Invio Comunicati Stampa e Notizie - WEBcomunicazioni.it
Invio Comunicati Stampa e Notizie

Solidarietà: apre a Roma la Falegnameria Sociale K_Alma per migranti, richiedenti asilo e inoccupati italiani. Al via il crowdfunding 

Apre presso il Villaggio Globale di Roma, nello storico Rione Testaccio, la Falegnameria Sociale K_Alma, l’innovativo spazio mirato alla formazione, all'inclusione e all'inserimento lavorativo di migranti, richiedenti asilo, inoccupati e disoccupati della Capitale.

La Falegnameria Sociale K_Alma nasce da un antico amore per gli alberi e il legno e rappresenta una sfida, oltre che una possibilità concreta, per attivare strumenti e offrire occasioni di educazione formale ed informale, autoformazione, autoespressione, conoscenza, integrazione ed inclusione sociale. Un percorso che nasce per i migranti ma mira ad aprirsi anche a fasce della popolazione in questo momento più “vulnerabili”, inoccupati o disoccupati, a chi per ragioni economiche e sociali vive un momento difficile della propria vita o magari cerca un nuovo modo di viverla. Un progetto che intende promuovere e realizzare nuovi percorsi di vita individuale, professionale e sociale; azioni necessarie per combattere diseguaglianze ed inequità sociali, per rimettere al centro la dignità dell’essere umano partendo proprio dal lavoro e dallo sviluppo delle competenze.

Il progetto prevede corsi base di falegnameria, di autoproduzione di mobile ed oggetti, di “lavorazione della materia”, grazie a corsi organizzati con formatori e artigiani locali, o in collaborazione con corsi regionali, e di approfondimento sia teorico che tecnico con architetti e design. Oltre la scuola di formazione il progetto prevede anche uno spazio dedicato ad una “factory”: un polo culturale, produttivo, ricettivo, sociale, di incontro e integrazione delle differenze che rimetta al centro le persone e la città. Sono previsti inoltre work-shop, work-experience e conferenze aperte a tutti.

Le fasi di ristrutturazione degli spazi e di avviamento dalle attività sono state totalmente autofinanziate dai soci dell’associazione che hanno deciso di “gettare il cuore oltre l’ostacolo”, investendo nella riconversione degli spazi grazie alla collaborazione del B.A.G., studio che opera da anni a Roma e in Italia con progetti di riqualificazione urbana a basso impatto ambientale ed architettura sostenibile, con tecnologie naturali e low-cost, applicandole anche in contesti di emergenza abitativa o a strutture per migranti realizzate con l’utilizzo della paglia), nell’acquisto di attrezzature e materiali e nella comunicazione.

L’appello di Gabriella Guido, Presidente dell’Associazione K_Alma, ideatrice e responsabile del progetto: «Abbiamo un sogno, che non è affatto impossibile. Anzi. Amiamo gli alberi, il legno e le persone. Quello che vi chiediamo è di aiutarci a sostenere questa splendida avventura nata dal basso e mossa da passione e solidarietà.»

Dal 1° settembre al 31 dicembre sarà possibile sostenere il progetto, promosso dall’Associazione di Promozione Sociale K_Alma, con una donazione semplice attraverso la piattaforma di crowdfunding Fondazione Dal Basso (http://sostieni.link/15758). Il progetto è sostenuto dallo Sportello Lavoro della Tavola Valdese, il Programma Integra, l’Associazione Parsec, Fondazione Erri De Luca, Casetta Rossa, ANPI, Villaggio Globale, CAE, SPRAR, Liberi Nantes.

© webcomunicazioni.it. Riproduzione Riservata

← Torna alla Prima Pagina