Invio Comunicati Stampa Gratis - WEBcomunicazioni

Natura & Alimentazione

L’evento di fine corsi alla scuola Dolce & Salato con il Ministro Vincenzo Spadafora accanto ai giovani per il futuro

Sarà un appuntamento speciale quello che si terrà venerdì 6 dicembre 2019 alle ore 17:00 alla scuola Dolce & Salato di Maddaloni (via Forche Caudine), 141 l’ente di Formazione Professionale per la cucina e la pasticceria ospiterà il Ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, per l’evento di fine sessione ‘Cibo, Formazione, Salute e Ambiente’, organizzato con le famiglie e i giovani che lasceranno i percorsi formativi per intraprendere la strada del mondo del lavoro.

Un incontro che ha l’obiettivo di creare un confronto e un dibattito sui temi oggetto delle attività formative della scuola, dove il Ministro dialogherà insieme agli altri ospiti dell’evento: Antonello Velardi (capo redattore centrale de Il Mattino) racconterà il ‘Territorio’, Don Maurizio Patriciello (Parroco Di San Paolo Apostolo Caivano) ‘dialogo tra legalità, ambiente ed etica sociale’, Raffaele Sibilio (docente di Sociologia della Federico II) ‘cambiamento della formazione e mercato del lavoro’, Ottavio Lucarelli (presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania) ‘cultura come magnete per la conoscenza’, Vincenzo Monda (medico nutrizionista della squadra di calcio giovanile del Napoli) ‘il cibo come futuro per la salute’, Chiara Marciani (Assessore Regionale alla Formazione Pari Opportunità) ‘le opportunità verso i giovani nell’ambito dell’occupazione’. Introdurranno lo chef Giuseppe Daddio, (direttore e patron dell’Istituto di Formazione) e la giornalista enogastronomica Antonella D’Avanzo da sempre sul territorio e vicina alla Dolce & Salato. Il coordinamento dei lavori sarà affidato a Franco Buononato (giornalista de Il Mattino).

«Bisogna ricordare che vince non chi sa correre, ma chi è in grado di frenare, quindi fermarsi per riflettere su obiettivi di carriera accettando le condizioni di sacrificio, impegno e rigore, questi gli elementi di base per la crescita professionale – raccontano Giuseppe Daddio e Aniello di Caprio chef patron della Dolce & Salato e – continua – tanta è la considerazione che riceve la scuola dopo il lungo percorso e l’immenso vissuto con la presenza del Ministro Spadafora accanto ai giovani pronti a scommettere su sé stessi e sulle loro ambizioni per il futuro lavoro.»

L'Olio delle Colline: aperte le iscrizioni alla quindicesima edizione del concorso

Sono aperte le iscrizioni alla XV edizione del Concorso Provinciale ‘L’Olio delle Colline’, organizzato dall’Associazione Assaggiatori Produzioni Olivicole Latina “CAPOL”, in collaborazione con l’Associazione Provinciale Produttori Olivicoli “ASPOL” e il patrocinio di Regione Lazio, Provincia di Latina e Camera di Commercio di Latina. La manifestazione si propone di: valorizzare i migliori oli extra vergini di oliva del territorio dei Monti Lepini, Ausoni e Aurunci, per favorirne la conoscenza dei caratteri tipici mediante analisi sensoriali; stimolare gli olivicoltori e frantoiani al miglioramento della qualità del prodotto; contribuire alla diffusione e valorizzazione a livello provinciale della professionalità degli assaggiatori di olio vergine d’oliva; incoraggiare il consumo consapevole e un uso appropriato dell’olio extra vergine di oliva; riconoscere l’importanza dell’olivicoltura nella tutela e conservazione di un ambiente rurale che è storia della Provincia di Latina.

La partecipazione al Concorso è gratuita e riservata all’olio extra vergine d’oliva ottenuto da olive prodotte nella campagna olearia 2019/2020 in Provincia di Latina. Possono iscriversi tutti gli olivicoltori produttori di olio in proprio, singoli o associati. I partecipanti dovranno inviare al CAPOL tramite e-mail - capol.latina@gmail.com - la domanda di partecipazione allegata al Regolamento entro 15 Gennaio 2020. La partita minima per partecipare è 50 chilogrammi di prodotto e ogni olivicoltore potrà gareggiare con un solo campione di olio ottenuto da olive raccolte e molite dal 1 ottobre 2019 al 15 gennaio 2020. Il prelievo dei campioni sarà effettuato da tecnici incaricati entro il 15 gennaio 2020 presso le aziende produttrici che partecipano al concorso: saranno prelevati due campioni di olio in contenitori di dimensione di 0,50 litri, provenienti da partite di almeno 50 chilogrammi di prodotto. È ammessa la partecipazione al Concorso di una stessa azienda per più categorie. I campioni di olio ammessi al Concorso saranno sottoposti ad un esame organolettico effettuato presso la Sala Panel della Camera di Commercio di Latina, secondo quanto disposto dall’allegato XII al Reg. CE 796/2002 e successive modifiche, da una Giuria costituita dagli assaggiatori del Comitato di assaggio professionale CAPOL riconosciuto dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.

La Commissione di assaggio designerà i primi 2 classificati di ogni categoria di fruttato (intenso, medio e leggero), procedendo alla redazione delle classifiche in due sezioni: una per le aziende iscritte alla Camera di Commercio, e l’altra per le aziende che non attivano tale procedura (piccole produzioni). Ai restanti campioni di olio selezionati per la finale sarà assegnata la “Gran Menzione”. Un ulteriore riconoscimento andrà all’olio che avrà ottenuto più punti nelle due sezioni. Saranno premiati il primo e il secondo classificato che hanno imbottigliato il prodotto DOP “Colline Pontine”. Il premio speciale “miglior Olio Biologico” verrà aggiudicato al prodotto, certificato a norma di legge, più votato tra gli oli biologici delle aziende partecipanti. Uno speciale riconoscimento è previsto quest’anno al primo “Giovane Olivicoltore” (titolare rappresentante dell’Azienda con età fino a 40 anni, iscritto alla Camera di Commercio) con il punteggio più alto tra quelli in gara. Premi particolari saranno conferiti alle due migliori confezioni ed etichetta fra le aziende olivicole che confezionano secondo le norme di legge per la categoria merceologica olio extra vergine di oliva.

Per il Premio Custode delle Colline “Paesaggi dell’Extravergine”, tre Commissioni formate da tecnici qualificati (agronomi ed esperti del settore) individueranno tre aziende olivicole che operano rispettando i requisiti agro-ambientali, per ogni comprensorio dei Monti Lepini, Ausoni e Aurunci, Riconfermato il Concorso “L’Oliva Itrana”, prima iniziativa del genere nel settore agroalimentare a livello provinciale, aperto agli olivicoltori produttori di olive da mensa, trasformatori e confezionatori in proprio, singoli o associati della varietà “Itrana”, iscritti alla Camera di Commercio di Latina con partita IVA appartenente al settore agricolo, riservato all’olive da mensa della cultivar “Itrana” (oliva Itrana bianca e oliva di Gaeta) prodotto nella provincia di Latina nella campagna olivicola 2018/19. La Commissione di assaggio CAPOL premierà i primi 2 classificati delle due categorie (Oliva “Itrana bianca” e “Oliva Gaeta”).

La premiazione dei vincitori e la consegna a tutti i concorrenti dell’attestato di partecipazione si terrà il giorno 8 febbraio 2020, nel corso del tradizionale evento promozionale “I Paesaggi dell’Extravergine, percorsi guidati tra Coltura e Cultura”, alla presenza di Autorità, di giornalisti qualificati ed operatori del settore. Per Informazioni: cell. 329.1099593 / e-mail: capol.latina@gmail.com / pagina Facebook Associazione CAPOL Latina.

Cori (LT) riscopre la bellezza della relazione Ceramica/Cibo

Un luogo magico, anticamente molino per la farina, oggi studio d’arte e artigianato, a Cori, in pieno centro storico, dove Martino Antocchi (artista/artigiano) realizza le sue ceramiche e crea i suoi impasti, DOMENICA 24 NOVEMBRE, diventa location, calda e accogliente, per un evento in cui gli IMPASTI saranno protagonisti. Mani che si intrecciano e creano legami di intimità, l’impasto è soprattutto la memoria di un gesto. Si impasta la terra, come si impasta la farina per fare il pane.

Roberto Perticaroli di Slow food Latina, impasterà…la storia, aiutando a riscoprire la bellezza della relazione “ceramica cibo”. Dall’arte del lavorare e plasmare la terra ai prodotti del territorio, da “Latina Tellus” a “Terra Madre” di Slow Food, da sempre la ceramica ha un legame indissolubile con il cibo e con gli usi in cucina, e se ogni alimento ha il proprio contenuto ha anche un suo contenitore. Dalla storia antica ad oggi gli uomini hanno infatti sempre sentito non solo l’esigenza di cibarsi, ma anche di creare ciotole, piatti, anfore, brocche, bicchieri, pentole, tegami ecc. per un’esigenza pratica e comunicativa.

Stella Schiavon - contadina e panificatrice – di Kore Casa delle Erbe e del Pane e Martino Antocchi del Laboratorio Antocchi – artista/artigiano, intrecceranno invece le loro mani per restituirvi memoria di un gesto e di un luogo: Stella, impastando farine di antiche varietà di grani locali autoprodotti, proporrà un laboratorio di pasta madre, raccontando riti e miti legati ai cicli della natura, uno fra i tanti, quello di Kore - Dea delle Stagioni - al cui nome Stella ha affidato oggi, la sua Casa del Pane. Martino Antocchi, attraverso i suoi impasti di terra, guiderà i presenti all’interno del suo mondo, a farne esperienza diretta con il cortometraggio “Martino Antocchi” - regia di Giuseppe Guratti: “assaggi” di fotogrammi, per cogliere la bellezza di un lavoro e la magia di un tempo sospeso.

“Scopo dell’evento – spiegano gli organizzatori - è restituire al posto che lo ospita l’integrità del suo “essere” ed “essere stato”, oggi laboratorio di terra, ieri laboratorio di farina, unire dunque il pane e la ceramica per il comun denominatore dell’impasto, riscoprire le antiche radici della relazione cibo-ceramica e raccontare e degustare prodotti che sono genuini ed unici, non solo perchè portatori di sapore, ma contenitori di storia, capaci di riallacciare quei legami, che oggi tornano preziosamente in luce, suggerendo il ritorno ad un approccio diverso e autentico, in sintonia con i cicli della natura e con quello che ci offre. Una riflessione generale su una direzione da intraprendere per idee di sviluppo sostenibile e consumo responsabile”.

Ingresso a contributo libero: Posti limitati / necessaria prenotazione: 3662355230 -3342541212

 

Claudio Maria Cherubini presenta il saggio “Tutto ciò di cui ho bisogno è già dentro di me”

Il Taccuino Ufficio Stampa

Presenta

 

Tutto ciò di cui ho bisogno è già dentro di me

di Claudio Maria Cherubini

 

Claudio Maria Cherubini presenta “Tutto ciò di cui ho bisogno è già dentro di me – percorso attraverso le opere di vari autori”, un saggio per conoscere se stessi e individuare come migliorarsi combinando introspezione e sapere enciclopedico.

Titolo: Tutto ciò di cui ho bisogno è già dentro di me

Autore: Claudio Maria Cherubini

Genere: Auto-aiuto, crescita personale e spirituale

Casa Editrice: Youcanprint

Pagine: 178

Prezzo: 16,00 €

Ebook – Mobi: € 4,99

Audiolibro: € 9,99

Codice ISBN: 978-8892694217

 

«In questi anni mi sono reso conto che un numero sempre crescente di persone è alla ricerca del “vero senso della vita, dello scopo supremo, della Felicità ...”. Lo scopo di questo libro è appunto quello di aiutare tutti, compreso me stesso, a crescere, a eliminare la sofferenza dalle vite di ognuno di noi e a trovare il naturale stato di benessere che è per tutti un diritto di nascita».

 

Smarrirsi e poi ritrovarsi. È quello che è accaduto a Claudio Maria Cherubini che, nel saggio motivazionale “Tutto ciò di cui ho bisogno è già dentro di me”, descrive la fase di recupero avviata all’età di 40 anni. È una raccolta di esperienze personali e cultura quella che riunisce le pagine che caratterizzano un libro autentico e vivo di testimonianza diretta. Obiettivo principale, tra la ricerca della famigerata “felicità”, è la crescita personale e interiore che deve avvenire attraverso un passo provocatorio: uscire dalla comfort zone. Se per l’autore è dal disagio che inizia il recupero di se stessi, il sapere enciclopedico riveste il carattere fondamentale di strumento per riunificare, analizzare e interpretare gli eventi più importanti della nostra vita. Citazioni, aforismi, monologhi estratti da cult movie diventano la base teorica di tale percorso di crescita, quella cultura che deve essere messa in pratica. Attraverso uno stile limpido e scorrevole il saggio di Cherubini si può definire una meta-analisi, ovvero la combinazione di un resoconto dell’esperienza personale insieme a studi condotti da altri. Aiutare a conoscere se stessi e abbandonare i condizionamenti insensati e i valori inconsistenti è la chiave.

 

TRAMA. In un mondo che cambia vorticosamente, spesso siamo noi a rendere le cose ancora più difficili complicandole con la nostra negatività, con scuse e falsi problemi, rinunciando a cambiare i nostri pensieri, le nostre abitudini limitanti e malsane che, se da un lato ci danno sicurezza, dall’altro sono fonte di frustrazione, tristezza e insoddisfazione. L’autore, che attraverso la lettura di molti libri è riuscito a migliorare la propria vita, ha deciso di scrivere questo manuale di crescita personale e spirituale passando attraverso le opere di vari autori con lo scopo di aiutare tutti, compreso se stesso, a crescere e a trovare il naturale stato di benessere che è per tutti un diritto di nascita. La vera felicità può essere raggiunta quando smettiamo di lamentarci e di giudicare. Quando impariamo a perdonare e ad apprezzare quanto c’è di positivo dentro e fuori di noi, quando facciamo posto alla presenza di Dio nella nostra vita e ascoltiamo la guida spirituale che è in noi, pronta a trasformare la nostra esistenza in una esperienza straordinaria. Una vasta bibliografia e molte note incoraggiano il lettore a fare le proprie ricerche e i propri approfondimenti.

 

 

 

L’AUTORE E’ DISPONIBILE A RILASCIARE INTERVISTE

Per richiedere e/o prenotare intervista

iltaccuinoufficiostampa@gmail.com

 

BIOGRAFIA. Dopo aver maturato una consolidata esperienza nel mondo bancario, dal 1986 diventa promotore  finanziario. Grande amante di ogni tipo di lettura.

 

CASA EDITRICE. Fondata il 26 Settembre 2008, Youcanprint.it è una delle prime piattaforme di Self Publishing italiane. Con 15 mila autori e quasi 30 mila pubblicazioni (e-Book e Cartacee) è fra le piattaforme ad oggi più usate. Ha come obiettivo lo stimolo del bisogno umano dei libri, prerogativa dell’ingegno umano, per migliorarsi, crescere ed essere felice. Youcanprint.it è proprietà del gruppo editoriale Borè srl. Con Youcanprint è possibile pubblicare e distribuire i propri testi in tutti gli store online (Ibs.it, Amazon, Feltrinelli, Mondadori, Macrolibrarsi ecc...) e renderli ordinabili  in tutte le librerie italiane.

Contatti

Instagram:  https://www.instagram.com/claudiomariocherubini/?hl=it

Youcanprint: https://www.youcanprint.it/auto-aiuto-generale/

Twitter: https://twitter.com/Cherubao 

Facebook: https://www.facebook.com/Cherubao

Booktrailer: https://www.youtube.com/watch?v=YmlDklYwnKw&feature=youtu.be

 

 

 

IL TACCUINO UFFICIO STAMPA

Via Silvagni 29 - 401387 Bologna - Phone:+393396038451

Sito: iltaccuinoufficiostampablog.wordpress.com

Facebook: www.facebook.com/iltaccuino.ufficiostampa/

Mail: iltaccuinoufficiostampa@gmail.com