Invio Comunicati Stampa Gratis - WEBcomunicazioni

Comunicati Stampa

I Vincitori della XV edizione del concorso "L'Olio delle Colline"

Sono stati premiati i finalisti del XV Concorso provinciale “L’Olio delle Colline”, organizzato dal CAPOL e ospitato dal Comune di Bassiano sabato 8 febbraio. 313 i campioni di olio partecipanti. Questi i vincitoridelle varie sezioni in gara.

- Premio Speciale “L’Olio delle Colline” 2020. 1° Classificato Az. Agr. Di Russo Cosmo (Gaeta)

“Categoria Azienda”

- Fruttato “INTENSO”. 1° Classificato Az. Agr. Di Russo Cosmo (Gaeta) - 2° Classificato La Tenuta dei Ricordi Bio (Lenola). Gran Menzione: Az. Agr. Iannotta Lucia Bio (Sonnino) - Misiti Adria Bio (Sonnino) - Az. Agr. Madeccia di De Cupis Ilenia (Sonnino)

- Fruttato “MEDIO”. 1° Classificato Az. Agr. Cetrone Alfredo (Sonnino) - 2° Classificato Az. Agr. Ialongo Sara Bio (Itri). Gran Menzione: Az. Agr. Paola Orsini Bio (Priverno) - Az. Agr. Colle del Polverino Bio (Priverno)

- Fruttato “LEGGERO”. 1° Classificato Mulino700 (Cori)- 2° Classificato Az. Agr. Palombo Giuseppe (Sermoneta). Gran Menzione: Az. Agr. De Gregoris Gregorio (Sonnino) - Az. Agr. Pelliccia Teresa (Itri)

“Categoria Olivicoltore” 

- Fruttato “INTENSO”. 1° Classificato Di Biase Alfonso (Itri) - 2° Classificato Altobelli Serafino (Sonnino)

- Fruttato “MEDIO”. 1° Classificato Iannotta Thomas (Sonnino) - 2° Classificato Bronco Erasmo (Gaeta). Gran Menzione: Bersani Marco (Sonnino) - Treglia Virgilio (Minturno)

- Fruttato “LEGGERO”. 1° Classificato Salvucci Maria Cristina (Sonnino)2° Classificato De Angelis Franco (Gaeta). Gran Menzione: Guglietta Marco (Lenola) - Antetomaso Benedetto (Gaeta)

- Premio “Olio DOP Colline Pontine”. 1° Classificato Az. Agr. Iannotta Lucia Bio (Sonnino) - 2° Classificato Az. Agr. Cetrone Alfredo (Sonnino).Gran Menzione: Az. Agr. Paola Orsini Bio (Priverno) - Az. Agr. De Gregoris Gregorio (Sonnino) - Impero Biol Srl (Sonnino) - Az. Agr. Casino Re (Sonnino)

- Menzione Speciale Comprensorio dei “Lepini, Ausoni e Aurunci” 

L E P I N I: 1° Classificato Az. Colle del Polverino Bio (Priverno) 

A U S O N I: 1° Classificato Guglietta Marco (Lenola) 

A U R U N C I: 1° Classificato Treglia Virgilio(Minturno)

- Menzione Speciale “Olio Biologico”. 1° ClassificatoAz. Agr. Paola Orsini Bio (Priverno).Gran Menzione: Misiti Adria Bio (Sonnino) 

- Menzione Speciale “Giovane Olivicoltore”. 1° ClassificatoAz. Agr. Madeccia di De Cupis Ilenia (Sonnino) 

- Menzione Speciale “Migliore Confezione ed Etichetta”. 1° ClassificatoAz. Agr. Rossi Srl (Cisterna di Latina) - 2° Classificato Az. Tombolillo Antonio (Sermoneta). Gran Menzioni: Az. Agr. L. Cavaterra (Sonnino) - Az. Itraly di Branchetti Luca Maria (Sonnino) - Impero Biol Srl (Sonnino)

- V° Concorso “L’Oliva Itrana” Premio Oliva da mensa “Gaeta DOP”. 1° ClassificatoAz. Agr. Del Ferraro Marco(Rocca Massima) - 2° ClassificatoErnesto Bruschini Srl(Rocca Massima). Gran Menzione: Cioeta Mario e C Snc (Rocca Massima) - Soc. Coop. UNAGRI (Itri) 

- Premio Oliva da mensa “Itrana Bianca”. 1° ClassificatoLa Rocca Srl (Rocca Massima) - 2° ClassificatoCioeta Mario e C Snc (Rocca Massima). Gran Menzione: Ernesto Bruschini Srl (Rocca Massima) - Az. Agr. Casino Re (Sonnino)

- Paesaggi dell’Extravergine dei Lepini, Ausoni e Aurunci

L E P I N I: Bianconi Loreta (Sermoneta) - Gnessi Alessandro (Bassiano) - Notargiovanni Isabella (Prossedi) 

A U S O N I: Az. Agr. Madeccia (Sonnino) - Az. Mancini Giuliano (Fondi) - Az. Sandro Mattei (Lenola)

A U R U N C I: Az. Saladino Valeria (Santi Cosma e Damiano) - Di Crocco Rita (Itri) - Forte Antonio (Formia)

Al convegno/premiazione della mattina, moderato da Simone Di Giulio (giornalista) sono intervenuti: Luigi Centauri (Presidente e Capo Panel CAPOL); Domenico Guidi (Sindaco Bassiano); Barbara Alfei (Capo Panel ASSAM); Claudio Di Giovannantonio (ARSIAL); Giuseppe Persi (Comandante Gruppo Carabinieri Forestali Latina); Carlo Medici (Presidente Provincia Latina); Domenico Spagnoli (CCIA Latina); Carlo Hausmann (Direttore Generale Agro Camera); Onorato Nardacci (XIII Comunità montana); Flavio Berilli (Direttore ICQRF-MIPAAF); Giovanni Maselli (ADA Lazio Sud - Regione Lazio); Eugenio Lendaro (Università Sapienza Roma - Polo pontino); Alessandro Rossi (LILT Sezione Latina). Nell’intermezzo musicale si è esibito il “Trio Mozart”. A seguire l’invito all’assaggio degli oli classificati e degustazione dei prodotti tipici pontini a cura degli studenti del corso Alberghiero “San Benedetto” di Latina.

Nel pomeriggio si sono svolti altri due concorsi. Concorso Premio “Assaggiatore per un giorno”: 1° ClassificatoEmanuele Giuseppe (Anguillara Sabazia – RM). Concorso “Assaggiatori a confronto”: 1° ClassificatoTiziana Marrone (Latina). 

La manifestazione, organizzata dall’Associazione Capol - Centro Assaggiatori Produzione Olivicole Latina – è stata patrocinata da: Regione Lazio, ARSIAL, Provincia di Latina, Comune di Bassiano, Camera di Commercio di Latina, UNAPROL Consorzio Olivicolo Italiano, XIII Comunità Montana dei Monti Lepini Ausoni, Compagnia dei Lepini, Consorzi per lo Sviluppo Industriale “Roma-Latina”, Slow Food Latina, LILT - Sezione di Latina, Proloco Bassiano.

Alla Caserma “Ferrari Orsi” ha preso il via il progetto “XX Flik Flok Campionati Italiani Assoluti Fidal 10 km”

CASERTA  – Martedì, 12 febbraio 2020, con inizio alle ore 10:30, presso la Caserma “Ferrari Orsi”, sede della Brigata Bersaglieri “Garibaldi”, è stato presentato il Progetto “XX Flik Flok Campionati Italiani Assoluti Fidal 10 km”. La XX edizione della “Flik Flok” si svolgerà a Caserta su tre giorni: Venerdì 9, Sabato 10 e Domenica 11 Ottobre 2020 e vedrà l’apertura del Villaggio “Cremisi” dove si svolgeranno sfilate di moda, musica, canzoni, itinerari storico-culturali inerenti lo sport nel territorio casertano dalla I Guerra Mondiale ad oggi, realizzazione di un programma alimentare, in coordinazione con la Coldiretti, che tenga conto dell’alimentazione ideale che i ragazzi in età scolastica e/o atleti professionisti di diverse età dovrebbero seguire e che sia correlata ai programmi di allenamento. Il primo giorno, Venerdì 9 ottobre 2020, in concomitanza con l’apertura del Villaggio “Cremisi”, presso il Teatro comunale ci sarà la presentazione delle attività sviluppate dalle scuole, il secondo giorno, sabato 10 ottobre 2020, il Villaggio “Cremisi” sarà dedicato alle esposizioni e alle esibizioni, alle eccellenze del territorio, alle ONLUS; infine, il terzo giorno, domenica 11 ottobre 2020, prenderà il via la manifestazione podistica vera e propria con il Campionato Nazionale Assoluto, Promesse e Juniores Km 10 su Strada (valido come 3^ prova del C.D.S. Assoluto di Corsa) e Campionato Italiano Individuale Allievi di Corsa su Strada (Km 10 A/i Km 6 A/e); Campionato Italiano Esercito 10 Km; Passeggiata Amatoriale 5 Km; Passeggiata amatoriale 1 Km “Corri con mamma, papà e Fido”. L’evento, che è stato ripreso oggi in diretta Facebook dalla Società “Capri Event”, ed anche successivamente nel corso della tre giorni della Flik Flok, potrà essere visto in diretta sui canali 271 e 898 del digitale terrestre. Il tavolo dei relatori ha, naturalmente visto la partecipazione del padrone di casa, il Generale di Brigata Domenico CIOTTI, Comandante della Brigata Bersaglieri “Garibaldi”, dell’Assessore allo Sport del Comune di Caserta dr. Alessandro PONTILLO, in rappresentanza del Sindaco Carlo MARINO che ha incontrato precedentemente il Generale Ciotti, la dr.ssa Luisa FRANZESE, Direttrice Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Campania, Sandro DEL NAIA Presidente della FIDAL Campania, Michele DE SIMONE Responsabile Provinciale del CONI di Caserta e il Tenente Colonnello Domenico DI PALO, Presidente del Gruppo Sportivo ASD “Garibaldi”. A presentare gli ospiti ed a fare da moderatore l’attore e voce ufficiale dell’Esercito Gabriele BLAIR. Nel suo intervento il Generale Ciotti ha posto l’accento sull’importanza della “Flik Flok” come “…. Momento di aggregazione che ha lo scopo precipuo, la mission di promuovere la cultura dello Sport, il senso dello Stato e le potenzialità del territorio casertano, valorizzando il contributo che le istituzioni offrono al vivere comune. Non avremmo partecipato se non ci fosse stato questo coinvolgimento sociale. Il coinvolgimento dei giovani è il “core business”, è l’elemento cardine intorno al quale ruotano le progettualità che la Flik Flok esprime. Non a caso” – ha aggiunto – “sono impegnate 14 istituti scolastici di Caserta e provincia nella realizzazione di 10 progetti da sviluppare insieme. Lo scopo sociale della XX edizione della Flik Flok è stato il coinvolgimento delle scuole nel Comitato Organizzatore, l’interazione tra Brigata “Garibaldi” e tessuto sociale, la diffusione dei Valori (Istituzione, Patria, Territorio) anche attraverso attività ludico/sportive, lo Sport per tutti e la sinergia tra enti pubblici e Privati. Il Campionato Nazionale Assoluti, che riguarda, si distanze diverse anche le Promesse e Juniores e Allievi, è, in definitiva” – ha ribadito il Generale Ciotti – “una opportunità per il territorio che vedrà la partecipazione di migliaia di atleti provenienti da tutt’Italia”. Un riferimento speciale “… per la partecipazione del Comitato Paralimpico, perché la Flik Flok è caratterizzata anche da “opportunità di inclusione e condivisione”. Nel prosieguo, il Comandante Ciotti ha annunciato che la Brigata, con la sua organizzazione, parteciperà al “Golden Gala” di Napoli ed è in programma anche l’ideazione, preparazione e lancio di una scarpa da atletica denominata, appunto, “Flik Folk”. Una notizia molto interessante che sicuramente avrà un grande impatto tra tutti i “runners” italici. Gli Istituti scolastici che parteciperanno al Comitato Organizzatore ed ai 10 progetti ad ciascuno di loro assegnati sono: ISISS Terra di Lavoro di Caserta, Liceo Giannone (Classico-Scientifico-Classico della Comunicazione-Biomedico) di Caserta, Liceo Artistico – Istituto Professionale Mattei di Caserta, I.S. Galileo Ferraris di Caserta, Liceo Scientifico e Classico Quercia di Marcianise, Liceo Statale Iommelli di Aversa, Liceo Artistico Statale San Leucio di Caserta, ISIS Ferraris Buccini di Marcianise, ITIS – Liceo Scientifico Giordani di Caserta, ITS Buonarroti di Caserta, Liceo Statale Garofano di Capua. 

Eugin Distilleria Indipendente partecipa al Milano White Spirits Festival

Eugin Distilleria Indipendente, la prima distilleria di gin in Brianza e la terza in Italia a dedicarsi esclusivamente a questo distillato, sarà presente alla quinta edizione del Milano White Spirits Festival di Sabato 22 e Domenica 23 Febbraio.

Eugin, a poco più di un anno dalla nascita, parteciperà alla manifestazione con i capostipiti della produzione - Eugin N°7 ed Eugin N°9 – e con tre edizioni stagionali, che hanno già valso alla distilleria brianzola numerosi riconoscimenti.

Di Eugin N°7 e N°9 si è già detto molto: entrambi varianti di London Dry Gin, presentano note prevalenti di ginepro a cui si susseguono quelle degli agrumi e sentori erbacei il primo e note resinose e balsamiche dei germogli di abete bianco il secondo.

Fortemente legate alla stagionalità, sono invece le tre Limited Edition presenti al Festival: Estate è caratterizzato da botaniche quali fiori di sambuco, borragine ed ortica; un gin insolito, creativo, dai netti sentori di miele di castagno e speziati. Alla terza stagione dell'anno è dedicata la Limited Edition Autunno, riconoscibile per l'abbinamento tra castagne, ginepro, coriandolo, angelica e germogli di abete bianco. Infine, Inverno: l'ultimo nato in casa Eugin è contraddistinto da note di bergamotto biologico, mandarini e clementine; rilascia lentamente, uno ad uno, i sentori e i profumi agrumati per poi dare spazio e voce al bergamotto e al ginepro.

Eugin Distilleria Indipendente vi aspetta al Milano White Spirits Festival i prossimi 22 e 23 Febbraio 2020!

Roberto Cecchetti presenta il saggio “Il ritmo del desiderio. Da Jung alle pratiche filosofiche”

Lo scrittore, docente di filosofia e analista filosofo Roberto Cecchetti presenta “Il ritmo del desiderio. Da Jung alle pratiche filosofiche”, uno stimolante saggio impreziosito da un’acuta prefazione di Massimo Donà. Nel volume - diviso in una parte più autobiografica e in un’altra prettamente teorica - l’autore fiesolano analizza e approfondisce i concetti di libertà, desiderio e libido nel pensiero di Carl Gustav Jung, e la teoria dello sviluppo della coscienza individuale strettamente intrecciata all’inconscio collettivo di Erich Neumann.

 

Titolo: Il ritmo del desiderio. Da Jung alle pratiche filosofiche

Autore: Roberto Cecchetti

Genere: Saggio – Filosofia occidentale moderna

Casa Editrice: Mimesis Edizioni

Collana: Philo – Pratiche filosofiche

Pagine: 208

Prezzo: 22,00 €

Codice ISBN: 978-88-5755-493-8

 

«La libido è un’irrefrenabile energia desiderante che converte l’essere non ancora manifesto in manifestazione del desiderio. Conoscerne la fonte significa ricercare il luogo del primigenio e inesauribile desiderare […]».

 

Il ritmo del desiderio. Da Jung alle pratiche filosofiche di Roberto Cecchetti è un saggio complesso ed estremamente interessante, che si divide in due parti distinte a richiamare la necessaria complementarietà dell’aspetto autobiografico - che domina nella prima parte - e di quello più strettamente teorico - incentrato sul tema dell’idealismo e sull’impianto speculativo di Carl Gustav Jung. In questo volume viene portata alla luce una nuova interpretazione del pensiero di Jung, un pensiero che non sempre è stato esplicitato dallo psichiatra svizzero. Cecchetti parte dal presupposto che se si prende sul serio la speculazione junghiana sull’inconscio, si deve asserire che è l’inconscio stesso a generare e a dare forma alla realtà come costruzione dell’individuo. Il punto è che tale costruzione risulta essere sempre inconscia, ed ogni tentativo di direzione volontaristica da parte dell’Io non è sufficiente ad indirizzare i moti desideranti dell’inconscio. Non essendo possibile rivolgersi direttamente all’inconscio per modificarlo o strutturarlo in modo nuovo, occorre quindi una dialettica che passi attraverso la mediatezza per avere accesso al desiderio creativo che l’inconscio rappresenta. L’inconscio è desiderio creativo, ed è il luogo in cui viene a determinarsi il destino individuale di ciascuno; come si può quindi diventare padroni del proprio destino? Ecco la domanda fondamentale sulla libertà dell’essere umano che l’autore si pone in questo testo. L’essere umano non ha padronanza diretta sul modo in cui si dà forma all’esistenza e alla realtà che lo circonda, e non c’è dubbio che gran parte delle patologie e dei malesseri del nostro tempo siano originati proprio da una fusione della coscienza con l’inconscio - condizione denominata “uroborica” dallo psichiatra Erich Neumann. Il fondamento delle patologie contemporanee può essere ritrovato proprio qui: la coscienza è presa in un vortice di potenze sia collettive che individuali assolutamente inconsce, per cui si è diretti da forze sconosciute e incoercibili e non si è padroni del proprio destino, non si è cioè affatto liberi. Questa situazione di impotenza si traduce in malattia; lo vediamo nella dipendenza dei figli nei confronti del desiderio dei genitori, nella difficoltà degli adolescenti ad affrontare in modo sano la vita, nella mancanza di senso nelle relazioni, nei rapporti fusionali nelle coppie, nella dipendenza da sostanze stupefacenti. Sempre più di rado la società offre modelli simbolici di sviluppo della coscienza e di differenziazione dall’inconscio, e Roberto Cecchetti, da analista ad orientamento filosofico, cerca di colmare questo vuoto e ne Il ritmo del desiderio afferma con convinzione che non c’è cura senza una presa di coscienza, senza la capacità di interpretare la realtà sociale, storica, culturale che ci circonda. Anche l’individuo “sano” deve prendersi filosoficamente cura della propria esistenza affinché, attraverso una ricerca di senso assolutamente personale, possa giungere alla capacità di orientarsi in un mondo che dopo l’evento della cosiddetta morte di Dio è divenuto puro caos.

 

TRAMA. L’uomo, in quanto essere parlante e capace di immaginare altrimenti, si costituisce nel movimento dialettico del proprio desiderare creativo e spontaneamente inconscio. A partire da Jung e dalle pratiche filosofiche, questo libro scava intorno alle cose ultime, quelle che sembrano essere il luogo d’origine delle leggi della psiche, che regolano il rapporto fra soggetto e oggetto. La pietra filosofale – obiettivo di ricerca nell’alchimia – rappresenta qui in tal senso la ricomposizione di quegli indizi che, come membra sparse di un’unità originaria, rivelano i punti di congiunzione fra l’uomo e la realtà, fra mondo interno e mondo esterno. E dalla meraviglia che suscita l’incontro di questi due poli scaturisce il momento d’inizio del filosofare. Come raggiungere e gestire questa energia originaria che sotto la forma del desiderio risiede nell’ombra dell’inconscio? In queste pagine si cerca una risposta, seguendo la viva esperienza biografica, tra l’orizzonte filosofico e quello psicoanalitico.

 

L’AUTORE È DISPONIBILE A RILASCIARE INTERVISTE

Per richiedere e/o prenotare intervista

iltaccuinoufficiostampa@gmail.com

 

BIOGRAFIA. Roberto Cecchetti (Fiesole, 1984) è dottore in Filosofia e in Psicologia, è analista filosofo (Sabof) e docente di filosofia presso la Scuola di Psicoterapia Erich Fromm di Prato. Ha frequentato la Scuola Philo di Milano, nella convinzione che la filosofia debba tornare a essere una pratica di vita e uno strumento di cura. Collabora con diverse riviste tra le quali: “Giornale Critico di Storia delle Idee”, “Antàres. Prospettive antimoderne”, “Intellettuale Dissidente” e “Axis Mundi”. Nel 2017 pubblica per Attucci Editore la sua autobiografia “La metrica dell’apparenza”. Nel 2019 pubblica per Mimesis Edizioni il saggio “Il ritmo del desiderio. Da Jung alle pratiche filosofiche”. È inoltre in uscita a febbraio 2020 per Gog un volume collettaneo dedicato al tema del fantastico dal titolo “Oltre il reale”.

 

Contatti

Link di vendita

 

IL TACCUINO UFFICIO STAMPA

Via Silvagni 29 - 401387 Bologna - Phone: +393396038451

Sito: https://iltaccuinoufficiostampa.com/

Facebook: www.facebook.com/iltaccuino.ufficiostampa/

Mail: iltaccuinoufficiostampa@gmail.com