Invio Comunicati Stampa Gratis - WEBcomunicazioni

Eventi & Appuntamenti

Il Carinolese Antonio Zambuco promosso Generale di Corpo d’Armata dell’Esercito

Nei giorni scorsi il Generale dell’Esercito Antonio Zambuco è stato promosso Generale di Corpo d’Armata dell’Esercito Italiano. La consegna dei gradi è avvenuta alla presenza del Comandante Logistico dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo.

Il Generale di Corpo d’Armata Antonio Zambuco è nato a Carinola (CE) il 13 giugno 1958. Ha frequentato nel 1979 il 159° Corso presso l’Accademia Militare di Modena.

Dopo due anni e mezzo di Corso di Specializzazione presso la Scuola di Applicazione di Torino, è stato assegnato, con il grado di Tenente, al 21° Battaglione Genio Pionieri “Timavo” in Caserta dove ha svolto i periodi di comando di plotone e compagnia.

Ha frequentato il Corso di Stato Maggiore (1992-93) e il Corso Superiore di Stato Maggiore (1994-95) presso la Scuola di Guerra di Civitavecchia, il 1° Corso Istituto Superiore Stato Maggiore Interforze (ISSMI), la 53^ e la 56 biennio 1977^ Sessione Centro Alti Studi Militari presso l’Ecole Militare in Parigi.

Quale Ufficiale di Stato Maggiore, ha prestato servizio presso lo Stato Maggiore Esercito – V Reparto Affari Generali in Roma, al I Reparto Impiego del Personale, al 3° Ufficio Affari Generali/ Uf. Gen. del Segretario Generale di SEGREDIFESA e, poi, all’Ispettorato delle Infrastrutture dell’Esercito in Roma.

Da Ufficiale Superiore, il Generale Zambuco ha comandato il Battaglione A.U.C./Battaglione Allievi della Scuola del Genio (1997-1998) e il 10° Reggimento Genio Guastatori (2001-2003). Durante quest’ultimo periodo ha contestualmente assunto il Comando del 1° Raggruppamento Nord-Ovest nell’ambito della “Operazione Domino” ed ha fornito il 1° reparto del Genio nell’ambito dell’operazione “Enduring Freedom”.

In ambito internazionale ha comandato la “Task Force” Genio in Kosovo (luglio/novembre 2002) della Brigata Multinazionale Ovest nell’operazione “Joint Guardian” e il PRT (Provincial Reconstruction Team) di Herat in Afghanistan nell’ambito dell’Operazione “ISAF” (maggio/ottobre 2006).

Ha ricoperto l’incarico di Addetto Militare presso l’Ambasciata Italiana in Russia (2007-2010) e, successivamente, l’incarico di Vice Comandante del Comando Logistico Sud in Napoli (2011). Comandante del Raggruppamento Unità Addestrative dell’Esercito (2011-2013).
Comandante della Scuola Sottufficiali dell’Esercito dal 27 settembre 2013 al 15 gennaio 2016.

Dal 18 gennaio 2016 è il Capo di Stato Maggiore del Comando Logistico dell'Esercito.

Di seguito le principali decorazioni di cui è insignito il Generale ZAMBUCO:

  • Croce d’Argento al Merito dell’Esercito per l’attività svolta in Afghanistan;
  • Medaglia Mauriziana al Merito dei 10 lustri di carriera militare;
  • Medaglia d'Argento al Merito di Lungo Comando di Reparto;
  • Ufficiale e Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana;
  • Medaglia NATO per il servizio prestato sia in Kosovo sia in Afghanistan;
  • Croce commemorativa per la partecipazione all’Operazione “Domino”;
  • Distintivo d’Onore per Ferita in servizio.

Laureato in Ingegneria Civile, in Scienze Strategiche e Scienze Politiche, ha conseguito un Master in Scienze Strategiche (II° livello), parla 3 lingue (Francese, Inglese e Russo). È sposato con la Signora Antonietta ed è padre di due figlie Francesca e Roberta.

È uno sportivo appassionato delle mezze maratone e un grande tifoso della squadra di calcio del Napoli.

Antonio Grilletto
grillettoantonio@gmail.com

Max Nardari diviso tra cinema e festival con numerosi progetti

Dopo il successo de “Una famiglia a soqquadro” prodotto da Reset Production, uscito nelle sale nel 2017 e a breve in anteprima televisiva sulla RAI, il poliedrico regista e produttore Max Nardari torna alla regia con il film  “Di tutti i colori” in uscita nelle sale cinematografiche dal 18 luglio prodotto da Bell Film, White Wolf Production e due case di produzione russe. Il cast è ricco di nomi: Andrea Preti, Olga Pogodina, Nino Frassica, Alessandro Borghi, Paolo Conticini, Giancarlo Giannini, Tosca D’Aquino,Luis Molteni e Pietro De Silva.
Il film è una commedia degli equivoci, molto pop e ambientata nel mondo della moda, che racconta la storia di Giorgio (A.Preti), un ragazzo talmente bugiardo che arriva persino a fingersi gay pur di trovare lavoro all’interno di una casa di moda. Olga (O. Pogodina), invece, è una bella ragazza russa, giunta in Italia per lavorare come vice presidente della stessa maison puntata da Giorgio. Per conquistare il cuore di Olga, il giovane sarà costretto a lottare con la sincerità.
Dall’11 al 18 luglio, inoltre, Max Nardari sarà al timone del Film Festival della commedia italiana Sabaudia Studios 2019 come direttore artistico, dopo la lunga direzione di Ricky Tognazzi e Simona Izzo, durata 7 anni. Per tutti gli 8 giorni della kermesse, la presentatrice del festival sarà l’amatissima e spumeggiante attrice Tosca d ‘Aquino coadiuvata dallo stesso Nardari che avrà il doppio ruolo di direttore artistico e di co-conduttore! Sotto la torre illuminata del palazzo comunale arriveranno tante stelle del cinema e già dalla conduzione si capisce che sarà un vero e proprio festival della commedia!

Protagonisti del World Of Fashion, il Libano, la Repubblica Ceca e Malta

Domenica 7 luglio nella magnifica cornice di Palazzo Brancaccio si è svolta la 22^ edizione del WORLD Of FASHION. Crocevia di un incontro, ideato e diretto da Nino Graziano Luca.
A sfilare  sono state le magnifiche creazioni realizzate da importanti stilisti provenienti da varie aree del mondo. Ad aprire il World Of Fashion è stato il libanese Maged Bou Tanios, apprezzato per i suoi ricami da Papa Francescoa seguire James Dimech (Malta) noto per la sua Wearable Art fatta di splendidi abiti realizzati principalmente con materiali di riciclo ecosostenibili; a chiudere la sfilata è stata Eva Scala (Repubblica Ceca) che dopo aver lavorato con Alexander Mc Queen a Londra ha presentato in anteprima una collezione realizzata con i tessuti di San Leucio.
Anche in questa edizione ci sono stati alcuni giovani talenti del panorama cinematografico, televisivo e teatrale italiano che hanno sfilato con le creazioni del libanese Maged Bou Tanios.

Tra questi: Enrico Acciani (prossimamente al debutto come regista nel suo primo lungometraggio e in veste di cantautore in arte Al Verde con l’uscita del suo primo album “Cocomero”, Bassirou Ballde(nel prossimo film di Nanni Moretti “Tre Piani”, nella  nuova pellicola di Checco Zalone dal titolo “Tolo Tolo” e nel film di Gino Clemente “Beautiful People”, Giuseppe Panebianco ( ha appena concluso le riprese di 1994 con Stefano Accorsi e de I Medici 3 ed è attualmente impegnato come autore in un importante progetto cinematografico), Nicola Ravaioli (reduce dal successo dello spettacolo teatrale “Tempi Nuovi” di Cristina Comencini accanto a Iaia Forte e Maurizio Micheli. Prossimamente impegnato in numerosi progetti) ed Andrea Vico (recentemente  visto nel film TV per Rai 1 "Duisburg, linea di sangue" al fianco di Daniele Liotti. E’ ideatore e creatore del duo comico Gli Specialisti, un format che mira a raccontare con corti  comici per il web la generazione dei 30enni di oggi).
Nel corso dell’evento, come sempre, sono stati consegnati i WORLD of FASHION AWARD agli stilisti partecipanti ed agli Enti e personalità impegnati nella promozione della moda, dell’arte e dei progetti etici. I premi come sempre sono stati realizzati dal Maestro Orafo del Festival di Sanremo Michele Affidato. Tra i premiati: il famoso cantautore internazionale Placido Domingo Jr. che ha deliziato i presenti cantando il brano “Volver” tratto dal suo ultimo concerto romano, l’Associazione “Io così” (presieduta da Sara Manfuso) nata con l’obiettivo di dare il proprio contributo ad un’operazione culturale che metta al centro il valore della diversità, creando i presupposti per una società che sia in grado di accoglierla e valorizzarla, rispettando i diritti fondamentali di ciascuno. Premiati anche Michelle Carpente e Dario Vergassola per il programma in onda su Sky Arte “Sei in un paese meraviglioso”, prodotto da Ballandi Arts in collaborazione con Autostrade per l’Italia.
La XXII edizione del World of Fashion ha dedicato un segmento al Progetto M.I.A. (Moda incontro aperto) di Maurizio Passeri ed Ino Mantilla che, in un unico blocco moda, ha presentato delle creazioni di tre stilisti provenienti dal Messico, dall’Italia e dalla Colombia. 


Il World of Fashion resta uno degli eventi più attesi da oltre cinquecento ospiti che assistono mediamente all’evento ideato e diretto da Nino Graziano Luca. Personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, ambasciatori, giornalisti, buyer, imprenditori ed esponenti della nobiltà per una passerella d’eccezione che fa della moda un catalizzatore di costumi, usanze, tradizioni e ideali. Tra i presenti: Il Ministro per l’Ambiente del Governo di Malta Jose Herrera con la moglie Sandra Herrera, il Direttore di RAI Parlamento Antonio Preziosi, l’Ambasciatrice del Libano in Italia Mira Daher, l’Ambasciatore della Grecia Theodore Μ. Passas, il regista Rai Giuseppe Sciacca, la giornalista del TG1 Susanna Lemma, la conduttrice del programma di Moda di RAIUNO Valeria Oppenheimer, la conduttrice del programma di Moda de LA7 Cinzia Malvini, Miriana Trevisan, il Principe Guglielmo Marconi Giovanelli, Antonino Lazzarino de Lorenzo, Marina Occhiena, Paolo Ianni di Vallesanta, Kiara Tomaselli, Massimiliano Varrese, Giulia Petrungaro, Emanuel Caserio, Jennifer Mischiati, Daria Baykalova, Fabiola Di Gianfilippo, Erika Marconi, il trombettista Luca Seccafieno, Juliana Scerri Ferrante Fondatrice Chamber of Fashion Malta Foundation, Il Presidente del Malta Tourism Authority, Gavin Gulia, Parliamentary Secretary for Consumer Rights, Public Cleansing and Support For the Capital City Malta Dott. Deo Debattista, Dorianne Mamo Vice Presidente della Chamber of Fashion Malta Foundation, Fabio Benvenuti: Segretario  Generale della CoFM, Moira Chetcuti Events Director della CoFM, Penny Apap Brown: Academic Director della CoFM, Giorgi Brown: Member CoFM, Biancamaria Caringi Lucibelli,  Salvatore Schirmo e Marina Schirmo, ex. Direttore  Istituto di Cultura Italiana a Malta.

«Il World of Fashion – ha commentato Nino Graziano Luca - lancia un messaggio di speranza: il dialogo tra le culture è possibile se si usano linguaggi della moda e più in generale delle arti». Una filosofia confermata dal backstage alla scena. Dalla perfetta interazione tra gli stilisti all’atmosfera in platea.

Cori (LT): La sezione corese di Federcaccia dona alla mensa cittadina derrate alimentari

Un bellissimo gesto di solidarietà quello realizzato dalla sezione corese della Federcaccia (presidente Ferdinando Natilli). Una serie di derrate alimentari sono state donatedai cacciatori coresi alla mensa cittadina, nata quasi due anni fa, grazie all’impegno del Comune di Cori e della Caritas diocesana, nei locali dell’oratorio della chiesa dei Santi Pietro e Paolo. Olio, pasta, carne, formaggi, succhi di frutta, un prosciutto, cibo in scatola: insomma, tanti generi alimentari che andranno a sostenere il servizio che la mensa rende alle persone più in difficoltà. Oltre a questo, sono stati messi a disposizione, e poi estratti a sorte tra gli utenti della mensa, due buoni-cena da utilizzare presso due ristoranti coresi. Al momento della consegna, oltre ai membri dell’associazione e al direttivo, erano presenti il presidente provinciale di Federcaccia Luciano Pieralli, il sindaco di Cori Mauro De Lillis e il parroco don Angelo Buonaiuto.

Mario Rizzo, membro del direttivo, è intervenuto a nome dell’associazione sottolineando come nella sezione di Cori della Federcaccia l’attività portata avanti da sempre viaggi tra il sociale e il venatorio: “Il gesto che noi stiamo compiendo oggi – ha detto – dovrebbe essere la normalità in una società moderna, in cui ognuno sia impegnato a dare il suo contributo. I veri campioni sono i volontari che qui preparano, cucinano, puliscono. L’altruismo è un concetto attuale oppure la società non avrà un avvenire.

La nostra associazione è sempre attenta a intervenire anche su questi aspetti del sociale. – ha affermato il presidente provinciale Luciano Pieralli – Ringrazio tutti i soci di Cori che hanno partecipato a questa lodevole iniziativa. È questa la strada su cui occorre proseguire”. “Nel nostro piccolo – ha aggiunto il vice presidente della sezione corese Emanuele Rizzo – cerchiamo di dare un aiuto a chi è meno fortunato di noi.

Il sindaco De Lillis ha elogiato l’attività della mensa e l’iniziativa odierna: “Grazie a don Angelo – ha esordito – in primis per aver dato vita, insieme all’amministrazione comunale, a questa mensa. Un investimento sociale prima che economico a beneficio del territorio. Il gesto di oggi – ha proseguito – ha un valore molto elevato, anche perché una società che non è tesa all’aiuto di chi è meno fortunato è una società che non ha futuro. Ringrazio la Federcaccia per le sue iniziative di carattere sociale, come quella di oggi. Spero che anche altre associazioni seguano il loro esempio.

Ben venga se questa azione di oggi – gli ha fatto eco don Angelo – possa contagiare altri come un ‘sano’ virus.

L’occasione ha dato anche modo di rinnovare gli auguri, da parte dell’amministrazione e di Federcaccia, a don Leonardo Chiappini, che presta servizio nella chiesa dei Santi Pietro e Paolo di Cori e che è stato ordinato sacerdote pochi giorni fa.