Invio Comunicati Stampa e Notizie - WEBcomunicazioni.it
Invio Comunicati Stampa e Notizie

Linea Bianca con Massimiliano Ossini tra Abruzzo e Marche

Un viaggio indietro nel tempo raccontato in ottanta minuti. Si presenta così la tredicesima puntata di Linea Bianca, il programma che andrà in onda sabato 28 marzo su Rai Uno (alle ore 14.30), di e con Massimiliano Ossini e Alessandra del Castello.

Il viaggio alla scoperta dell’Italia sopra i 6000mt, si arricchirà di effetti speciali regalati dagli sbandieratori che seguiranno Ossini sulla vetta del Monte Piselli.

Si partirà dalle cime d’Abruzzo parlando della Madonnina del Cai, percorrendo e sorvolando il comprensorio sciistico di Magnola-Ovindoli, dove con Flavio Roda presidente FISI, si parlerà del progetto FISI-MIUR.

Massimiliano Ossini, Alessandra del Castello e Lino Zani trascorreranno 24 ore con gli studenti vincitori del progetto “Vivere la neve”.

La puntata proseguirà sulle piste di Ovindoli dove si incontreranno campioni di sci e snowboard tra i quali Manuel e Roberto, rispettivamente oro e argento ai Mondiali Paraolimpici, si parlerà di sicurezza, si assisterà ad una simulazione di soccorso in valanga con l’impiego di cani ed elicotteri e si darà spazio ai camosci del Parco Naturale dei Monti Sibillini. Sul Monte Piselli, invece, Ossini incontrerà il prof. Roberto Bruni che parlerà di formaggio e vino locali.

«Le parti della puntata sicuramente più emozionanti – ha affermato il conduttore Rai – saranno quelle degli sbandieratori sulla neve e quella registrata all’interno di Forte Malatesta. Sono stati due momenti in cui ho avuto modo di sentire tutto l’affetto e il calore di una cittadina che da anni mi ha ormai adottato e che in occasione della registrazione della puntata di Linea Bianca, che andrà in onda il 27 marzo, si è mobilitata partecipando attivamente e facendolo nel modo più rappresentativo».

Tutti gli ascolani si sono dati appuntamento a Forte Malatesta, presentandosi in abiti quattrocenteschi e creando, per il pubblico di Rai Uno, un’atmosfera suggestiva. Ad accogliere Ossini, all’interno di Polo Museale, tra dame di corte, nobili e cortigiani anche il dott. MauroMario Mariani che, vestendo i panni di medico del’400, ha regalato altre pillole di benessere, svelando tutti i principi nutrizionali di alcuni dei migliori prodotti marchigiani, quali legumi, olive, tartufi, funghi, anice e mele rosa che sono stati utilizzati per preparare ricette secondo la più antica delle tradizioni. Il Forte è stato il luogo perfetto per esaltare l’artigianato locale: dai dipinti alle ceramiche, dal tombolo di Offida alla lavorazione del travertino e del rame.

«Quella di sabato – ha dichiarato Ossini - sarà per me una puntata ancora più speciale delle altre perché ha toccato la terra che mi ha da anni adottato! Il programma che conduco e di cui sono autore è stato realizzato con passione e dando sempre il meglio, trovando anche grande disponibilità e coinvolgimento della popolazione locale in ognuna delle 13 location fino ad oggi presentate. Ad Ascoli, però, è stato diverso perché mi sono sentito veramente a casa. Una puntata per la realizzazione della quale devo ringraziare cittadini e istituzioni, oltre ad associazioni di categoria, corpo forestale dello Stato, guardia di finanza e maestri di sci. Un ringraziamento particolare va all’assessore al turismo, Michela Farina, che si è spesa in prima persona per permetterci di realizzare una puntata che sarà per tutti veramente emozionante e permetterà di conoscere il meglio delle Marche, oltre che dell’Abruzzo e le eccellenze presenti sul territorio».

A San Giacomo di Monte Piselli, si vedranno spettacolari evoluzioni sulla neve con gli sbandieratori del Palio della Quintana, storica manifestazione in costume che si svolge ad Ascoli Piceno e, nella maestosa cornice del Forte Malatesta, ad Ascoli Piceno, si seguiranno gustose ricette e il trionfo di sapori della tradizione culinaria locale. Infine, a quota 1500 metri, nella meravigliosa cornice del Monte Vettore e della Piana del Castelluccio, il sistema di piste di Forca Canapine, mirabile esempio di impianto a conduzione familiare.

© webcomunicazioni.it. Riproduzione Riservata

← Torna alla Prima Pagina