Invio Comunicati Stampa e Notizie - WEBcomunicazioni.it
Invio Comunicati Stampa e Notizie

Sbandieratori delle Contrade in Malesia

Il gruppo sarà a Kuala Lumpur per l’International Drum & Dance Festival – Genta 2016.

Un’antica tradizione Italiana, un altrettanto nobile tradizione Corese: è l’arte dei «Bandierai», che vede gli Storici Sbandieratori delle Contrade di Cori protagonisti anche fuori dei confini nazionali. Dall’11 al 19 dicembre prossimi la Malesia ospiterà per la prima volta questo gruppo di agguerriti rappresentanti del territorio Lepino: l’occasione è l’“International Drum & Dance Festival-CIOFF” a Kuala Lumpur, capitale del Paese e città-simbolo del crescente sviluppo dell’intera nazione. L’evento si configura come uno dei più importanti per la nazione asiatica e vedrà la presenza di ben tredici sodalizi da tutti i continenti, oltre agli organizzatori malesi. La manifestazione s’inserisce, inoltre, in festeggiamenti dedicati al tema dello sviluppo turistico ed economico, pertanto sono attese diverse presenze istituzionali, alte autorità, tra le quali spicca proprio l’ambasciatore del nostro Paese, che oltre a partecipare alle tavole rotonde sul tema del folklore e dell’integrazione previste a margine dell’evento, avrà anche la possibilità di incontrare i ragazzi di Cori.

Il 2016, anno del Quarantennale dalla Fondazione, per gli Sbandieratori delle Contrade si è già rivelato particolarmente fecondo: è iniziato con la partecipazione alla Rome New Year Parade – Roma, dove folle di turisti e romani hanno dato il benvenuto all’anno nuovo assaporando lo sfilata degli Sbandieratori e di diverse Bande internazionali lungo Via del Corso. Risale allo scorso marzo la spedizione nell’Africa settentrionale, per il prestigioso “Festival International du Théatre Universitaire” a Essaouira, una città bianca che in passato ha rappresentato una fortezza ed un porto mercantile, ed ora è ora dedita al turismo. A luglio, poi, la partecipazione all’”Anno della Cultura Italiana” in Kazakistan, dove il gruppo si è esibito in occasione della Parata del Capital Day ad Astana, su invito personale dell’ambasciatore italiano S.E. Stefano Ravagnan, che non ha esitato ad ospitare gli Sbandieratori delle Contrade per un incontro ufficiale alla propria residenza. Tra un successo e l’altro ci sono stati poi i festeggiamenti per l’anniversario della fondazione del gruppo, qui la poesia delle Maschere di Venezia, del Carosello Storico e della danza dell’Ass. Matisse ha affiancato la teatralità della bandiera, arricchita anche dalla presenza del Gruppo Ducato Caetani di Sermoneta. Nella manifestazione hanno preso vita i ricordi dei più anziani, degli iniziatori di questa splendida realtà della nostra città, affiancati alle speranze e alla gioia dei giovani che hanno appena iniziato a maneggiare la bandiera. Pochi giorni dopo il sodalizio corese è giunto in Croazia per il “50° International Folklore Festival – Zagabria”, una realtà tra le maggiori in Europa dal punto di vista folkloristico, dove con una squadra di quasi trenta elementi è stata data massima espressione all’arte e alla cultura nostrana.

L’anno si chiude piacevolmente con la trasferta in Asia in attesa di mete allo stesso modo esotiche che saranno toccate nei prossimi mesi, prima di quanto si possa immaginare infatti il gruppo tornerà a sorvolare un oceano e le terre che lo circondano per atterrare in luoghi dai profumi lontani, dove culture diverse dalla nostra aspettano di essere incontrate, comprese e accettate.

I progressi dell’Associazione continuano anche in campo sociale. Il rinnovamento portato avanti nell’anno 2013 si è manifestato a partire da un nuovo consiglio direttivo, prevalentemente ragazzi laureati o in procinto di laurearsi, nonché tramite il cambio di presidenza al giovane Luigi Civitella, coadiuvato e fortemente sostenuto dal vitale vicepresidente Mario Afilani, con l’obiettivo di portare novità e vigore. Il futuro del gruppo non può che essere roseo, grazie ad un gruppo di ragazzi così affiatato e una dirigenza sempre in cerca di nuovi spunti, sia dal punto di vista artistico che culturale. Un’Associazione sempre in movimento, viva e pronta alle numerose novità, così come è stato fatto per la realizzazione dei nuovi costumi, tramite un accurato studio di ricerca storica e di collaborazione con professionisti del settore; costumi abbinati ad un nuovo modello di stivali interamente in pelle e realizzati a mano da artigiani locali. Stesso discorso per il rinnovamento degli strumenti musicali della fanfara, nuovi tamburi e chiarine con una forte attinenza alla storicità degli stessi.

L’opera è stata contornata e coronata con un dettaglio di prestigio nello stile e di notevole eleganza nel look, ovvero la realizzazione dei trolleys di gruppo da abbinare con l’uniforme ufficiale, sinonimo di professionalità e di riconoscimento all’interno del gruppo.

«Gli inviti che ci sono arrivati dimostrano ancora una volta quanto sia elevata la professionalità del gruppo di cui vengono largamente riconosciute le doti artistiche. I ragazzi, che trascorrono piacevolmente molto del proprio tempo libero dedicandolo agli allenamenti, sono i veri artefici di questa magia, e vengono premiati dalle conferme positive provenienti da tutto il mondo.

Con l’entusiasmo e la trasparenza dei giovani che la compongono l’Associazione tutta augura alla comunità cittadina Buon Natale ed un felice 2017, che sia un altro anno pieno di successi in ogni ambito della quotidianità.»

Marco Cioeta
marco.cioeta@hotmail.it

© webcomunicazioni.it. Riproduzione Riservata

← Torna alla Prima Pagina