Invio Comunicati Stampa e Notizie - WEBcomunicazioni.it
Invio Comunicati Stampa e Notizie

La Fight Club Frasca di Cori trionfa al RiminiWellness

5 titoli nazionali nel kick boxing, più 1 medaglia d’argento e 1 medaglia di bronzo. Un 2° posto nel bodybuilding.
Exploit della Fight Club Frasca di Cori al RiminiWellness. L’Associazione Sportiva Dilettantistica guidata dal Presidente Lamberto Frasca è tornata dalla riviera romagnola con numerosi successi conquistati nel fine settimana nella più grande kermesse al mondo dedicata a fitness, benessere, sport e sana alimentazione.
Ai campionati italiani di kick boxing i 4 giovani fighters finalisti della Fight Club allenati dal Maestro Michele Frasca hanno vinto 5 titoli nazionali: 3 nel Light Contact e 2 nel Kick Light. Sono saliti sui gradini più alti del podio: Sara Pistilli e Daniel Borsei, per entrambi 2 titoli in 2 diverse specialità, e Denis Balan (Light Contact).
Ma i ragazzi, per niente appagati, non si sono risparmiati ed hanno portato a casa anche 1 medaglia d’argento nel Kick Light, al collo dello stesso Denis Balan, ed 1 medaglia di bronzo nel Light Contact con Daniel Loreti al termine di un combattutissimo match.
Soddisfazioni per il team corese sono giunte anche dal bodybuilding. Al ‘Rimini Classic’ organizzato dalla federazione NBBUI - Natural Body Builder’s Union of Italy - la Fight Club ha gareggiato tra i migliori atleti d’Italia con Francesco Frasca e Luigi Pianelli, già campioni italiani WBPF – World Bodybuilding & Physique Federation - e detentori della Coppa Italia 2016.
Francesco Frasca, con la sua elegante e spettacolare routine di pose libere, ha ottenuto il 2° posto nella categoria h/p fino a 170cm e tra poche settimane sfiderà i giganti mondiali al Mister Universo IBFA – International Body Building & Fitness Association – di Sapri, dove nel 2015 è arrivato 2°. Il 4° posto di Luigi Pianelli nella categoria h/p fino a 180cm, ne conferma il costante miglioramento fisico e la sua crescente padronanza sul palco, al primo anno di competizioni.
RiminiWellness ha chiuso la sua 11^ edizione con numeri straordinari: 266.048 visitatori, (+30% degli stranieri, provenienti da circa 80 Paesi), 400 aziende da 50 nazioni, 16 padiglioni al completo, 20 km di costa in movimento, 45 palchi, 4 piscine, più di 500 presenter, un totale di 1960 tra ore di lezioni e masterclass, 196 convegni, seminari e attività di formazione, 64.000 like sulla pagina Facebook, con una copertura post nella settimana di 1,3 milioni.

La Scuola diventa un Museo a Torre del Greco (NA)

Il 7 giugno 2016, alle ore 16:00, presso l'Istituto “Don Bosco F. D'Assisi” di Torre del Greco (NA), si svolgerà l'iniziativa culturale dal titolo “La Scuola diventa Museo”, che vede gli studenti, sotto la supervisione dei docenti-artisti, dar vita ad una pluralità di opere d'arte.
Durante la kermesse, organizzata dalla Dirigente Scolastica Prof.ssa Grazia Paolella, saranno presentati il libro “I Gioielli del Futuro” e il Giornalino scolastico; saranno inoltre consegnate le borse di studio agli alunni più meritevoli (con il patrocinio dell'Inner Wheel di T.Greco), si potrà assistere a saggi di danza e canto, alla proiezione di film realizzati dagli studenti quali “Romeo e Giulietta. Tragedia Azzurra e Bianconera”, “La Guerra degli Altri”, “Il racconto dell’esperienza de L'infinito”, “Storie degli Anni '50” e lo Spot “Mare Pulito”.

"The Wonderful World of Musical" riempie Palazzetto Luciani di Cori (LT)

Pubblico delle grandi occasioni per il concerto del Coro Polifonico Giovanile ‘Always Young Choir’ diretto dal M° Giovanni Monti. L’evento, organizzato da ‘Idee in Corso’ con il patrocinio del Comune di Cori, ha visto la partecipazione straordinaria dell’artista Stefania Fratepietro.
Palazzetto Luciano stracolmo venerdì sera per il concerto del Coro Polifonico Giovanile ‘Always Young Choir’, diretto dal M° Giovanni Monti. L’evento, intitolato ‘The Wonderful World of Musical’, è stato arricchito dalla performance straordinaria di Stefania Fratepietro, apprezzata protagonista del panorama musical italiano.
I primi ad esibirsi sono stati le ragazze e i ragazzi tra i 10 e i 30 anni del Coro Polifonico Giovanile ‘Always Young Choir’: Chiara Caratelli, Bianca Boaca, Arianna Archilletti, Martina Cioeta, Maria Vittoria Caucci Molara, Ludovica Bernardi, Viola Melis, Paris Campagna, Alessandro Cucchiarelli, Matteo Di Prospero, Cecilia Di Prospero, Lara Fralleoni, Ludovica Amoruso, Veronica Pistilli, Gianmarco Nazzari, Tamara Caratelli. Emozionante il revival di alcune delle più celebri colonne sonore da musical: ‘The Lion sleep tonight’ (da ‘Il Re Leone’), ‘Edelweiss’ (da ‘Tutti insieme appassionatamente’), ‘Supercalifragilistichespiralidoso’ (da ‘Mary Poppins’), ‘Mamma mia’.
Dopo di loro, sul palco, la strepitosa voce dell’artista ligure Stefania Fratepietro che finito di entusiasmare il pubblico con vari pezzi del suo repertorio: ‘I don't know how to love him’ (da ‘Jesus Christ Superstar’), ‘People’ (da ‘Funny Girl’), ‘Niente’ (da ‘Scugnizzi’), ‘On my own’ (da ‘I Miserabili’); ‘Basta un poco di zucchero’ (da Mary Poppins), ‘Memory’ (da ‘Cats’). A gran richiesta, bis per l’ultimo brano della Fratepietro ‘Vivre’ (da ‘Notre Dame de Paris’), che ha infine accompagnato il Coro ‘Always Young Choir’ nel suo bis ‘Noi stiamo insieme’ (da ‘Greese’).
L’iniziativa, organizzata dall’Associazione culturale ‘Idee in Corso’, con il patrocinio del Comune di Cori, ha chiuso l’anno accademico della scuola di canto e musica corale, istituita a Cori nell’Ottobre 2014, su iniziativa dell’Associazione presieduta da Emanuele Vari, e la disponibilità del M° Giovanni Monti, affermato musicista di calibro internazionale. Un progetto sociale che anche quest’anno è riuscito a stimolare e promuovere la partecipazione dei giovani all’attività corale, offrendo loro un’occasione di crescita e socializzazione, oltre che un’importante esperienza artistica.

Studenti sul campo. Visite didattiche per gli alunni delle primarie di Cori e Giulianello (LT)

Il Programma europeo di formazione/informazione ‘Frutta nelle scuole’ è giunto a conclusione con le visite didattiche degli alunni della ‘Virgilio Laurienti’ e della ‘Don Silvestro Radicchi’ presso ‘Il Casale degli Oleandri’ e il Museo Storico di Piana delle Orme. Coinvolti circa 540 ragazzi di tutte e 25 le classi delle scuole elementari dell’I.C. ‘Cesare Chiominto’.
Si è conclusa anche questa edizione del Programma europeo di formazione/informazione ‘Frutta nelle scuole’, curato dal MiPAAF – Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali - al quale hanno aderito per il settimo anno consecutivo le scuole elementari dell’Istituto Comprensivo Statale ‘Cesare Chiominto’. La campagna punta ad aumentare il consumo di frutta e verdura da parte dei giovani, a stimolare più corrette abitudini alimentari e una nutrizione maggiormente equilibrata, iniziando proprio dalla fase in cui si formano, oltre a sviluppare una capacità di scelta consapevole dei diversi prodotti naturali, incentivando un più stretto rapporto tra il produttore-fornitore e il consumatore.
Per alcuni mesi del 2016, presso la ‘Virgilio Laurienti’ di Cori e la ‘Don Silvestro Radicchi’ di Giulianello, vi è stata la consueta distribuzione gratuita ed assistita di prodotti ortofrutticoli freschi, selezionati in base alla loro semplicità d’uso, fruibilità e disponibilità stagionale, ma soprattutto alla loro qualità certificata. All’attività informativa ed educativa si sono aggiunte, in questi ultimi giorni dell’anno scolastico, come misura di accompagnamento complementare, visite didattiche che hanno coinvolto circa 540 alunni di tutte le classi delle due primarie.
Le 10 prime e seconde sono state ospitate dalla famiglia Scarpellini nell’Agriturismo ‘Il Casale degli Oleandri’, a Doganella di Ninfa. Qui i ragazzi hanno appreso sul campo i metodi e le tecniche dell’agricoltura biologica, in un’azienda a certificazione ICEA (Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale) marchio di grande qualità e serietà che garantisce con controlli periodici. Per le 15 terze, quarte e quinte invece si sono aperti i cancelli del Museo Storico di Piana delle Orme. Nei padiglioni del percorso agricolo, gli studenti sono tornati agli inizi del Novecento, immersi nelle tradizioni e nella cultura della civiltà contadina, tra bonifica delle Paludi Pontine, vita di campagna, veicoli, mezzi e giocattoli d’epoca.