Invio Comunicati Stampa e Notizie - WEBcomunicazioni.it
Invio Comunicati Stampa e Notizie

"Luci e Ombre Sonore", recital di musiche del '600 per tiorba e chitarra eseguite da Simone Vallerotonda

Sabato 28 gennaio 2017, alle ore 17.00, in Sala Tiziano al Museo di Capodimonte (via Miano 2, Napoli) si terrà il recital “Luci e Ombre Sonore” di Simone Vallerotonda che eseguirà brani scelti di musicisti del Seicento europeo, e non solo, per tiorba e chitarra, due strumenti complementari: l’una sviluppata in un registro grave, di dolce e solenne profondità, l’altra interamente acuta, priva di bassi di sostegno, brillante e chiara ed entrambe protagoniste di un periodo musicale e storico straordinario, ricco di contrasti e meraviglie, ovvero il Barocco.

Vallerotonda, che è solito introdurre le sue esecuzioni con alcune brevi note indispensabile per l’ascolto,  si cimenterà con le pagine musicali dal Libro IV d’Intavolatura di chitarone (Roma, 1640) di Hieronimus Kapsberger (1580-1651); dai Varii scherzi di sonate per la chitara spagnola (Bruxelles, 1648) e La Guitarre Royale (Parigi, 1674) di Francesco Corbetta (1615-1685); e ancora dalle pagine delManouscript Vaudry de Saizenay (Paris,1699) di Robert de Visée (1650-1725); delCodex Saldivar (Mexico 1730) di Santiago de Murcia (1673-1739);  e dalManoscritto Madrid  di Antonio de Santa Cruz (XVII sec) nonché dal  Libro II di Chitarra (Roma 1649) di Angelo Michele Bartolotti (?-XVII sec).

Il concerto si tiene in occasione dell’esposizione Vermeer, la donna con il liuto dal Metropolitan Museum di New York, per la prima volta a Napoli, senza alcuna maggiorazione sul biglietto ordinario (fino al 9 febbraio 2017).
Il concerto, a ingresso libero per i visitatori del museo, fino a esaurimento posti, è organizzato dal Museo e Real Bosco di Capodimonte con il contributo del CIDIM.

Ulteriori info:

Per raggiungere il Museo di Capodimonte:
Navetta Shuttle da Piazza Trieste e Trento (Teatro San Carlo); fermate a richiesta lungo il percorso. Tariffe da 1.50 euro per singola tratta per i napoletani e da 5 euro per i turisti.

 

Biografia professionle di Simone Vallerotonda
Nato a Roma nel 1983, ha iniziato gli studi musicali sulla chitarra moderna. Affascinato dalla musica antica ha intrapreso lo studio del liuto con Andrea Damiani al Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, dove si è diplomato col massimo dei voti. Ha successivamente conseguito il diploma di Master su Tiorba e Chitarra barocca con il massimo dei voti presso la “Staatliche Hochschule für Musik” di Trossingen, sotto la guida di Rolf Lislevand.
Si è laureato in Filosofia col massimo dei voti presso l’Università “Tor Vergata” di Roma e si è specializzato in Estetica col massimo dei voti e la lode, dedicandosi ai rapporti tra la musica del ‘700 e i Philosophes. Nel 2011 è risultato miglior classificato, nella sezione solisti, al Concorso Nazionale di Liuto “Maurizio Pratola” e, nello stesso anno, vincitore, con il “Duo B.L.U.” del concorso REMA (Réseau Européen de Musique Ancienne).  Ha suonato nei più importanti Festivals ed Istituzioni concertistiche di rilevanza internazionale e presso prestigiose sale da concerto e teatri in Italia, Europa, Australia, Cina, Stati Uniti. Ha registrato per importanti emittenti radio e televisive quali: RAI, BBC, ABC, Mezzo, France Musique, Radio4, Arte, Polskie Radio, Kulturradio, RSI, Radio Classica, Radio Vaticana e ha inciso per Naïve, Sony, Erato, EMI, Decca, Amadeus, Brilliant, Aparthé, E Lucevan Le Stelle Records, Arcana Outhere Music. Oltre alla sua attività di solista,  collabora come continuista con vari ensembles tra cui: Modo Antiquo, Les Ambassadeurs, Imaginarium Ensemble, Il Pomo d’Oro, Mare Nostrum. Aperto alla sperimentazione e a nuovi linguaggi collabora con l’ensemble Soqquadro Italiano. Nel 2014 fonda “I Bassifondi”, ensemble con cui propone il repertorio per Chitarra, Tiorba e Liuto del ‘600 e ‘700 con il basso continuo (www.simonevallerotonda.com;   www.ibassifondi.com)

© webcomunicazioni.it. Riproduzione Riservata

← Torna alla Prima Pagina