Invio Comunicati Stampa Gratis - WEBcomunicazioni

cinema

"Noci Sonanti" in concorso al Biografilm Festival

Verrà presentato in anteprima al Biografilm Festival (dal 7 al 17 Giugno), nella sezione Biografilm Italia, il documentario Noci Sonanti di Damiano Giacomelli e Lorenzo Raponi (prodotto da Eleonora Savi e Damiano Giacomelli per Officine Mattòli Produzioni e realizzato con il contributo di Fesr Marche - Unione Europea (EU) - Repubblica Italiana - Regione Marche e Fondazione Marche Cultura - Marche Film Commission).

Il film racconta la singolare storia di Fabrizio Cardinali e suo figlio Siddhartha,che hanno deciso di vivere lontani dai confort della società contemporanea. Alla fine degli anni Ottanta infatti, Fabrizio ha fondato una tribù (quella delle Noci Sonanti, appunto) per sposare uno stile di vita a contatto con la natura e in contrasto con la frenesia del consumismo imperante. Una scelta radicale con cui, inevitabilmente, ha dovuto fare i conti anche il piccolo Siddhartha (figlio di Fabrizio).

Per tutta la durata del film, frutto di due mesi di riprese, la macchina da presa resta vicina ai personaggi, senza rinunciare a un importante rigore stilistico. Giacomelli e Raponi ci conducono in punta di piedi nella straordinaria normalità della “tribù”, lontana dallo stile di vita della società dei consumi e rispettosa dell'ambiente che la circonda. Un piccolissimo gruppo di persone, di cui Fabrizio è il caposaldo, che accoglie chiunque voglia abbracciare questa filosofia di vita che rimette al centro l’umanità e l'armonia con ciò che ci circonda, in opposizione all'insostenibilità del contemporaneo occidentale.

Al centro della storia c'è il giovane Siddhartha, ritratto in un'estate di passaggio, quando da bambino inizia ad avvicinarsi all'adolescenza. Nella sua “scuola di vita”, verso l'esame finale da privatista, il bambino attraversa e rimette in discussione elementi e convinzioni del suo vissuto. Cresciuto a stretto contatto con la natura, attraverso l'incontro con Sofia Sid si confronta con uno stile di vita lontano dal suo. Una “differenza” che non potrà ignorare quando sarà il momento di formulare le prime riflessioni sul futuro.
A riunire padre e figlio c'è un bisogno di stare insieme, di una comunità. Ora utopia, ora possibilità concreta, alla fine risuonano le parole di Fabrizio: “Una noce dentro un sacco poco rumore fa. Ma tante noci insieme suonano”.

SINOSSI BREVE:
Sul finire degli anni Ottanta, Fabrizio (65 anni) fonda la “Tribù delle NociSonanti”. Qui, in una vecchia casa colonica, decide di vivere in comunione con la natura, senza energia elettrica e ogni altro comfort, ospitando coloro che decidono di condividere lo stesso stile di vita.
Trent'anni dopo, questo film racconta un'estate in Tribù di Fabrizio con il suo unico figlio, Siddhartha (9 anni). Per preparare al meglio l'esame scolastico sostenuto da privatista, unico momento istituzionale della sua vita, Sid ha scelto di trascorrere l'estate in Tribù con l'unico insegnante che accetta: suo padre. Qui comincia a trascorrere sempre più tempo con la sua vicina di casa Sofia (11 anni), insieme alla quale sperimenta uno stile di vita completamente diverso. Una differenza che il bambino deve considerare quando immagina per la prima volta il suo futuro.

Data di Pubblicazione: 30 maggio 2019
Categoria: Comunicati Stampa, Libri & Editoria
Argomenti: Cinema, Biografilm, Bologna

Consegnati a Lina Wertmüller e a Giancarlo Giannini i premi Kinéo – Diamanti al Cinema

Al 72° Festival di Cannes, si è tenuta la presentazione della 17^ edizione del Premio Kinéo – Diamanti al Cinema. Premiati alla Croisette la grande regista Lina Wertmüller e Giancarlo Giannini, già presenti a Cannes per una maratona tutta italiana che ha compreso il loro “Tributo” per l’indimenticabile film “Pasqualino Settebellezze”, restaurato dal Centro Sperimentale di Cinematografia/Cineteca Nazionale con Genoma Films  e la presentazione del nuovo film da loro coprodotto, “Dittatura Last Minute – Addio Ceausescu”.

Un’edizione speciale, quella presentata a Cannes, che mette al centro dell’evento il cinema, ma anche quel sentimento verso il quale il cinema ha sempre dimostrato grande sensibilità. Il sentimento del rispetto dell’ambiente che sta suscitando, oggi come mai, la mobilitazione di giovani, Istituzioni, Multinazionali, cittadini, artisti.

Il focus tematico di quest’anno sarà il mare in omaggio alla Serenissima sulle cui acque da 76 anni ha luogo la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica.

Col patrocinio del Comune di Venezia sull’iniziativa #EnjoyRespectVenezia and Save Your Sea, si celebrerà, domenica 1 settembre, il Premio Kinéo come da tradizione uno degli eventi più attesi al Lido.

A testimoniare l’esigenza di una vera e propria opera di educazione che parta dai gesti quotidiani di ognuno di noi, attori e attrici nazionali e internazionali e chi si occupa attivamente di programmi educativi come Veronica Berti Bocelli, Vice Presidente della Fondazione ABF, attiva sia in Italia che all’estero che, durante la conferenza stampa, ha mandato un videomessaggio annunciando: “Sarò a Venezia il 1 settembre durante il Premio Kinéo per sostenere in qualità di Vice Presidente della Fondazione che porta il nome di mio marito, Andrea Bocelli Foundation, l’invito ad amare e rispettare il nostro pianeta, la nostra terra e le nostre acque”. Veronica Berti Bocelli ha proseguito parlando del Premio Kinéo: “Un grande plauso va fatto a questo premio per la grande sensibilizzazione su temi importanti come la cura dell’ambiente in cui viviamo. Un’opera che il Premio Kinéo porta avanti grazie alle tante collaborazioni con il cinema e con il sostegno del Comune di Venezia che da 76 anni ospita in Laguna la Mostra dedicata a questa meravigliosa arte”.

Tappa intermedia di questa iniziativa, la giornata di responsabilizzazione, al Salone Nautico, lungo le rive dell’Arsenale, nel cuore della Biennale Arte, simboleggiato dall’installazione di Lorenzo Quinn “Building Bridges”, il 20 Giugno con una nutrita partecipazione di interventi.

Con il SNCCI sono stati selezionati i film, drammatici, commedie e opere prime che saranno sottoposti al voto del pubblico grazie al lavoro che Kinéo da sempre condivide con ANEC e gli spettatori delle sale cinematografiche.
Il SNCCI assegnerà come ogni anno il Premio Pubblico & Critica.
 
Con Il Centro Sperimentale di Cinematografia sarà assegnato il Premio Giovani Rivelazioni. In totale sintonia con Kinéo e il tributo alla responsabilità ambientale, anche il CSC ha iniziato un percorso specifico di educazione abolendo dalla scuola di cinema più prestigiosa d’Italia i materiali di uso comune non riciclabili.
 
Le collaborazioni del Premio Kinéo con grandi personaggi e realtà del Cinema non finiscono qui e saranno svelate prossimamente al Salone Nautico di Venezia nella prima tappa all’insegna del “Green&Blu”.

Data di Pubblicazione: 23 maggio 2019
Categoria: Comunicati Stampa, Arte & Cultura
Argomenti: Cinema, Premio Kinéo, Cannes,

Iniziate le riprese del film "La scelta Giusta" di Andrea D'Emilio

Sono iniziate oggi le riprese del film d'esordio di Andrea D'Emilio, “La scelta giusta”, un thriller metropolitano, sul tema del “doppelgänger”.
 
Luca è un giovane imprenditore, direttore dell'azienda AlterEgo che si occupa di protezione reti e realtà aumentata.
Una grossa multinazionale, la Real Tech, a cui sta rubando fette di mercato, si interessa alla AlterEgo e fa un'offerta per comprarla. Luca rifiuta, e la Real Tech comincia a fare pressioni sempre più insistenti.
Minacciato dalla Real Tech, da attacchi informatici, e misteriosi incidenti, Luca incontra il suo “doppelgänger”, Flavio, più abile, più coraggioso, e più determinato di lui.
Flavio lo aiuta ma al tempo stesso lo trascina verso un abisso di alcool e droga.
 
“La scelta giusta” è un thriller che si ispira a certi noir di Michael Mann, capaci di raccontare, all'interno di una struttura di genere, l'animo umano, e di esplorarne i propri recessi. L'indagine psicologica si muove parallelamente alla suspense, nel tentativo di raccontare il lato oscuro dell'uomo. La scelta di realizzare un film di genere ha l'intenzione di voler coniugare lo spettacolo e l'introspezione come i grandi Maestri del passato ci hanno abituato a vedere, nella certezza che questa simbiosi possa portare sia ad esiti espressivi, sia a far riflettere su noi stessi, su quello che siamo come uomini, e sulla nostra interiorità.
Il film verrà prodotto da Alberto De Venezia per Ipnotica Produzioni, grazie anche al contributo della Film Commission Regione Lazio e verrà distribuito in 50 sale cinematografiche in autunno.
Si tratta dell'opera prima di Andrea D'Emilio, regista e montatore attivo nel settore da molti anni, scritta dal premio Solinas Daniele Malavolta. Il film avrà tra gli interpreti Francesco De Francesco, Luca Lionello, Giulio Neglia, Delia Germi, Costantino Comito, Roberta Bizzini, Stefania De Toni, Tiziano Mariani, Francesca Barletta e Augusto Zucchi. La fotografia sarà curata da Dario Germani mentre la scenografia sarà di Tonino Di Giovanni.
Le riprese de “La scelta giusta” saranno effettuate a Roma e a Guidonia. Importanti per la realizzazione del film sono stati il coordinatore territoriale Osvaldo Sperandio, Daniele Terzulli, Francesca Guidi e Pino Signorelli. Main sponsor di Ipnotica produzioni  saranno Alto Valore, Opificio del Sapore e Gran Buffet.

Data di Pubblicazione: 10 aprile 2019
Categoria: Comunicati Stampa, Eventi & Appuntamenti
Argomenti: CInema, Riprese, La scelta Giusta, Andrea D'Emilio, Ipnotica

All'Asylum Fantastic Fest arriva un'Esposizione d'Arte dedicata alla Paura

La Direzione dell’Asylum Fantastic Fest è lieta di annunciare una delle più importanti Esposizioni di Arte contemporanea Internazionale dedicate all’universo della Paura: Asylum — la Paura come [Arte] che si terrà dal 9 al 12 maggio presso il prestigioso Palazzo Doria Panphilj di Valmontone.

53 artisti provenienti da tutta Europa per raffigurare attraverso il proprio personalissimo operato artistico, l’universo della Paura, sia essa materica che intimistica.

Fotografia, digital art, pittura, scultura, istallazioni e assemblaggi per trasmettere una sensazione univoca: la Paura fa parte di ogni essere umano ed ogni essere umano proprio con la paura, si confronta attimo dopo attimo.

Il Vernissage si terrà Giovedì 9 maggio 2019 alle ore 18.00, presente la Cantina Vitivinicola Colle Picchioni che assieme alla struttura di Street Fantastic Food allestita in Piazza Umberto Pilozzi, curerà il buffet inaugurale.

In occasione dell’opening verrà assegnato l’Asylum Award per l’Arte.

Ad arricchire l’Evento altre due esposizioni legate all’universo Horror. A cura dell’Elm Strett House la mostra 30 anni di SPLATTER. La riproduzione delle matite e delle tavole più belle a firma di Marco Soldi, Bruno Brindisi, Roberto De Angelis, Roberto Ricci della rivista che ha segnato un’epoca. Curata da Roberto E. D’Onofrio, l’esposizione dei più bei manifesti originali del cinema di genere, Paura su Carta, un viaggio senza tempo alla scoperta del Cinema di tutti i tempi.

Inoltre a partire dalle ore 20.00 si terrà il concerto per piano Night Horror Music del M.° Marco Werba, che eseguirà sei colonne sonore legate all’universo del thriller, accompagnate dalla proiezione di stralci cinematografici.

Gli Artisti in esposizione sono: Airin Col, Alessandro Betti, Alessandro Masera, Angela Catucci, Anna Maria Machechowska, Antoine Zamariola, Antonella Sorrentino, Antonella Vigorito, Antonietta Aulicino, Barbara Ughi, Carole Peia, Carla Vallata, Christian Damato, Cristian Ciamporcero, Filippo Pagano, Florin Gabriel Cinpoesu, Cristina Corvino, Dayana Fergemberg, Flora Cefalo, Francesca Ferrario, Francesco Vignola, Francesco Terna, Giampiero Abate, Giorgio Toniolo, Giulia Gellini, Glenda Safonte, Holger Theunert, Ivan Toninato, Jurgen Bley, Laura Facchin, Loberg, Lucia Simone, Lucrezia Pireddu, Maria Capellini, Maristella Angeli, Mauro Lorenzo Luigi Valentini, Manuela Scannavini, Mirella Buosi, Montserrat Diaz, Nikos Alteri, Patrizia Garberi, Patrizia Pacini, Pietro Cromo, Raquel Della Pina, Roberta Morelli, Roberto Ramirez Anchique, Remigio Fabris, Sabrina Costa, Sara Contardi, Sartorius, Stefania Asunis, Valentina Serafico, Valerio Villani.

Data di Pubblicazione: 30 marzo 2019
Categoria: Comunicati Stampa, Eventi & Appuntamenti
Argomenti: Cinema, Horror, Asylum, Arte