Invio Comunicati Stampa Gratis - WEBcomunicazioni
Invio Comunicati Stampa Gratis

Scuola & Istruzione

Lo scorso 21 Novembre si è svolta a Cori e Giulianello (LT) la Festa dell’Albero

Anche quest’anno il Comune di Cori e l’Istituto Comprensivo “Cesare Chiominto” hanno aderito alla Festa dell’Albero, la campagna nazionale di Legambiente che ogni 21 Novembre promuove l’importanza del verde per contrastare le emissioni di CO2, l’inquinamento dell’aria, prevenire il rischio idrogeologico e la perdita di biodiversità, attraverso un semplice e simbolico gesto come la piantumazioneQuesta 24^ edizione era dedicata ai temi dell’accoglienza e della solidarietà, contro il razzismo e l’intolleranza.

Protagonisti della giornata gli alunni dei plessi scolastici di ogni ordine e grado di Cori e Giulianello. I cinquenni dell’infanzia “Salvatore Merchetti” e “Gianni Rodari”; le terze B e C della primaria “Virgilio Laurienti” e le quarte A e B della “Don Silvestro Radicchi”; le prime A, B e C della secondaria di primo grado “Ambrogio Massari” ed E ed F della “Salvatore Marchetti”. Hanno letto, recitato, cantato ed illustrato i loro lavori tematici, frutto del percorso educazionale realizzato in classe in questi mesi.

Sono stati messi a dimora un leccio donato da Cristina Brusaporci, al Parco Fratelli Cervi, risistemato dal Gruppo Montana 1 Sentieri e Natura Onlus, e un corbezzoloofferto dall’Associazione “Chi dice donna” al Parco Verdeazzurro. Altre 12 piante di specie diverse sono state date dal Comando dei Carabinieri Forestali di Cori, dall’Associazione Naucrates Onlus e dall’Associazione Argonauti Onlus. Di queste, unleccio è stato piantato al giardino di Piazza Signina, un corbezzolo alla scuola “Gianni Rodari”.

Le restanti verranno impiegate in altre aree del paese nell’ambito del progetto di realizzazione degli eco-musei, spazi aperti restaurati da un punto di vista paesaggistico ed ambientale, valorizzati e naturalmente riequilibrati con il trapianto di essenze autoctone e la tutela della biodiversità. Alle cerimonie erano presenti genitori, docenti, cittadini. Tra le autorità hanno partecipato il Sindaco Mauro De Lillis, l’Assessore all’Ambiente Luca Zampi, la vicaria del dirigente scolastico Fiorella Marchetti

A Cori (LT) sono aperte le iscrizioni al corso base di spagnolo ¿Habla español?

Fino a Martedì 23 Novembre è possibile iscriversi al corso base di spagnolo tenuto dall’insegnante madrelingua italo-argentina Cecilia Gazzera che verrà attivato al raggiungimento minimo di 10 iscritti. Le lezioni si terranno presso la biblioteca comunale di Cori “Elio Filippo Accrocca” ogni martedì dalle 16:30 alle 18:30 e un venerdì al mese. La partecipazione è gratuita, con un piccolo rimborso spese per l’acquisto del materiale didattico. Per informazioni: cgaz@hotmail.it

Come le precedenti edizioni, il primo ciclo di incontri è rivolto ai principianti, e si rivolge a tutte le persone che hanno compiuto 18 anni e vogliono imparare a comunicare e a destreggiarsi in modo fluido, divertendosi. L’organizzazione è a cura dell’Associazione Culturale Arcadia e del Comune di Cori (LT), nell’ambito della programmazione annuale dell’Istituto Culturale corese con sede a Palazzo Prosperi Buzi, in vicolo Macari.

Lo spagnolo è facile, lo dicono tutti – si legge nella presentazione dell’iniziativa - Chi non ha mai provato a dialogare con qualche amico ispanico aggiungendo una S qua e là? Ebbene è arrivata l’occasione giusta per conoscere un po' meglio questa lingua. L’intenzione infatti è quella di insegnare lo spagnolo, parlato e scritto, esplorandolo da diverse angolazioni e avvicinando i partecipanti alla letteratura, alla filmografia e alla cultura dei Paesi ispano parlanti.

A Cori si raccontano i Miti: "Atena-Minerva, la dea dagli occhi scintillanti"

Domenica 11 Novembre, alle ore 10:30, presso il Museo della Città e del Territorio di Cori (LT) verrà inaugurato il progetto “Che Mito! Storie e leggende dalla collezione museale” rivolto a bambini (dai 3 anni in su) e adulti, ideato, curato e realizzato dell’Associazione culturale “Arcadia”, con la collaborazione e la partecipazione della “Libreria Anacleto” di Cisterna di Latina ed “Utopia 2000” Società Cooperativa Sociale Onlus, patrocinato dal Comune di Cori. La prenotazione è obbligatoria: 3319026323 – arcadia@museodicori

Protagonista del primo incontro sarà “Atena-Minerva: la dea dagli occhi scintillanti.”, della quale tra i reperti relativi al pantheos cittadino custoditi al primo piano del museo, vi è una copia dellacinquecentesca statua della Minerva Capitolinache alloggia sulla fontana del Campidoglio a Roma, il cui corpo fu rinvenuto a Cori. All’introduzione al mito seguirà la presentazione del personaggio Atena (per i Greci) – Minerva (per i Romani), figlia di Zeus e Metis, dea della saggezza, delle arti, della guerra, della giustizia.

Le letture animate avranno ad oggetto alcune delle più note narrazioni legate alla divinità. La nascita: uscì, adulta e armata, dalla testa del padre, e lasciata in affidamento al fiume Tritone. Il primo albero di ulivo sulla terra, che fece spuntare colpendo una roccia con la sua lancia, dopo una gara con Poseidone. L’invidia per aver perso una sfida la spinse a trasformare Aracne in un ragno, obbligandola a tessere la sua tela per l’eternità. L’appoggio reso a Perseo, che sconfisse la Gorgone Medusa e liberò la sua futura sposa Andromeda da un mostro marino.

Il laboratorio artistico di manipolazione dell’argilla verterà sulla ricostruzione dei principali simboli che identificano la divinità, come la civetta, il serpente, lo scudo, l’elmo, la lancia. Ai partecipanti verrà offerta una merenda pane e olio.In programma ci sono altri quattro appuntamenti domenicali a cadenza mensile. Il 16 dicembre - “Ercole: che fatica essere un eroe!”. Il 20 gennaio - “Castore e Polluce: uguali ma opposti.” Il 17 febbraio - “Kore: la giovane fanciulla che diede vita alle stagioni.” Il 17 marzo – “Dardano: il cavaliere dal mantello svolazzante.”

Dolcetto, scherzetto o libretto? A Capalbio per Halloween si promuove la lettura

L'iniziativa, ideata dalle docenti dell'Istituto Comprensivo "P.Aldi" di Capalbio, è stata organizzata dal Consiglio Comunale dei Ragazzi in collaborazione con il Comune di Capalbio e l'Associazione "Il piacere di leggere"

Si sta svolgendo oggi a Capalbio in concomitanza del giorno di Hallowen l'iniziativa per la promozione della lettura "Dolcetto, scherzetto o libretto?" che intende coniugare l'amore per i libri con questa ricorrenza anglosassone sempre più sentita tra i bambini.

La tradizione tanto cara ai più piccoli di andare a bussare in costume alle porte delle case per ricevere un dolce o uno "scherzetto" è diventata un'occasione speciale per avere in dono un libro, tanto da modificare la rituale formula di richiesta in "Dolcetto, scherzetto o libretto?"

In questa giornata i bambini di Capalbio gireranno infatti per le case e i negozi del paese e potranno ricevere, oltre agli agognati dolci o ai simpatici "scherzetti", dei libri messi a disposizione dal Comune di Capabio, dall'Associazione "Il piacere di leggere" e da singoli privati.

L'iniziativa coordinata dalla docente Stefania La Spina e dalle altre insegnanti dell'Istituto Comprensivo "P.Aldi", scuola secondaria di primo grado di Capalbio, è stata organizzata dal Consiglio Comunale dei Ragazzi in collaborazione con il Comune di Capalbio e l'Associazione "Il piacere di leggere".

L 'associazione "Il piacere di leggere" sosterrà questa iniziativa cercando di farla conoscere  tra gli amanti dei libri e della lettura a livello nazionale, facendo in modo che la ricorrenza di  Hallowen possa essere festeggiata in Italia d'ora in poi da tutti i bambini pronunciando questa nuova formula creata per l'occasione a Capalbio "Dolcetto, scherzetto o libretto?" per contribuire alla promozione della lettura fra i ragazzi.

Michele Sabatini
michelesabatini@zig-zag.it