Invio Comunicati Stampa Gratis - WEBcomunicazioni

alimentazione

Sergio Maria Francardo ed Enrico Mariano presentano “La stagionalità degli alimenti”

Il Taccuino Ufficio Stampa

Presenta

 

La stagionalità degli alimenti – nutrirsi con i cibi di stagione

è la migliore medicina preventiva

di Sergio Maria Francardo e Enrico Mariani

 

Sergio Maria Francardo e Enrico Mariano presentano “La stagionalità degli alimenti – nutrirsi con i cibi di stagione è la migliore medicina preventiva”. Ritornare a trovare la connessione tra alimenti e cicli stagionali è il monito per stare in salute. Capire il ritmo della natura diventa la chiave per trovare il ritmo psico-fisico, percorrendo la sana strada della prevenzione. Tradizione e scienza trovano una nuova connessione.

 

Titolo: La stagionalità degli alimenti

Autori: Sergio Maria Francardo e Enrico Mariani

Genere: Alimentazione, medicina e scienze

Casa Editrice: Edilibri

Pagine: 160

Prezzo: 18,00 €

Codice ISBN: 978-8886943888

«[…] la natura ci offre gli agrumi durante l’inverno e le albicocche alla fine della primavera; le loro proprietà nutritive sono diverse e proveremo a considerarne le differenze, ma resta un punto fermo, cioè che la pianta affronta condizioni simili a quelle che incontriamo noi in quel momento, in quella stagione: è questa davvero la chiave dell’importanza e del valore di quel frutto e di quella verdura. Oltre alle conoscenze della nostra tradizione, oggi ci sono diversi studi scientifici che evidenziano come i vegetali consumati nella loro specifica stagione di maturazione posseggano proprietà nutritive superiori rispetto a un frutto o a una verdura maturati al di fuori del proprio arco temporale ideale.»

 

 

Come conciliare una corretta alimentazione con un buono stato di salute? È ciò che cercano di dimostrare Francardo e Mariani, in un saggio che affronta tale connubio alla luce soprattutto delle ultime ricerche mediche. Lo sviluppo della tecnica ha dato nuovo impulso all'agricoltura e alla capacità di produzione e conservazione dei vari alimenti in ogni momento dell'anno. Gli autori, però, ritengono che sia necessario riconoscere nell’uomo un ritmo psico-fisico capace di allinearsi con i ritmi della natura scanditi dalle stagioni. L’importanza della consumazione dei prodotti stagionali, in particolare, è centrale in fase di prevenzione delle malattie, non solo perché il corpo umano riesce ad assorbire meglio tutto ciò che è naturale anziché artificiale, ma soprattutto perché i vari alimenti vegetali raggiungono le loro più elevate qualità nutritive proprio nell'arco di tempo del loro ciclo "naturale" di maturazione. Un saggio fondamentale che risulta essere anche una guida per costruire un piano alimentare sano e consapevole.

 

TRAMA. Un saggio che è più di una guida. Un’analisi approfondita in chiave scientifica di tutti i prodotti – frutta e verdura – che la natura ci offre mese per mese, a sostegno della tesi che seguire un’alimentazione stagionale ci aiuta a prevenire e a combattere le malattie. La ricerca, condotta con perizia, si snoda attraverso i contributi dei due autori, entrambi medici, che spiegano dapprima l’importanza della sincronia tra ritmo psico-fisico e ritmo della natura nelle singole stagioni, quindi illustrano in un vero e proprio calendario – mese per mese – tutto ciò che la natura genera da sé e il corretto utilizzo per l’alimentazione umana che, se organizzata, trova un’armonia tra stile di vita e abitudini alimentari. Un saggio che parla ai sensi, anche attraverso spezie e aromi, alla riscoperta dei sapori autentici e dei giusti "stimolatori" dei processi di digestione e assimilazione.

 

 

GLI AUTORI SONO DISPONIBILI A RILASCIARE INTERVISTE

Per richiedere e/o prenotare intervista

iltaccuinoufficiostampa@gmail.com

 

 

BIOGRAFIE.

Sergio Maria Francardo, esercita come medico a Milano dal 1980. È membro fondatore del Comitato tecnico-scientifico per la Medicina complementare della Regione Lombardia. Ha tenuto seminari e corsi di alimentazione nell’ambito delle attività legate all’agricoltura biodinamica. Con Edilibri ha pubblicato I semi del futuro - Riflessioni di un medico sui cibi transgenici (2001) e Medicina antroposofica familiare (2004).

Enrico Mariani, medico dal 1978, specializzato in scienza dell'alimentazione e in medicina dello sport. Primario ospedaliero di medicina generale a Milano (1992-2010) e medico sociale di squadre si calcio professionistiche (1994-2009), è autore di circa 30 pubblicazioni scientifiche inerenti a temi di alimentazione, salutogenesi e fisiologia sportiva su riviste di settore. Attualmente esercita la libera professione a Milano.

 

 

CASA EDITRICE. Casa editrice fondata nel 1996. Attualmente ha 38 titoli disponibili in catalogo. Tra questi, circa 15 fiabe classiche (in particolare dei fratelli Grimm) con illustrazioni pittoriche ad acquerello per bambini dai 5 ai 9 anni (collana “Fiabe e Colori”), a cui vanno aggiunti altri testi illustrati in bianco e nero di parascolastica (sezione “Prime Letture”). Nella sezione “Filosofia e Spiritualità” alcuni titoli sono dedicati alle religioni, altri alla ricerca interiore in senso sia filosofico sia esoterico-metafisico. Nella sezione “Scienza e Medicina” vengono trattati temi di interesse attuale quali gli OGM, le medicine alternative, il progresso scientifico e i suoi risvolti sociali. Nella sezione “Storia e attualità” i testi elaborano gli ultimi avvenimenti in Medio Oriente e nell’Est Europa in chiave geopolitica fino ad abbracciare gli ultimi 100-150 anni di storia moderna.

 

Contatti

https://www.edilibri.it/

https://www.edilibri.it/la-stagionalita-degli-alimenti.html

 

 

 

IL TACCUINO UFFICIO STAMPA

Via Silvagni 29 - 401387 Bologna - Phone:+393396038451

Sito: iltaccuinoufficiostampablog.wordpress.com

Data di Pubblicazione: 31 ottobre 2019
Categoria: Libri & Editoria
Argomenti: La stagionalità degli alimenti, Sergio Maria Francardo, Enrico Mariano, saggio, Edilibri, scrittore, libri, alimentazione, medicina, scienza, cibi di stagione, cicli stagionali, Il Taccuino ufficio stampa, ufficio stampa

TV: Linea Bianca accende i riflettori su Roccaraso

Massimiliano OssiniNuova puntata di Linea Bianca con Massimiliano Ossini e Alessandra Del Castello che sabato 24 gennaio porteranno il pubblico di Rai Uno alla scoperta di Roccaraso. Sorvolando il Monte Greco, il parco della Maiella e il Gran Sasso, Ossini in compagnia della guida alpina Ciro Sertorelli, il primo degli ospiti della quinta puntata, atterrerà sulla pista Direttissima di Monte Pratello.

Il paese, come racconterà Ossini, offre un’ampia gamma di servizi per gli amanti degli sport invernali: impianti veloci, moderni e complessi sciistici che si susseguono valle dopo valle nel favoloso scenario delle montagne della Majella, tanto da definire il paese la “Cortina del Sud”.

Dalle piste ai rifugi, dove Ossini incontrerà il dottor Mauro Mario Mariani, esperto nutrizionista, che svelerà tutti i segreti dell’antico simbolo di Roccaraso. Si tratta della Pulsatilla, una pianta dalle virtù omeopatiche che nasce sulle montagne della zona a circa 1900 mslm.

Sulle piste, il conduttore Rai incontrerà anche il personale scientifico del CNR alle prese con una discesa sugli impianti di sci del Gran Sasso e farà visita all’INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), che vanta i più grandi laboratori del mondo, uno dei quali si trova proprio sul Gran Sasso (LNGS). Compito dei Laboratori del Gran Sasso è di ospitare esperimenti nel campo dell’astrofisica nucleare e fisica delle particelle che necessitano di un ambiente a bassa radioattività naturale, nonché di altre discipline che possono trarre vantaggio dalle sue caratteristiche ed infrastrutture. A confermare l'importanza del LNGS sono i circa venti esperimenti di portata internazionale che i ricercatori stanno attualmente conducendo.

Ormai immancabile l’appuntamento con la maestra di sci abruzzese Alessandra del Castello, che si soffermerà sulle norme che possono salvare la vita, contenute nel decalogo della sicurezza, oltre che parlare di Snowkite e incontrare i maestri di sci e un campione, appartenenti all’AMSI e alla FISI.

Ossini percorrerà in treno la Transiberiana Abruzzese parlando di territorio, agricoltura, fauna e prodotti tipici in compagnia del Presidente Fondazione Ferrovie dello Stato, Luigi Cantamessa e dell’agronomo Roberto Bruni. Arrivato alla stazione di Roccaraso, Ossini incontrerà l’allevatore di Asinelli Eugenio Milonis, il Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato Livia Mattei, responsabile della ricerca scientifica e conservazione lupi della guardia forestale, Antonio Antonucci, biologo del Parco Nazionale della Maiella e Luciano Sammarone dirigente del corpo forestale con il quale parlerà di Orsi.Nel cuore di Roccaraso, Ossini e Del Castello introdurranno il pubblico nella tradizione culinaria di paese, presentando diversi piatti tipici tra cui: “maccheroni alla chitarra o carrati”, i “maccheroni alla molinara” (meglio conosciuti come alla “mugnaia”), o ancora la “pasta della tresca” che concludeva la trebbiatura, ultima fatica del calendario agricolo. In conclusione, non si rinuncerà allo spazio più amato dai bambini: quello dedicato alle storie e alle leggende.

Data di Pubblicazione: 21 gennaio 2015
Categoria: Eventi & Appuntamenti
Argomenti: Abruzzo, Alessandra Del Castello, alimentazione, asinelli, campiioni, CNR, dolci, fauna e flora, fisi, forestale, Gran Sasso, leggende, lupi, Massimiliano Ossini, MauroMario Mariani, neve, orsi, pasta, piste, Roccaraso, sicurezza, sport

Linea Bianca dedica una puntata al Monte Bianco: lo Sci, gli Sport e l’Enogastronomia della Valle d’Aosta

Ossini presenterà tanti campioni e con il dott. Mariani si scopriranno i segreti di un'alimentazione corretta

Nuovo appuntamento con Linea Bianca e le montagne d’Italia. Per la terza puntata le telecamere di Rai Uno arriveranno in Valle d’Aosta, seguendo Massimiliano Ossini, alla scoperta del Monte Bianco e dei più grandi complessi montagnosi della regione (il Gran Paradiso, il Gran Combin, il monte Rosa), fino ad atterrare, con Beppe Cuc, Presidente dell’Associazione Valdostana, sulle piste del Cervino “Ski Paradise”. Nel corso della trasmissione il conduttore del sabato pomeriggio Rai, incontrerà i campioni Valdostani, Simone e Ivan Origone, oro e argento per lo sci di velocità, che saranno in compagnia di Alessandra Del Castello e del dott. Mauro Mario Mariani, con i quali si parlerà rispettivamente di sicurezza in pista e corretta alimentazione per ottenere elevate prestazioni fisiche.

Sarà poi la Del Castello a regalare al pubblico l’emozione di percorrere la pista affiancata dai due campioni, mentre Ossini si soffermerà a parlare con Federico Maquignaz, Presidente Funivie del Cervino. Giunto a Valle avrà poi modo di conoscere e intervistare i campioni di hockey sul ghiaccio, oltre che di pattinare con due professioniste Giulia Tagliapietra e Sara Casella. Spetterà, invece, alla maestra di sci presentare le piste e indicarne le difficoltà, fornendo i consigli utili per sciare in sicurezza.

Tolti i pattini, Ossini si spingerà invece sul Monte Bianco, cercando qualche informazione sulla nuova funivia ancora in costruzione. Ad arricchire con gusto diverso la puntata ci penseranno l’enologo Nicola Del Negro e lo chef Kaled Charfeddine. Quella sul Monte Bianco sarà anche un’occasione per portare il pubblico del sabato pomeriggio al Parc Animalier D’Introid, dove Corrado Brunet soddisferà ogni curiosità di Massimiliano sul parco e gli animali che lo popolano. Dopo aver sorvolato in elicottero tutto il comprensorio della Valle d’Aosta, Massimiliano Ossini non si lascerà sfuggire l’occasione di provare l’emozione del volo biposto in parapendio con Luca Polo.

Data di Pubblicazione: 9 gennaio 2015
Categoria: Eventi & Appuntamenti
Argomenti: alimentazione, Alpini, Amsi, conduttore, forestale, italia, Massimiliano Ossini, Mauro Mario Mariani, montagne, Monte Bianco, Nutrizionista, rai uno, sport invernali, Televisione, Valle D'aosta