Invio Comunicati Stampa Gratis - WEBcomunicazioni

roma

Marco Panella presenta il thriller “Tutto in una notte”

Il Taccuino Ufficio Stampa

Presenta

 

Tutto in una notte di Marco Panella

Lo scrittore Marco Panella presenta “Tutto in una notte”, un thriller dai ritmi serrati ambientato in una Roma violata, sporcata dal sangue di vittime innocenti. Il protagonista della storia, Giulio Vancurti, vivrà una notte all’Inferno, pedina di un gioco più grande di lui in cui realtà e apparenza si confondono pericolosamente e ogni mossa può risultare fatale. Un romanzo dalle tinte fosche e malinconiche che racconta una storia in cui l’essere umano è passato al microscopio, per rilevare quelle zone oscure che si tenta invano di occultare. 

Titolo: Tutto in una notte

Autore: Marco Panella

Genere: Thriller

Casa Editrice: Robin Edizioni

Collana: Le Giraffe Noir

Pagine: 328

Prezzo: 18,00 €

Codice ISBN: 978-88-7274-510-6

 

«Era lì. Appoggiato al cofano di una macchina: la testa che guardava verso il basso, le braccia incrociate a tenersi stretto il petto o, forse, l’anima. Gli si avvicinò sino a pochi passi e solo allora Giulio alzò la testa di scatto mostrandole, bagnato e stravolto, un viso ancora da ragazzo […]».

 

Tutto in una notte di Marco Panella è una storia scritta con uno stile agile e asciutto, tagliente come la lama di un coltello. Uno stile che accosta il lirismo di certe immagini e suggestioni alla crudezza della narrazione. L’autore racconta una storia nera ricca di svolte impreviste, perché come i venti e la vita anch’essa ha il diritto di cambiare direzione, di mischiare le carte in tavola. È una vicenda narrata attraverso capitoli brevi e un linguaggio privo di orpelli, che si apre su un incipit potente che presenta il protagonista della storia, Giulio Vancurti. Panella entra nella mente di Giulio sezionandone i pensieri, penetrando fin nelle sue riflessioni più intime, e ne restituisce il ritratto di un uomo tutto d’un pezzo, molto presente a sé stesso; un professionista cinico e dal cuore indurito, che ha visto troppo dolore e violenza: “viveva nel silenzio dei segreti di Stato, nella penombra delle operazioni riservate”. Giulio è un agente segreto di massimo livello appartenente a un’organizzazione occulta denominata “l’Ufficio”, un ectoplasma amministrativo nato in concomitanza con la caduta del Muro di Berlino, i cui uomini sono votati alla segretezza e al sacrificio, nascosti tra le pieghe dell’apparenza. In una Roma “dall’anima disincantata” Giulio si muove in un’unica, infinita notte spinto da una sfida impossibile e sanguinaria: risolvere un rompicapo sadico distribuito in anonime scatole, che sembra ripercorrere a ritroso i luoghi e gli eventi della sua vita pre-Ufficio. E la Città Eterna sembra acquistare sempre più mistero, e da semplice scenario diventa essa stessa protagonista con le sue strade disordinate, con i suoi colori e le sue atmosfere senza tempo. Una città che si trasforma nel labirinto in cui Giulio si perde, in cui Giulio lotta per scoprire cosa si cela dietro la nebbia che l’ha avvolto: “sapeva bene che è solo nel gioco delle ombre che la verità si può mostrare e si può vedere per quello che realmente è”. Tutto in una notte racconta una storia attraversata da una profonda vena di inquietudine, e avvolta da un’atmosfera opprimente che ingloba il lettore in una spirale discendente verso lo stesso Inferno in cui è imprigionato Giulio. Tanti sono gli interrogativi, troppe le contraddizioni, poche le certezze. E come i pezzi di donna ritrovati nelle misteriose scatole, così il lettore ottiene segmento per segmento la propria verità, fino al drammatico finale di un thriller dal meccanismo perfetto e ricco di suspense, in cui bene e male diventano concetti relativi e in cui è labile il confine tra realtà e apparenza.

 

 

TRAMA. L'Ufficio non sarebbe dovuto esistere, lo conoscevano in pochi e tra loro qualcuno era di troppo. Giulio Vancurti è un invisibile costretto a rincorrere il suo passato, ma sullo sfondo di una Roma bella e terribile, nel caldo estivo di una sola notte, il passato è solo un pretesto. Nel gioco delle ombre, verità inconfessabili si alternano in un verosimile che scorre tra colpi di scena, cronaca e storia recente; è l'intero sistema della sicurezza nazionale ad andare in crisi e a mostrare quel cuore di tenebra dove gli invisibili diventano angeli custodi. Giulio Vancurti, quando la notte lascerà il posto al giorno, non sarà più lo stesso. Nessuno lo sarà più.

 

 

L’AUTORE È DISPONIBILE A RILASCIARE INTERVISTE

Per richiedere e/o prenotare intervista

iltaccuinoufficiostampa@gmail.com

 

 

BIOGRAFIA. Marco Panella è laureato in Scienze Politiche con indirizzo Internazionale ed è imprenditore della comunicazione e strategic advisor per l’innovazione. Esperto di storia del costume italiano e curatore di mostre e festival culturali, coniuga all’attività professionale interessi personali che spaziano dalla geopolitica all’etica della tecnologia. Pubblica nel 2019 per Robin Edizioni il thriller “Tutto in una notte”.

 

 

Contatti

http://www.robinedizioni.it/

 

Link di vendita

https://www.amazon.it/Tutto-una-notte-Marco-Panella/dp/8872745101

http://www.robinedizioni.it/nuovo/tutto-in-una-notta

 

 

 

 

IL TACCUINO UFFICIO STAMPA

Via Silvagni 29 - 401387 Bologna - Phone: +393396038451

Sito: https://iltaccuinoufficiostampa.com/

Facebook: www.facebook.com/iltaccuino.ufficiostampa/

Mail: iltaccuinoufficiostampa@gmail.com

 

Data di Pubblicazione: 17 gennaio 2020
Categoria: Libri & Editoria
Argomenti: Tutto in una notte, Marco Panella, romanzo, Robin Edizioni, scrittore, libri, thriller, Roma, attentati, violenza, disincanto, apparenza, Il Taccuino ufficio stampa, ufficio stampa

Passerella di VIP all’evento “Natale con Leonardo”

Grande successo ieri sera per l’attesissimo evento “NATALE CON LEONARDO”, il Christmas Cocktail che si è tenuto alla Mostra “Leonardo da Vinci. Il Genio e le Invenzioni – Le Grandi Macchine interattive” al Palazzo della Cancelleria, nel cuore di Roma e a due passi da Piazza Navona e Campo De’ Fiori.

In un clima magico e natalizio, circondati da ben 65 macchine esposte, la Mostra, diretta da Augusto Biagi, ha riunito personaggi del mondo della cultura, della musica e dello spettacolo per festeggiare tutti insieme il Natale, in occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo. Tra questi: l’annunciatrice televisiva Alessandra Canale; le conduttrici tv Janet De NardisMetis Di Meo; gli attori Francesca ValtortaGiorgio LupanoAlessia FabianiMiriana TrevisanGiulia Di QuilioLudovico FremontAlan Goetz CappelliJessica Piccolo ValeraniKatia GrecoIvan CastiglioneStefania BonafedeChiara ContiMario ErmitoVincenzo BocciarelliFrancesca De MartiniValeria ZazzarettaFabiola Di GianfilippoMarco IermanóMarta RicheldiAndrea VicoLuca MartellaVincenzo VivenzioAnna Tangredi, Bassirou Ballde; la cantante e compositrice Ginevra Nervi; il conduttore di RDS Claudio Guerrini; il musicista Fabio 2U; il regista Eitan Pitigliani; la stilista Pamela Fornari; le blogger e influencer Camilla Sentuti e Katiuscia Cavaliere.

Tutti gli ospiti hanno avuto la possibilità di visitare le due nuove grandi attrazioni che sono state aggiunte proprio quest’anno: la Realtà aumentata e i Video Mapping in 3D sulle invenzioni e sull’affascinante mondo dell’anatomia.

Non solo. All’interno della Mostra, inoltre, viene conservata nei sotterranei una parte della falda acquifera che scorreva in questa zona e che veniva alimentata dal canale Euripus. Nell’acqua è conservato un Sepolcro del 43 a.C., appartenuto ad Aulo Irzio. Un tesoro nascosto della Roma sotterranea visibile grazie all’apertura di questa mostra.

Tra le macchine presenti:

          -            il Paracadute, grazie al quale l’uomo “potrà gettarsi d’ogni altezza senza danno di sé”;

          -            i Galleggianti, fatti di otri di pelle gonfi d’aria, definiti da Leonardo come il nuovo “modo di camminare sopra l’acqua”;

          -            la Vite di Archimede, manufatto pensante, ancora oggi utilizzato in agricoltura per il sollevamento dell’acqua e utile sia per l’approvvigionamento idrico e il prosciugamento delle paludi, sia per l’impegno in fontane e giochi d’acqua;

          -            il rivoluzionario Carro Armato, una macchina bellica da toccare e da scoprire;

          -            la Camera degli Specchi, la stanza, molto probabilmente mai realizzata, esempio delle molteplici ricerche dell’artista nel campo dell’ottica e della riflessione multipla;

          -            la Città Ideale, il progetto di Leonardo di una città comoda e spaziosa, caratterizzata da architetture razionali e funzionali, strade ordinate “alte e forti mura”, con lo spazio cittadino articolato su diversi livelli.

La serata è stata realizzata grazie al supporto di: Castello Ducale per il vino, Premiato Biscottificio P. Cipriani per i biscotti e Il Giardino del Tè per la tisana "Naturalmente", che sono stati sponsor dell’evento.

Data di Pubblicazione: 19 dicembre 2019
Categoria: Eventi & Appuntamenti
Argomenti: Mostra di Leonardo, Vip, Palazzo della Cancelleria, Roma

Oltre duecento persone per celebrare il mito di Sissi al Gran Ballo organizzato dalla Compagnia Nazionale di Danza Storica

"Anche quest’anno la “magia” si è ripetuta. Si è svolta, infatti la XIV edizione del Gran Ballo di Sissi organizzato dalla Compagnia Nazionale di Danza Storica di cui è presidente  Nino Graziano Luca, in omaggio non solo al mito della principessa austriaca ma anche al fervore culturale dell’Italia dell’epoca che ancora oggi fa eco nella società odierna". 

Gli eleganti saloni di Palazzo Brancaccio – l’ultimo del Patriziato Romano – hanno accolto oltre duecento ballerini e ospiti in costume dell’800, che prima sono stati accolti dallo spettacolo “Sissi, ritratto in Musica della Principessa” con Gaia Vazzoler al pianoforte e l’attrice Claudia Natale e poi hanno dato vita a uno spettacolare crescendo di valzer, quadriglie, contraddanze, polche e mazurche. 

Quest’anno Sissi è stata interpretata dall’attrice Jennifer Mischiati, prossimamente protagonista di due film internazionali: “Creators – The Past” con Gerard Depardieu e del film americano “Little America”. Il costume indossato da Sissi quest’anno è stato frutto di una collaborazione con l’Associazione “L’Arte della Bellezza” di Federica Carone che ha coordinato un laboratorio con alcune allieve della Cnds. Il costumista Marco di Lauro ha invece realizzato il costume di Francesco Giuseppe interpretato da Francesco Ferdinandi, giovane attore che il pubblico ha apprezzato nelle fiction L’Allieva, Don Matteo 10 e Furore. A breve ha terminato le riprese del film internazionale The Big Other diretto dal regista tedesco Jan Schomburg.

Il format del Gran Ballo di Sissi è quello originale della Compagnia Nazionale di Danza Storica e che ha dato enormi soddisfazioni nell'organizzazione di eventi come: il Gran Ballo del Bicentenario del Congresso di Vienna a Schonbrunn, il Gran Ballo per il Governatore di Astraskhan in Russia, il Gran Ballo dell'800 per il Re e la Regina della Malesia a Kuala Lumpur allestito anche per i Cavalieri di Malta nel Palazzo Storico di La Valletta, a Budapest, allo Sferisterio per il Macerata Opera Festival ed a Torre del Lago per il 65° Puccini Festival, il Gran Ballo del Regno delle Due Sicilie alla Reggia di Caserta ed il Gran Ballo dell’800 sul Lago di Como al Teatro Sociale.

La serata ha avuto inizio nel bellissimo Parco Naturale tra ruderi romani, fontane e piante secolari; poi gli ospiti sono stati accolti nelle splendide sale del Palazzo, le stesse dove la principessa Mary Elisabeth Field, moglie del principe Salvatore Brancaccio, organizzava sontuose feste da ballo anche in onore del Re Umberto di Savoia. Quest’anno, per la prima volta, l’evento si è svolto nel maestoso Piano Nobile di Palazzo Brancaccio: lo Spazio Field ricco di stucchi, affreschi e arredi incantevoli. In un’atmosfera pregna di romanticismo ottocentesco coloro che hanno partecipato – nobili, imprenditori, personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, italiani ed europei – si sono fatti coinvolgere dal gioco brioso e divertente del Ballo. Immersi nella dimensione storica, gli ospiti hanno omaggiato il ricordo del primo viaggio in Italia di Elisabetta di Baviera, nel novembre 1856, quando il popolo si mostrò freddo e ostile nei suoi confronti, a causa del regime militare imposto dagli Asburgo. «Più di centosessant’anni dopo i sentimenti sono cambiati – conclude il presidente Nino Graziano Luca – oggi il mito di Sissi, incarnato soprattutto nel volto cinematografico di Romy Schneider, è davvero acclamato con affetto». Il Buffet Dinner è stato curato dagli chef di Palazzo Brancaccio. Il Buffet del Beverage, come sempre nei Gran Balli della Compagnia Nazionale di Danza Storica, è stato open per tutta la serata. 

Si ringraziano Andrea Azzarone per lo Spazio Field di Palazzo Brancaccio, Alex Pacifico Management e Silvia Cannova per Pablo art director Gil Cagne’.

Data di Pubblicazione: 4 novembre 2019
Categoria: Comunicati Stampa, Eventi & Appuntamenti
Argomenti: Danza, Sissi, Roma,

Domenica 27 ottobre la Mostra di Leonardo al Palazzo della Cancelleria di Roma ospita lo spettacolo sulla vita di Leonardo Da Vinci

Domenica 27 ottobre la Mostra di Leonardo al Palazzo della Cancelleria ospiterà lo spettacolo Alla scoperta di Leonardo sulla vita dell’artista, che sarà proposto in tre fasce orarie: alle 11:00, 15:00 e 17:00.

L’obiettivo di questo appuntamento è restituire ai bambini e ai ragazzi, ormai assediati da grandi schermi e rumori invasivi, la possibilità di un momento di creatività ed immaginazione libero, aperto, dove la presa di coscienza di se stessi e degli altri trova il primo posto.

Con l’esperienza dello spettacolo dal vivo e la sperimentazione laboratoriale, i bambini verranno accompagnati in un entusiasmante viaggio alla scoperta di una delle figure più affascinanti della storia del pensiero e delle arti. Attraverso la partecipazione attiva prevista in alcuni momenti dello spettacolo, i ragazzi potranno provare la sensazione di diventare dei moderni studiosi, interagendo con i personaggi e andando alla scoperta di alcuni tra i più interessanti fatti storici della vita di Leonardo Da Vinci.

Nello spettacolo si passa da momenti recitativi, nei quali con leggerezza e ironia si propongono tematiche di valore universale, a momenti in cui i ragazzi sono chiamati a partecipare attivamente al gioco delle parti. I contenuti dello spettacolo sono strutturati in modo tale da condurre lo spettatore attraverso la storia della vita di Leonardo, focalizzandosi sul tema dello sviluppo della cultura e stimolando la predisposizione alla ricerca. Nonostante la sua atmosfera brillante, lo spettacolo conduce ad una finale presa di coscienza che incoraggia a porsi delle domande, invitando quindi a un percorso di approfondimento e di conoscenza che ciascuno potrà portare con sé a casa e in classe quando cala il sipario.

Alla scoperta di Leonardo sostiene la rivoluzione Plastic Free. Il Ministero dell’Ambiente e l’Assemblea del programma Ambientale delle Nazioni Unite del 2017 hanno stabilito nel 2018 come obbiettivo fondamentale quello di minimizzare l’inquinamento da materiali plastici tramite la promozione di alternative sostenibili. 

Il prezzo per partecipare è di €9.50 per adulti e bambini.

La prenotazione, obbligatoria, si può effettuare telefonicamente allo 06/69887616 o tramite mail a desk@mostradileonardo.com

Data di Pubblicazione: 25 ottobre 2019
Categoria: Comunicati Stampa, Eventi & Appuntamenti
Argomenti: Leonardo Da Vinci, Roma, Palazzo della Cancelleria, Mostra,