Comunicati Stampa e Notizie: invio gratuito di Comunicati e News - WEBcomunicazioni.it
Comunicati Stampa e Notizie: invio gratuito di Comunicati e News

Musica & Concerti

A Cori prende il via il CALA Festival

Lunedì 16 luglio prende finalmente il via (e proseguirà fino al 21 luglio), a Cori (LT), CALA Contemporary Actions Loose Aesthetics, festival di arte, danza e performance art contemporanea, sostenuto da ‘Cori e Giulianello in rete’ (progetto di rete d’impresa finanziato dalla Regione Lazio), il Comune di Cori e un network di partner privati, e reso possibile tecnicamente da una rete di professionalità con diverse competenze.

Quest'anno parteciperanno alla III edizione giovani coreografi, artisti nazionali e internazionali, tra le migliori espressioni del panorama attuale della performance e dell'arte contemporanea. Il festival propone una settimana di appuntamenti: dal 16 al 20 luglio i laboratori gratuiti, aperti al pubblico e condotti dai diversi coreografi, Videoarte/collezione di cortometraggi coreografici,performances ed esibizioni nelle strade e piazze di Cori e Giulianello nelle serate del 16-17-18 luglio. Le serate conclusive nel teatro all'aperto allestito presso il giardino del Museo della Città e del Territorio di Cori avverranno il 20 e il 21 luglio (ingresso a pagamento).

Ad aprire le giornate dedicate alle performances Davide De Lillis con Lavori In Corso a piazza della Croce che lunedì dalle ore 16 proporrà, a chiunque voglia partecipare, di creare una scultura collettiva. In serata, dalle 21.30 in poi a piazza SigninaScreen Dance/cortometraggi indipendenti.

Nella giornata di martedì 17, che si svolgerà interamente a Giulianello, dalle 10:30 alle 12:30, al centro sociale ‘Il Ponte’, laboratorio gratuito e aperto al pubblico condotto dal coreografo Riccardo Guratti, nel pomeriggio dalle 17:30 spazio a Lucia di Petro con Call Me a piazza Umberto I, un invito personale per scomparire almeno per un attimo dalla normale realtà (performance su prenotazione una persona alla volta – tel. 371 3680111) e in serata Videoarte/proiezioni di cortometraggi indipendenti e sperimentali.

La performance Call me e la raccolta di cortometraggi Videoarte si ripeteranno mercoledì 18 a Cori, rispettivamente alle 17.30 e alle 21.30, a piazza della Croce.

Il 19 e 20 luglio laboratori coreografici gratuiti e aperti a tutti presso A.S.D. Matisse condotti daMoreno Perna e Ingeborg Meier Andersen

Il 20 e il 21 luglio il giardino del Museo della Città e del Territorio ospiterà le due serate conclusive con performances sul palco, installazioni ed esposizioni dentro le sale del Museo. Saranno protagonisti di queste serate: Giuseppe Vincent Giampino (artista in residenza presso il CALA Festival), Moreno Perna, Riccardo Guratti e Ingeborg Meier Andersen con performances sul palco e Daz Disley, Sofia Bucci, Martino Antocchi e Lucia Di Petro con istallazioni ed esposizioni nelle sale del Museo.

“Come ti fa”, il nuovo brano rap di Dose

Devid Nicolò – in arte Dose – è un rapper italiano classe 1997 nato in Svizzera. Il nickname Dose richiama la dipendenza dalle droghe, una strada senza uscita per molte persone che hanno deciso di percorrerla.

Proprio da questa dura realtà parte l’idea del giovane rapper di fare della musica una “droga”, cercando con i suoi testi ed il suo flow di creare una dipendenza a livello uditivo che faccia sentire al pubblico la necessità di ascoltare la sua musica: una nuova “droga” chiamata rap.

“Come ti fa” è il nuovo brano di Dose con la collaborazione del rapper italiano Vacca. L’artista racconta il suo modo di fare rap: indifferente alle critiche, è alla ricerca continua di un’evoluzione nel suo flow, sbattendosi ogni giorno per arrivare ad un livello sempre superiore.

La seconda strofa, interpretata dal rapper Vacca, chiama anch’essa l’attenzione su uno stile di vita alternativo. Il suo rap mette a tacere chi commenta in modo negativo i suoi lavori, mettendo sul piatto rime taglienti su un beat deciso.

Un pezzo orecchiabile, di forte impatto e desisamente radiofonico. Disponibile in tutti i migliori digital store.

Il 30 Giugno 2018 parte dalla Toscana l'Alkatraz Festival

Sabato 30 Giugno 2018, dallo STONY PUB di Pontassieve (Firenze), parte l'Alkatraz Festival, una rassegna musicale itinerante nella quale si raccoglieranno i demo di nuovi talenti rock. La Toscana negli ultimi tempi è stata terra di grande musica, non solo per i grandi festival come Firenze Rock o Lucca Summer Festival, ma anche per la quantità di Rassegne, Feste della Birra e Sagre che prendono vita con l'arrivo del sole, nonostante leggi che vietano su e giù per L'Italia la musica dal vivo "elettrica" nei centri storici (vedi Como) o tutte le problematiche sulla sicurezza che invece di aiutare, sfavoriscono e rendono ingestibili per via dei costi manifestazioni sui generis. Una delle realtà più attente alla musica live, ormai da 30 anni con la propria lungimiranza attività, è lo STONY PUB di Pontassieve (FI) una garanzia per gli amanti della muisca live, che nel tempo, contro mode e burocrazia, si è sempre dimostrato attento alle novità in questo ambito. Proprio per questo motivo, Alkatraz Management ha deciso di scegliere lo STONY PUB come punto di partenza della propria rassegna di talent scounting itinerante. L'agenzia di management, capitanata da Max Montanari, riprende la ricerca di nuovi talenti proprio dove questi devono dare il meglio di loro: i live club. Per questo ha selezionato location adatte a far emergere il sound degli artisti per attenzione alla fonica, pubblico selezionato ed attento, location adatta. Questo primo appuntamento, che dà il via a molti altri che faranno seguito nell'estate 2018, rappresenta un esempio unico e raro per unire interessati, addetti del territorio e gruppi locali, come si faceva negli anni Novanta. La giornata allo STONY PUB inizierà con l'accoglienza dalle ore 15:00 alle 18:00 per presentare ai numerosi partecipanti l'attività di Alkatraz sul territorio e confrontarsi con associazioni dedicate alla promozione territoriale della musica. Nello Stesso momento si raccoglieranno demo fisici e digitali di gruppi interessati a partecipare alle selezione che Alkatraz farà in inverno per i nuovi artisti che vuole inserire nella propria rosa live. Dalle ore 18:00 alle 20:00 ci sarà il check degli ospiti della serata che inizierà alle ore 21:00 con l'esibizione della band toscana REVOLUTION ZERO (promossa dall'associazione MUSIKAOS di Filippo Argenti) che Alkatraz ha avuto l'occasione di seguire e vedere live in occasione delle selezioni 2017 del #sanremorock trend a cui si era affiliato come partner. La band fiorentina capitanata dalla potente e carismatica Martina La Rocca, presenterà il proprio materiale inedito e qualche cover riarrangiata. Seguiranno poi due formazioni indipendenti italiane, da qualche mese in promozione sul territorio italiano, per promuovere i rispettivi prodotti discografici, disponibili in tutti i digital store: i Mikeless ed i Progetto Noah.
  • Mikeless - Al secolo Michael Fortunati, polistrumentista rock piacentino, con chiari riferimenti al cantautorato italiano, presenta in questo tour il disco L’Onda uscito a Maggio 2018 per Alkatraz scrl / Magilla Edizioni Musicali ed in tour dalla seconda metà dello stesso mese su e giù per lo stivale. Ormai al suo quinto lavoro discografico, Mikeless racconta in questo 4 pieces la storia della ricerca della magia della musica. Il singolo Breve Storia Triste, in rotazione su 30 emittenti radiofoniche Web/FM nei 15 giorni precedenti la data, ha avuto ottimi riscontri e pareri positivi. A Fine giugno esce il secondo singolo L'Onda. Lasciatevi travolgere dal rock di Mikeless!
  • Progetto Noah - Cosentini dal sapore mediterraneo, capitanati dal autore / compositore Tullio Cesario, reduci dall'album Lettere Scarlatte (distribuzione Alkatraz Management) che daranno un saggio di come si può scrivere ancora oggi, poesia in lingua italiana, sull'amore e altre storie senza cadere nella scontatezza a cui il "pop commerciale" ci ha abituato. I punti di riferimento musicale del Progetto Noah sono i gruppi musicali italiani contaminati dalla musica inglese e di Seattle anni ’90: AfterhoursMarlene Kuntz, Ritmo Tribale. Tante le collaborazioni eccelse in questo album a partire dalla copertina del formato fisico del disco opera di quel Roberto Gentili già collaboratore dei Verdena.
Dante, proprietario e patron dello STONY PUB di Pontassieve (FE), dimostra anche in questo caso di vederci lungo e di supportare la cultura musicale Italiana che senza locali ed atteggiamenti così positivi e versatili, non troverebbe più posti dove esprimersi al meglio: «Bisogna solamente aprire le orecchie e ricominciare ad ascoltare col cuore!» Per informazioni e prenotazione, potete scrivere a: media@alkatrazmanagement.it