Invio Comunicati Stampa Gratis - WEBcomunicazioni

Eventi & Appuntamenti

Breno (BS), concerto jazz di John Scofield

Un’autentica star della musica internazionale, un gigante indiscusso della musica jazz è in arrivo al Teatro delle Ali di Breno (BS). Dopo la splendida performance dello scorso Novembre al Bluenote di Milano per il Festival JAZZMI – in duo con il leggendario pianista e cantante di New Orleans Jon Cleary – nel mese di Febbraio John Scofield – uno dei chitarristi più acclamati e originali degli ultimi 30 anni – fa il suo ritorno in Italia, per la prima volta in concerto in solo.

Tre concerti di cui una sola data nel Nord Italia: quella di venerdì 7 febbraio 2020 alle 20.45 al Teatro delle Ali di Breno BS (le altre due sono in calendario il 3 febbraio al Teatro ABC di Catania e il giorno successivo al Teatro Golden di Palermo).

È lo stesso Scofield a spiegare la scelta di esibirsi in solo:

«Il fulcro principale del suonare la chitarra per me è sempre stato il fatto di far parte di un gruppo, apprezzando la melodia che scaturisce quando dei musicisti si ascoltano a vicenda e improvvisano tutti insieme. Onestamente, fino ad ora, ho sempre evitato di suonare interi concerti da solo. Talvolta rivivo ancora l’incubo di suonare Greensleeves per il concertino scolastico!
Ci si sente abbastanza isolati sul palco a suonare da soli e non consideravo l’assolo come un’eccellente forma di creazione estemporanea. Senza parlare del fatto che non sono Segovia!
Tutto ciò premesso per dire che dopo 56 anni di carriera, finalmente sono affascinato dal fatto di suonare da solo e di godermi le varie circostanze. Del resto solo oggi realizzo cha a casa o nelle stanze d’albergo ho sempre suonato da solo, tutti i giorni, sin dal 1962!
Recentemente ho riflettuto tanto sul modo i cui possa esibirmi da solista e allo stesso tempo trasmettere anche i miei sentimenti e le mie emozioni.
La mia idea è quindi quella di lasciare una base canzonettistica suonando jazz, country e motivi rock, che adoro, oltre ad alcuni miei componimenti. Utilizzerò il pedale poche volte, cioè solo quando vorrò enfatizzare alcuni pezzi.
Sto lavorando a questo nuovo progetto da quasi un anno e cerco di volgere i miei pensieri verso nuove direzioni, soprattutto quando non vedo l’ora di iniziare delle performance e mi sento emozionato e trepidante. Spero che vi piacerà fare questo viaggio con me!»

JOHN SCOFIELD. Il lavoro del chitarrista John Scofield inizia a influenzare la musica jazz a partire dalla fine degli anni ’70 e continua incessantemente anche oggi. Depositario di un sound assolutamente distintivo e di una marcata peculiarità stilistica, Scofield è un maestro dell’improvvisazione jazz, la cui musica si contamina inevitabilmente con sonorità post-bop, funk e r’n’b.
Originario dell’Ohio e cresciuto nei sobborghi del Connecticut, Scofield ha iniziato a suonare la chitarra all’età di 11 anni, ispirato in egual misura da musicisti rock e blues. Ha frequentato il Berklee College of Music di Boston.

Il suo debutto discografico è stato con Gerry Mulligan e Chet Baker, dopo di che per i successivi due anni Scofield è stato membro della Billy Cobham - George Duke band. Nel 1977 ha registrato con Charles Mingus, e si è unito al Gary Burton quartet. Ha iniziato la sua carriera internazionale di leader di band e performer per sessioni di registrazione nel 1978. Tra il 1982 e il 1985 Scofield è stato in tour e in studio di registrazione con Miles Davis. Il periodo passato con Davis gli è servito a sviluppare una ferma consapevolezza del ruolo predominante della musica jazz nel suo lavoro, sia come performer che come compositore.
Da allora ha per lo più portato avanti progetti e formazioni legati alla scena jazz internazionale, registrato più di 30 album come leader (alcuni già dei classici), incluse le collaborazioni con i contemporanei più amati, come Pat Metheny, Charlie Haden, Eddie Harris, Medeski, Martin & Wood, Bill Frisell, Brad Mehldau, Mavis Staples, Government Mule, Jack DeJohnette, Joe Lovano e Phil Lesh. Ha suonato e registrato con Tony Williams, Jim Hall, Ron Carter, Herbie Hancock, Joe Henderson, Dave Holland, Terumasa Hino tra tante leggende del jazz. Nel corso della sua carriera Scofield ha punteggiato la sua tradizionale proposta jazz con incursioni funk orientate alla musica elettrica. In tutto questo percorso, il chitarrista ha sempre avuto una mente aperta sui propri orizzonti musicali.
In tour in giro per il mondo per qualcosa come 200 giorni all’anno con i suoi vari gruppi e formazioni, e da ora anche in solo, John Scofield è un Professore Aggiunto di Musica alla New York University, un marito e il padre di due figli.

Biglietti
- Platea 30 € (ridotto 25 €)
- Galleria 25 € (ridotto 20 €)

Acquistabili:
- online su Vivaticket http://bit.ly/JohnSCOFIELD_TeatroDelleAli
- nella biglietteria di Via Maria SS. Guadalupe 5 a Breno BS: ogni Martedì, Giovedì e Venerdì dalle 17:00 alle 18:30.

Cori (LT): il cordoglio del Sindaco De Lillis e dell’amministrazione comunale corese per la scomparsa di Franco Luberti

Cori piange la scomparsa di Franco Luberti, ex senatore, deputato e sindaco di Cori. Profondo cordoglio per la sua morte è stato espresso a nome dell’Amministrazione Comunale e dell’intera città proprio dal Sindaco di Cori, Mauro De Lillis:

È con dolore che abbiamo ricevuto la notizia della scomparsa di Franco Luberti. È così che a Cori tutti lo chiamavano amichevolmente: solo Franco Luberti.​ Tutto il resto, le cariche professionali e istituzionali, erano, in un certo senso, 'un di più'.

Il Deputato del Parlamento, il Senatore della Repubblica, il membro del Consiglio Superiore della Magistratura, l’avvocato penalista, lo studioso di politica e di letteratura, il grande amante e studioso di Gramsci. Ma le persone di Cori avevano imparato a identificarlo sempre solo con il suo nome.

Perché basta il suo nome per ricordare le sue battaglie professionali in processi importanti nella storia italiana: dalla difesa delle vittime dello stupro-omicidio del Circeo, alla difesa dei partigiani romani che presero parte all’azione di guerra di Via Rasella.

Anche se alla fine degli anni ’50, fu eletto sindaco a soli 25 anni, per i coresi è sempre stato Franco Luberti. La sua persona e la sua personalità andavano ben al di là della sua carriera.

Abbracciamo la famiglia. E salutiamo Franco Luberti ringraziandolo per il contributo che ha dato alla Città e all’Italia”.

"Terminus ruber. La linea rossa", ecco il nuovo libro di Mattia Orioli

La casa editrice Kimerik segnala il saggio politico "Terminus ruber", nato  da Mattia Orioli, Macerata, nelle Marche; laureato in Giurisprudenza e oggi legale. Il giorno 5 gennaio 2017 decide di iniziare a scrivere e pubblicare tramite social network un saggio dal nome La terza via, dal quale si può evincere la sua profonda passione e attenzione per la politica e per il contesto socio-economico che si sta delineando nel mondo, in Europa e nel nostro Paese. Terminus ruber si sviluppa come raccolta di alcuni dei tanti e vari pensieri, riflessioni, interventi e discorsi del giovane politico maceratese, fatti nel tempo e in particolare attraverso la rielaborazione ed evoluzione del suo saggio La terza via. L’intento di Mattia nasce proprio dall’entusiasmo e dalla passione che da sempre ha di far politica, o meglio quella voglia di dare un contributo alla società, a prescindere dal contesto o dal ruolo o posizione che si ricopre all’interno di essa; una volontà sempre protesa al la ricerca di pensare e agire verso i valori e il bene comune, con molta umiltà e semplicità.

L'autore:

Prima di intraprendere gli studi magistrali, Mattia Orioli consegue gli strumenti utili all’attività di famiglia, non disdegnando anche il lavoro manuale dell’autista di mezzi pesanti, tanto da conseguire patenti di guida superiori e abilitazione all’autotrasporto. Successivamente, l’idea di confrontarsi con il sapere lo spinge a intraprendere la strada dello studio del diritto, partendo dall’idea che fosse utile all’attività di famiglia. In seguito scopre, strada facendo, che il mondo del diritto sarà una delle sue grandi passioni. Così da Tecnico di Gestione d’Azienda diventa presto Dottore in Legge, proseguendo il suo iter nella professione forense presso uno dei più prestigiosi studi legali di Macerata, lo Studio Legale Federico Valori, ove attualmente collabora come legale. Tra le varie passioni c’è anche il calcio, che fin da bambino pratica, ricoprendo successivamente durante il periodo universitario il ruolo di allenatore nei settori giovanili di alcune squadre locali; a oggi, tuttavia dopo aver smesso di allenare, grazie a suo fratello Gioele decide di muoversi e iniziare a praticare i primi passi in una nobile arte: il Kung Fu presso il Maestro Francesco Maria Andreucci.

https://www.kimerik.it/SchedaProdotto.asp?Id=3400

Cos'è Kimerik?

La Kimerik è un'azienda che si occupa di pubblicazione di testi. Con un grande passato alle spalle, Kimerik Edizioni è una srl che si caratterizza nel settore editoriale della pubblicazione dei libri con un obiettivo preciso: promuovere e distribuire i nostri autori. Infatti, non offriamo solo il semplice servizio di stampa, ma proponiamo, assieme ad una stampa di qualità, un percorso completo fatto di presentazioni, recensioni, contatti, offriamo pubblicità su radio, giornali nazionali e televisioni. Siamo presenti alle più importanti fiere e partecipiamo ai concorsi letterari più rappresentativi, con un ufficio stampa sempre attivo e tra i migliori del settore.

Chi pubblica con noi ha la possibilità di usufruire dei nostri servizi di promozione del libro pubblicato, avanzatissimi nel settore del sostegno agli autori.

Per saperne di più, visita:
- il nostro sito: www.kimerik.it
- pagina Facebook: Casa Editrice Kimerik
- pagina Instagram: kimerik_edizioni
- canale Youtube: Kimerik Edizioni

Contatti:
- Whatsapp: 3465401234
- E-mail: ufficiostampa@kimerik.it

San Tammaro (CE): Rosalia Porcaro ospite della rassegna "I Bottari di Sant’Antuono e le Tradizioni"

Con il cabaret di Rosalia Porcaro si concludono le giornate tammaresi inserite nella rassegna “I bottari di Sant’Antuono e le Tradizioni” che coinvolge sei comuni della provincia casertana in un’idea progettuale nata per potenziare eventi consolidati sul territorio e valorizzare le risorse e le tipicità locali. La cabarettista napoletana si cimenterà nelle sue gag alle ore 21:00 di Domenica 19 Gennaio 2020 in via Domenico Bovienzo, dopo l’esibizione dei New Sisma live group, prevista per le 20. Rosalia Porcaro ha alle spalle una lunga carriera fatta di cabaret, teatro, cinema e televisione e di tantissimi personaggi rappresentati. Una donna versatile, intraprendente e di una grande verve comica, che sicuramente saprà allietare i cittadini di San Tammaro.

Il progetto ha visto alcune fasi iniziali nei giorni di Natale, ma è tra gennaio e maggio che si susseguiranno i principali eventi programmati. Oltre a San Tammaro, i comuni coinvolti sono San Marco Evangelista, Portico di Caserta, Teverola, Capodrise e San Prisco. Luoghi uniti dal culto per Sant’Antonio Abate, Sant’Antuono appunto, diventato un rito intramontabile che coinvolge ed affascina generazioni su generazioni. Ci saranno sfilate di carri, mercatini con oggetti di artigianato locale e prodotti tipici, degustazioni di piatti di antico sapore, laboratori e giochi per bambini, spettacoli musicali e teatrali. L’obiettivo è di creare momenti di condivisione culturale in luoghi identitari e di rilevanza storico-paesaggistica, sebbene non inseriti nei circuiti turistici regionali.

Dopo San Tammaro, dal 23 al 26 Gennaio toccherà a Portico di Caserta, con una serie di eventi organizzati in onore di Sant’Antuono, tra riti eucaristici, sfilate di carri, concerti di musica popolare e fuochi pirotecnici.

La rassegna culturale è stata ideata dai sei comuni in forma associata, con le direzione artistica di Achille Varchetta, e realizzata grazie ai fondi del Programma Operativo Complementare (POC) Campania 2014-2020.