Invio Comunicati Stampa Gratis - WEBcomunicazioni

Scuola & Istruzione

A Cori (LT) sono aperte le iscrizioni al corso base di spagnolo ¿Habla español?

Fino a Martedì 23 Novembre è possibile iscriversi al corso base di spagnolo tenuto dall’insegnante madrelingua italo-argentina Cecilia Gazzera che verrà attivato al raggiungimento minimo di 10 iscritti. Le lezioni si terranno presso la biblioteca comunale di Cori “Elio Filippo Accrocca” ogni martedì dalle 16:30 alle 18:30 e un venerdì al mese. La partecipazione è gratuita, con un piccolo rimborso spese per l’acquisto del materiale didattico. Per informazioni: cgaz@hotmail.it

Come le precedenti edizioni, il primo ciclo di incontri è rivolto ai principianti, e si rivolge a tutte le persone che hanno compiuto 18 anni e vogliono imparare a comunicare e a destreggiarsi in modo fluido, divertendosi. L’organizzazione è a cura dell’Associazione Culturale Arcadia e del Comune di Cori (LT), nell’ambito della programmazione annuale dell’Istituto Culturale corese con sede a Palazzo Prosperi Buzi, in vicolo Macari.

Lo spagnolo è facile, lo dicono tutti – si legge nella presentazione dell’iniziativa - Chi non ha mai provato a dialogare con qualche amico ispanico aggiungendo una S qua e là? Ebbene è arrivata l’occasione giusta per conoscere un po' meglio questa lingua. L’intenzione infatti è quella di insegnare lo spagnolo, parlato e scritto, esplorandolo da diverse angolazioni e avvicinando i partecipanti alla letteratura, alla filmografia e alla cultura dei Paesi ispano parlanti.

A Cori si raccontano i Miti: "Atena-Minerva, la dea dagli occhi scintillanti"

Domenica 11 Novembre, alle ore 10:30, presso il Museo della Città e del Territorio di Cori (LT) verrà inaugurato il progetto “Che Mito! Storie e leggende dalla collezione museale” rivolto a bambini (dai 3 anni in su) e adulti, ideato, curato e realizzato dell’Associazione culturale “Arcadia”, con la collaborazione e la partecipazione della “Libreria Anacleto” di Cisterna di Latina ed “Utopia 2000” Società Cooperativa Sociale Onlus, patrocinato dal Comune di Cori. La prenotazione è obbligatoria: 3319026323 – arcadia@museodicori

Protagonista del primo incontro sarà “Atena-Minerva: la dea dagli occhi scintillanti.”, della quale tra i reperti relativi al pantheos cittadino custoditi al primo piano del museo, vi è una copia dellacinquecentesca statua della Minerva Capitolinache alloggia sulla fontana del Campidoglio a Roma, il cui corpo fu rinvenuto a Cori. All’introduzione al mito seguirà la presentazione del personaggio Atena (per i Greci) – Minerva (per i Romani), figlia di Zeus e Metis, dea della saggezza, delle arti, della guerra, della giustizia.

Le letture animate avranno ad oggetto alcune delle più note narrazioni legate alla divinità. La nascita: uscì, adulta e armata, dalla testa del padre, e lasciata in affidamento al fiume Tritone. Il primo albero di ulivo sulla terra, che fece spuntare colpendo una roccia con la sua lancia, dopo una gara con Poseidone. L’invidia per aver perso una sfida la spinse a trasformare Aracne in un ragno, obbligandola a tessere la sua tela per l’eternità. L’appoggio reso a Perseo, che sconfisse la Gorgone Medusa e liberò la sua futura sposa Andromeda da un mostro marino.

Il laboratorio artistico di manipolazione dell’argilla verterà sulla ricostruzione dei principali simboli che identificano la divinità, come la civetta, il serpente, lo scudo, l’elmo, la lancia. Ai partecipanti verrà offerta una merenda pane e olio.In programma ci sono altri quattro appuntamenti domenicali a cadenza mensile. Il 16 dicembre - “Ercole: che fatica essere un eroe!”. Il 20 gennaio - “Castore e Polluce: uguali ma opposti.” Il 17 febbraio - “Kore: la giovane fanciulla che diede vita alle stagioni.” Il 17 marzo – “Dardano: il cavaliere dal mantello svolazzante.”

Dolcetto, scherzetto o libretto? A Capalbio per Halloween si promuove la lettura

L'iniziativa, ideata dalle docenti dell'Istituto Comprensivo "P.Aldi" di Capalbio, è stata organizzata dal Consiglio Comunale dei Ragazzi in collaborazione con il Comune di Capalbio e l'Associazione "Il piacere di leggere"

Si sta svolgendo oggi a Capalbio in concomitanza del giorno di Hallowen l'iniziativa per la promozione della lettura "Dolcetto, scherzetto o libretto?" che intende coniugare l'amore per i libri con questa ricorrenza anglosassone sempre più sentita tra i bambini.

La tradizione tanto cara ai più piccoli di andare a bussare in costume alle porte delle case per ricevere un dolce o uno "scherzetto" è diventata un'occasione speciale per avere in dono un libro, tanto da modificare la rituale formula di richiesta in "Dolcetto, scherzetto o libretto?"

In questa giornata i bambini di Capalbio gireranno infatti per le case e i negozi del paese e potranno ricevere, oltre agli agognati dolci o ai simpatici "scherzetti", dei libri messi a disposizione dal Comune di Capabio, dall'Associazione "Il piacere di leggere" e da singoli privati.

L'iniziativa coordinata dalla docente Stefania La Spina e dalle altre insegnanti dell'Istituto Comprensivo "P.Aldi", scuola secondaria di primo grado di Capalbio, è stata organizzata dal Consiglio Comunale dei Ragazzi in collaborazione con il Comune di Capalbio e l'Associazione "Il piacere di leggere".

L 'associazione "Il piacere di leggere" sosterrà questa iniziativa cercando di farla conoscere  tra gli amanti dei libri e della lettura a livello nazionale, facendo in modo che la ricorrenza di  Hallowen possa essere festeggiata in Italia d'ora in poi da tutti i bambini pronunciando questa nuova formula creata per l'occasione a Capalbio "Dolcetto, scherzetto o libretto?" per contribuire alla promozione della lettura fra i ragazzi.

Michele Sabatini
michelesabatini@zig-zag.it

Capalbio (GR): petizione per la cittadinanza onoraria al Prof. Alberto Asor Rosa

Lo scorso 13 Ottobre 2018, è stata consegnata al Sindaco Luigi Bellumori la petizione per concedere la cittadinanza onoraria del Comune di Capalbio al Prof. Alberto Asor Rosa. L'iniziativa, lanciata da Adalberto Sabbatini - uno dei quatttro fondatori dello stabilimento balneare Ultima Spiaggia - e fatta propria dall'Associazione "Il piacere di leggere" presieduta da Andrea Zagami, intende omaggiare la figura dello scrittore e critico lettarario Alberto Asor Rosa, che da oltre 30 anni trascorre parte dell'anno a Capalbio.

Nel testo della petizione si sottolinea il ruolo di Alberto Asor Rosa che "con costanza e tenacia, per oltre trent'anni, ha contribuito con le sue idee e con le sue prese di posizione a mantenere la Maremma e Capalbio territori intatti dove rimangono alti i valori della cultura, del rispetto, della natura e dell'armonia".

“Accolgo con vivo entusiasmo la richiesta fatta arrivare dalla Cittadinanza e da un importante gruppo di storici frequentatori di Capalbio nei vari periodi dell'anno attraverso il concittadino Adalberto Sabbatini e l'Associazione Culturale 'Il piacere di leggere' - ha commentato il Sindaco di Capalbio Luigi Bellumori - Sono sicuro che nei prossimi giorni, dopo aver condiviso questa iniziativa con la Giunta e il Consiglio Comunale, saremo già in grado di formalizzare il percorso per il riconoscimento della Cittadinanza Onoraria a questo illustre concittadino sino  all'annuncio della data per la consegna di questo importante e meritato riconoscimento  al Prof. Asor Rosa.”

Alberto Asor Rosa è una delle voci più autorevoli della cultura italiana. Ha insegnato Letteratura Italiana all'Università La Sapienza di Roma, di cui attualmente è professore emerito. Dal 1979 al 1983 è stato deputato per il Partito Comunista Italiano. Scrittore e critico letterario, fondatore della “Storia della letteratura” in 11 volumi per Einaudi, per lo stesso editore ha pubblicato tra gli altri “Scrittori e popolo”, “Genus italicum”, “Stile Calvino” e “Racconti dell'errore”. Nel 2006 ha pubblicato “Il grande silenzio. Intervista sugli intellettuali” per Laterza. Dal 2006 guida in Toscana un coordinamento ambientalista, molto attivo nella difesa del territorio e del paesaggio. Dice: “Il meglio e il peggio della vita vengono sempre da dentro, chi vi racconta il contrario non sa di che parla”. Nel 2017 ha pubblicato la sua quarta opera di narrativa “Amori sospesi” edita da Einaudi e presentata a Piazza Magenta nel corso di Capalbio Libri.

In allegato l'elenco dei 142 firmatari della petizione per concedere la cittadinanza onoraria del Comune di Capalbio al Prof. Alberto Asor Rosa.


Associazione "Il Piacere di Leggere"

La lettura ed i libri sono un patrimonio dell’uomo perché ci rendono più felici: leggere è un piacere.”

Nasce da questa riflessione la volontà di costituire l’Associazione “Il piacere di leggere”con l’obiettivo di contribuire alla promozione della lettura,alla valorizzazione delle eccellenze del territorio italiano (paesaggistico, culturale ed enogastronomico) e assicurare continuità alla manifestazione e alle iniziative di Capalbio Libri, il festival del piacere di leggere. Una risposta concreta alle numerose testimonianze di affetto nei confronti del festival da parte di appassionati e lettori, che rappresentano ormai una vera e propria comunità. L'Associazione “Il piacere di leggere”, costituita a Giugno 2017 da Francesca Basilico, Jacaranda Caracciolo Falck, Bruno Manfellotto, Denise Pardo e Andrea Zagami è impegnata anche a sostenere con iniziative concrete la riapertura della biblioteca comunale di Capalbio. L'Associazione "Il piacere di leggere" ha vissuto una tappa importante della sua storia durante la scorsa edizione di Capalbio Libri, quando all'interno di una conversazione sul piacere di leggere, il direttore di Capalbio Libri Andrea Zagami ha consegnato in anteprima la tessera n. 1 e n. 2 dell'associazione a Dario Franceschini, allora Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini ed alla scrittrice ed editor Teresa Cremisi. Per maggiori informazioni sull'associazione http://www.capalbiolibri.it/associazione/

Michele Sabatini
michelesabatini@zig-zag.it