Invio Comunicati Stampa Gratis - WEBcomunicazioni

Comunicati Stampa

A Giulianello il II Incontro di Cori Giovanili

Domenica 12 Giugno, alle ore 18, al Centro ‘Il Ponte’ si esibiranno il Coro Giovanile di Nettuno Alchemincanto e il Coro di Voci Bianche e Giovanile Città di Latina, affiancato dal Coro Le Mani Colorate di Latina.

Domenica 12 Giugno, alle ore 18, il Centro socio culturale e ricreativo per anziani ‘Il Ponte’ di Giulianello, organizza ed ospita il II Incontro di Cori Giovanili. Un evento musicale ad ingresso gratuito dal valore artistico e culturale, offerto alla comunità dal Centro che ha preso il nome dal vecchio ponte a cinque archi sul quale passava la ferrovia locale, oggi simbolo di continuità intergenerazionale ed anello di congiunzione tra presente, passato e futuro.
La sala polifunzionale della struttura di via della Stazione accoglierà due giovani e promettenti rappresentanze della musica e del canto corale: il Coro Giovanile di Nettuno Alchemincanto, diretto dal M° Giovanni Monti, e il Coro di Voci Bianche e Giovanile Città di Latina, affiancato dal Coro Le Mani Colorate di Latina, diretti dal M° Monica Molella, in collaborazione con le dottoresse Marilena Boschin, Mariangela Peduto e Letizia Saltarelli.
Alchemicanto nasce nel 2015 come laboratorio musicale dell’associazione culturale Alice, portando avanti un progetto musicale del 2012 curato dal M° Giovanni Monti. Composto attualmente da circa 25 elementi tra i 10 e i 35 anni, esegue un repertorio polifonico moderno, che spazia dal pop al musical, passando per la musica sacra, popolare e da film. Il coro si occupa di progetti sociali, animato dalla forte convinzione che “la musica salva”.
Il Coro di Voci Bianche e Giovanile Città di Latina, fondato e diretto nel 2004 dal M° Monica Molella, è formato da coristi tra i 10 e i 20 anni. Per i 150 anni dell’Unità d’Italia è stato riconosciuto dal MiBACT “Coro di interesse comunale”. Dal 2010 è affiancato dal Coro Le Mani Colorate formato da bambini e ragazzi sordi che interpretano le canzoni in Lingua dei Segni seguendo il ritmo della musica trasmesso dalle vibrazioni dei suoni e dei silenzi.
L’iniziativa punta a diffondere la musica come efficace strumento di educazione e sviluppo della persona, di integrazione sociale e culturale, di formazione del cittadino di domani. Vuole anche rafforzare ed ampliare la rete dei Nuclei Operativi sul territorio, tra cui il Centro ‘Il Ponte’ di Giulianello, estendendone la portata e l’impatto verso un vero e proprio “sistema” di arricchimento delle risorse culturali, incrociando aspetti sociali, artistici ed educativi.

Gli Sbandieratori dei Rioni di Cori al B-FIT in the Street

I maestri dell’arte del maneggiar l’insegna stanno partecipando in questi giorni al più importante festival internazionale del teatro di strada della Romania, a Bucarest.
Dopo la trasferta spagnola di Febbraio al Carnaval di Madrid, proseguono gli impegni all’estero degli Sbandieratori dei Rioni di Cori, nell’anno delle celebrazioni del 50° anniversario della loro fondazione, primo gruppo nato nell’Italia centrale. In questi giorni i Rioni stanno rappresentando l’Italia al B-FIT in the Street, il più importante festival internazionale del teatro di strada della Romania, che si sta svolgendo a Bucarest (9-12 Giugno).
Nell’edizione di quest’anno, l’ottava, sono presenti 9 Paesi con centinaia di artisti, per un totale di 21 spettacoli teatrali in programma. Pantomima, circo, commedia, danza, acrobazia, musica e parate stanno animando i quartieri della capitale rumena, in particolare il centro storico, Piazza dell’Università e Piazza George Enescu, i principali punti di ritrovo per le migliaia di spettatori presenti ogni giorno e notte.
Gli Ambasciatori coresi dell’arte del maneggiar l’insegna, una scuola di sbandieramento unica nel panorama nazionale, si sono immersi in questo scenario fiabesco con le loro figure spettacolari, tra esibizioni di gruppo, coppie e singoli, ad una o più bandiere che tingono il cielo con i colori e gli stemmi della Cora rinascimentale, al ritmo serrato dei rulli di tamburi e degli squilli delle chiarine che echeggiano nel sottofondo.
Tra un’uscita e l’altra, inoltre, i Rioni si stanno preparando al primo grande evento del loro Cinquantennale che si svolgerà il 3 Luglio. Sarà soprattutto una straordinaria occasione per rivedere all’opera le diverse generazioni che hanno fatto la Storia dei Rioni. Una parte di quei 300 ‘ragazzi’ che si sono avvicendati nel gruppo in questi 5 decenni si stanno allenando ogni giovedì sera al Palasport di Stoza per presentarsi al meglio all’atteso appuntamento.

"Strada Sicura" a Cori (LT): consegnate le patenti dell'utente responsabile

L’11^ edizione del corso sulla sicurezza stradale si è conclusa con la doppia cerimonia presso la ‘Virgilio Laurienti’ di Cori e la ‘Don Silvestro Radicchi’ di Giulianello. Ai 250 alunni dell’ultimo anno dell’infanzia e delle classi quarte elementari è stato consegnato l’attestato di partecipazione, dopo aver messo in pratica per strada la teoria appresa in aula.
Si è conclusa l’11^ edizione di «Strada Sicura», progetto promosso dall’Assessorato alla Sicurezza del Comune di Cori, in collaborazione con il Corpo di Polizia Locale, l’Istituto Comprensivo Statale «Cesare Chiominto» e il Comune di Rocca Massima. Un’efficace sinergia interistituzionale che sta garantendo con continuità ai giovani del territorio anche una formazione in materia di circolazione stradale, seguendo le linee guida del MIUR sui programmi scolastici e lo spirito generale del Codice della Strada, poiché la sicurezza delle persone non può essere garantita solo con la repressione.
Presso le scuole primarie «Virgilio Laurienti» e «Don Silvestro Radicchi» è stata consegnata la Patente dell’Utente Responsabile ai circa 250 alunni dell’ultimo anno dell’infanzia e delle classi quarte elementari di Cori, Giulianello e Boschetto - Rocca Massima che hanno frequentato il corso tenuto dal Maresciallo della Municipale di Cori, Lidia Cioeta, e coordinato dal Comandante della Polizia Locale di Cori, Cap. Alessandro Cartelli. Le lezioni si sono svolte una volta a settimana, per circa due mesi, con modalità interattive, l’ausilio di strumenti multimediali e la partecipazione del corpo docente. Alla fine i corsisti sono scesi in strada per mettere in pratica la teoria.
Tra gli applausi di genitori ed insegnati gli studenti si sono esibiti in canti e recite sul tema della sicurezza stradale. Hanno presenziato le due cerimonie il vice Sindaco con delega alla Sicurezza, Ennio Afilani; il Comandate della Polizia Locale di Cori, Cap. Alessandro Cartelli e il M.llo Lidia Cioeta; il Dirigente Scolastico, dott. Luigi Fabozzi e la sua vicaria Fiorella Marchetti; il Consigliere Tommaso Del Ferraro per il Comune di Rocca Massima e l’agente della Municipale rocchiggiana, Romualdo Manzini.
Il fine ultimo dell’iniziativa è responsabilizzare i futuri utenti della strada ad una giusta condotta stradale, consapevoli dell’importanza del rispetto della vita propria e altrui. Si cerca in tal modo di promuovere una nuova cultura della sicurezza stradale, che riesca ad incidere sul cambiamento degli atteggiamenti, puntando su conoscenza, riconoscimento e percezione del rischio stradale. La sicurezza stradale è anche una questione di cultura della prevenzione, alla quale occorre educare i cittadini fin da piccoli, partendo dalla scuola per arrivare, indirettamente, alla famiglia. 

Giulianello di Cori (LT): Revixit Ars prosegue con Sguardi all'indietro

Alla Galleria d’Arte ‘Il Sipario’, il progetto artistico dello storico dell’arte Domenico Bilà propone la mostra di pittura degli artisti Aristide Costantini e Raffaele Sciarretta, altri due protagonisti della pittura a Giulianello tra il 1980 e il 1990. Le loro opere saranno reinterpretate fotograficamente in chiave attuale dai fotografi locali che interverranno alla manifestazione e che esporranno successivamente. 
Dopo le ‘RIFLESSIoni Pittoriche’ di Lorenzo Proietti, il progetto artistico ‘Revixit Ars – I protagonisti dell’arte a Giulianello tra il 1980 e il 1990’ prosegue con la mostra di pittura ‘Sguardi all’indietro’ degli artisti giulianesi Aristide Costantini e Raffaele Sciarretta. L’inaugurazione sabato 11 Giugno, alle ore 18:30, presso la Galleria d’Arte ‘Il Sipario’ di Giulianello, dove rimarrà esposta fino al 23 Giugno. 
L’iniziativa ideata dallo storico dell’arte Domenico Bilà punta a recuperare quegli artisti locali che hanno rappresentato la cultura figurativa a Giulianello negli anni passati e a far rivivere quell’arte attraverso una serie di esposizioni, che non sono semplicemente un’esibizione di opere, bensì lo spunto per una loro reinterpretazione attuale in chiave fotografica affidata ai vari fotografi nostrani che interverranno nel corso della manifestazione. 
Le opere di Aristide Costantini sono ispirate soprattutto dalla natura incontaminata dei suoi paesaggi, spesso fissata prima su bozzetti a matita, magari mentre si recava a Roma per lavoro. Quelle prime impressioni catturate dagli schizzi e dai disegni preparatori sono state poi tradotte in una pittura intensa, malinconica, pervasa dalla luce, che si traduce in una dimensione sospesa, fondata su impasti cromatici vaporosi.
I quadri di matrice espressionista di Raffaele Sciarretta invece sono stati realizzati durante i suoi anni ‘romani’. Sulle tele Sciarretta ha dato forma ai suoi pensieri intimi e personali sui temi dell’esistenza e del rapporto uomo/donna. L’unità tra ritmi lineari e colore si concretizza in una trasfigurazione e deformazione del soggetto da cui emerge un’umanità profonda ed estremamente sensibile.
La Galleria ‘Il Sipario’ opera a Giulianello da ormai 7 anni, proponendo il lavoro di artisti del luogo e non, e contribuendo ad animare la vita sociale e culturale del paese. Parte rilevante della sua attività è rivolta alla valorizzazione del territorio, come dimostra il progetto ‘Domicilio d’Artista’, realizzato in collaborazione con il Comune di Cori e la partecipazione della fotografa internazionale Noel Jabbour.