Invio Comunicati Stampa Gratis - WEBcomunicazioni

Comunicati Stampa

Svoltosi a Ravello il 43° convegno nazionale d'aggiornamento per gli Otolaringologi Ospedalieri Italiani

L'11 ed il 12 Ottobre 2019 si è tenuto il 43° convegno nazionale di aggiornamento Associazione Otolaringologi Ospedalieri Italiani (AOOI) che ha avuto lo scopo di presentare le innovazioni ed i risultati di ricerche scientifiche innovative nel settore medico, rivolto a tutti i professionisti del campo della Penisola.

Il promotore, nonché presidente del Convegno, è stato il Dott. Remo Palladino, direttore dell'UOC di otorinolaringoiatria del P.O. di Nocera Pagani.

Il Dott. Palladino è un medico di fama nazionale, recentemente insignito del prestigioso premio per le Eccellenze Italiane, ricevuto dalle mani del presidente di FWMM Maria Rosaria Boccia, nel contesto di una sentita manifestazione a scopo benefico, promossa da UILM, Comune di Pompei e Fashion Week Milano Moda a favore dei diversamente abili.

«​Sono onorato – dichiara Palladino per la fiducia ricevuta dall'Associazione dei Medici nell'assegnazione della fase costitutiva ed organizzativa di un congresso così importante.»

Il Presidente ha voluto prevedere un momento di alta cultura in cui un biologo ricercatore di fama mondiale terrà una lettura magistrale sul tema delicato e sempre doloroso delle demolizioni chirurgiche.

Questo a sottolineare la grande ricchezza umana ed il valore professionale del dottor Palladino. Umanità che è venuta fuori anche nella serata in cui ha ritirato il premio per le Eccellenze Italiane. Monica Marangoni, nota e bellissima presentatrice RAI, ha introdotto sul palco del teatro Di Costanzo Mattiello di Pompei, con una descrizione per titoli i medici, e il Dott. Palladino ha tenuto a manifestare la sua gioia nel ricevere un premio in un contesto in cui persone con difficoltà motorie, sedute su una carrozzina, erano lì felici e sorridenti ad applaudire i medici.

Il convegno ravellese si è svolto svolto in due giorni e ha puntato su due punti essenziali: la presentazione di nuove tecniche terapeutiche ed il consolidamento di quelle che risultano essere efficaci e pertinenti, seppure tradizionali. Questo sia nelle patologie pediatriche che adulte.

A Roma, l'edizione 2019 del Premio Internazionale di Poesia e Arte Contemporanea "Apollo Dionisiaco"

L’annuale internazionale letteraria e artistica romana celebra il senso della bellezza dell’arte in tutti i suoi linguaggi d’espressione: è un viaggio nei significati di opere in poesia, opere in pittura, scultura, grafica e fotografia, di poeti e artisti affermati ed emergenti sul territorio mondiale. L’arte muove e congiunge pulsione dionisiaca e pensiero apollineo: è rituale di rinascita d’identità e di mondo, nel divenire dell’umana verità che si dona in parola e in figura.

L’Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea di Roma, polo no profit di libera creazione, ricerca e significazione del linguaggio poetico e artistico, in Convenzione formativa con l’Università degli Studi di Roma Tre e con il Patrocinio della Regione Lazio, di Roma Capitale e dell’Istituto di Cultura di New York, Presidente fondatrice la prof.ssa Fulvia Minetti, Vicepresidente il dott. Renato Rocchi, Direttore Artistico Antonino Bumbica, cerimonia il Premio Accademico Internazionale di Poesia e Arte Contemporanea “Apollo dionisiaco” sabato 16 Novembre 2018 dalle ore 16,00 alle ore 19,00 presso il Salone del duecentesco Castello della Castelluccia in Roma, Via Carlo Cavina, 40.

Fra 612 pregevoli opere partecipanti dal mondo, le poesie e le opere d’arte visiva selezionate dalla giuria dei semiologi saranno in voce ed in mostra in corso di cerimonia, premiate con il diploma dell’Accademia, la critica in semiotica estetica della prof.ssa Fulvia Minetti e la pubblicazione nell’Antologia Accademica della Poesia Contemporanea e nella Mostra Accademica dell’Arte Contemporanea online su www.accademiapoesiarte.com, aperta anche a tutte le opere dei poeti e degli artisti finalisti con critica. Alla terna dei vincitori è assegnato il trofeo in medaglia “Apollo dionisiaco”, per fusione a mano del Laboratorio Orafo Rocchi di Via Margutta 51 in Roma, che configura il bacio del dionisiaco inconscio e dell’apollineo cosciente.

Per la sezione poesia il Primo Premio, trofeo aureo Apollo dionisiaco, è conferito a Franco Conte, Mo.ni.ca. Momenti nimbati e caduchi, il Secondo Premio Trofeo argenteo Apollo dionisiaco ad Alba Gnazi, Parole, mie sciabole, il Terzo Premio, Trofeo argenteo brunito Apollo dionisiaco a Stefania Vitelli, Noi giovani. Il Riconoscimento al Merito Speciale della Giuria, ex aequo a: Alessandro Inghilterra, Fanno ritorno, Alessandro Izzi, La foresta pietrificata, Anna Maria Colanera, Mentre ti scrivo, Carla Barlese, Saudade, Elisabetta Liberatore, Libri, Franca Maria Canfora, Dalle finestre d'agosto, Francesco Palermo, L'inganno di un cielo stellato, Gabriella Cinti, Il sonno degli dei, Loretta Stefoni, Dorme la città, Mirco Bortoli, Cieli di marzo, Nunzio Buono, Pont Saint-Michel, Paola Aglieri Rinella, Vorrei, Stefano Zangheri, dìdimo. Il Riconoscimento al Merito ex aequo a: Afroditi Mermiga-Vlachaki, Il teatro greco di Siracusa - Το ελληνικό θέατρο των ΣυρακοÏ�σών, Andrea Di Massimo, Ombre, Angela Maria Miceli, Andrò a vivere su un fiume, Asmila H. Beganovic, Il segreto dell'inverno - Tajna jedne zime, Daniela Cicognini, Notte, David Wilkinson, Nella luce, Gabriella Capone, Domani, Giampaolo Fama, Cercami, Gianfranco Rossodivita, Sant'Antonio (Il giorno prima della festa), Giulia Greco, Pelle, Giulio Bernini, Di una donna, il tempo impregnato di dolore, Giuseppina Crifasi, Vivrò, Josine Dupont, Su un vaso di fiori, Klaudia Muntean, Sul destino - Despre Destin, Lucas Martín Ballar, Chiacchierata dopo pranzo - Sobremesa de almuerzo, Lucia D'Abarno, Il vento, Lucia Triolo, In fondo alla fila, Manuela Magi, Amami, Massimo Mezzetti, Esprimiti, Matteo Bologna, Se io di me ricordo, Matteo Bona, Ode al nascente riso, Rachele Ricucci, Irene, Stefano Maraviglia, E come il vento, Stefano Vitale, Quattro pezzi - Vier Stücke. Le Distinte Partecipazioni dei minori chiamano Alice Granelli, Umanità sommersa, Elena Andrian, Battito di una farfalla, Gianluca Scalera, Storia d’uomo cosciente in un bar in una grigia sera.

Per la sezione artistica il trofeo aureo del Primo Premio è vinto da Isabella Angelini, Noi siamo Vento..., il Secondo Premio, Trofeo argenteo Apollo dionisiaco, da Maura Manfrin (MauMan), Compri-Mente, il Terzo Premio da Matteo Bona, Trofeo argenteo brunito Apollo dionisiaco, Ålesund. Il Riconoscimento al Merito Speciale della Giuria è conferito ex aequo a: Pippo Failla (conferimento alla memoria), Violinista, Adriano Mencini (A.M. Gobi), Liberi o prigionieri, Claudio Limiti, Harmony of Spheres, Emanuela de Franceschi, 50 sfumature di bronzo, Gennaro Ceglia, La linea bianca, Gianluca Calicchio, Portale Celeste, Giovanni Branciforte, Assenza di gravità, Hans Eigenheer, Senza titolo - Ohne Titel, Maria Flora Cocchi, Pareidolia 3. Olivo al tramonto a Villa Adriana, Monica Berra, Dioniso, Rosa Marasco, Abbraccio. Il Riconoscimento al Merito ex aequo a: Adelina Bariviera, Casa rurale, Alessio Santinon, Tempo – Zeit, Caterina Gianuizzi, Il grande pino, Catia Lelli, Quiete, Chen Chen, La speranza, la salvezza, Claudia Marconi, Rondini, Daniela Rebecchi, Aironi in blu, Donato Musto, Le tre grazie, Enzo Crispino, La parte mancante..., Giacomo Minella, Lo studioso, Giandomenico Palazzo, In-cubo, Gianluca Tonioni, Storicità evolutiva, Giovanni Greco, La pietra miliare, Giuseppina Caserta, Palcoscenico, Irene Carlevale, Il tempo, Jessica Marangon, Life is a breath, Johanna Marie Schimming, 071, Lei Han, Memory-1, Loredana Boldini, Profumo di te, Luigi Quida, Barche, Maria Giacoma Vancheri, Sospensione, Patrizia Schettino, Memorie di Primavera, Pietro Cernigliaro, Preludio alla danza, Roberto Rossi, Espansione, Rosa Giombarresi, Donne, Serena Cacace, Lost Shade, Silvia De Marchi, On Solitary Fields. I Diplomi d’Onore valorizzano le opere degli artisti speciali del laboratorio d’arte dell’Istituto Don Orione: Alessandro Delli Colli, Ponte di Brooklyn, Emanuele Pisano, Prima il dovere… poi il caffè. Le Distinte Partecipazioni dei minori chiamano Dennis Chirico, Occhi, Maria Laura Lotito, Senza titolo, Rebecca Massa Alessio, La palla di Natale.

Ospiti d’onore in cerimonia sono il giornalista Giuseppe Palmieri, primo Direttore dell’Agenzia di Stampa AdnKronos e il prof. Raffaele Occulto, già Docente Universitario presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Roma Tre. Conduce la premiazione Adea Nicoletti e Luigi Aloisi alla chitarra con Mauro Menegazzi alla fisarmonica accompagnano gli ascolti. Pregiatissimi Autori e Artisti internazionali aprono alla partecipazione al sentimento di bellezza dell’arte, per il senso, per il valore, per l’eternità della vita.

Master in Radiofonia dell'Università degli Studi 'Suor Orsola Benincasa' di Napoli: scade l'11 Ottobre 2019 il bando di partecipazione

Scade VENERDI 11 OTTOBRE 2019 il bando ufficiale per partecipare alla sesta edizione del MASTER universitario di I livello in RADIOFONIA dell'Università degli Studi di Napoli 'Suor Orsola Benincasa': fondato nel 2013, il Master è stato il primo nel suo genere in Italia e vanta dati di occupazione/placement altissimi. Il Master presenta, infatti, una percentuale di placement che si aggira intorno al 70-80%: gli ex-allievi del Master oggi lavorano per emittenti radiofoniche come Radio Kiss Kiss, Radio Capital, m2o, Radiolibri, Radio Marte o Radio Crc.

Il Master, di durata annuale con 1.500 ore di corso complessive (per 60 Crediti Formativi Universitari), si rivolge ad un massimo di 16 partecipanti ed è oggi un punto di riferimento irrinunciabile a livello italiano per la formazione in ambito radiofonico, come dimostrato dalle tante importanti docenze registrate nel corso degli anni e dalle sue figure di coordinamento didattico-scientifico: Alfredo d'AgneseAntonio D'AmoreBarbara Della Salda Carlo Mancini.

Dalle collaborazione con il Teatro Italia Festival e con il Museo Madre, passando per quelle con altri enti museali italiani di altissimo profilo, il Master ha generato nel 2018 “Radio Capodimonte”, la pima radio museale in Europa, in collaborazione con Run Radio, il Museo di Capodimonte e Campania Music Commission (http://www.museocapodimonte.beniculturali.it/radio-capodimonte/).

Direttore scientifico: Lucio d'Alessandro
Comitato scientifico: Enricomaria Corbi, Marino Niola, Pasquale Scialò
Coordinamento didattico-scientifico: Alfredo d'Agnese, Antonio D'Amore, Barbara Della Salda, Carlo Mancini​

Responsabile branding e comunicazione | TORRE DELLA COMUNICAZIONE
dott. Michelangelo Iossa | Michelangelo Comunicazione | michelangelocomunicazione@gmail.com

Link ufficiale al bando di partecipazione al Master di I Livello in Radiofonia dell'Università degli Studi 'Suor Orsola Benincasa' di Napoli

https://www.unisob.na.it/universita/dopolaurea/master/radiofonia/bando.htm?vr=1

Domenico Campanelli presenta il saggio "La politica spirituale e la rivoluzione interiore"

Domenico Campanelli presenta “La politica spirituale e la rivoluzione interiore”, un saggio eclettico ed estremamente attuale portavoce di un messaggio importante: in questi tempi difficili , segnati da crisi ambientali e politiche, intolleranza e violenza, c’è ancora la possibilità di lavorare su noi stessi per poi riflettere il nostro cambiamento positivo sul mondo. Attraverso la sua approfondita analisi umanistica e scientifica si pongono le basi per una concreta rivoluzione interiore e sistemica, si offrono gli strumenti per agire con più consapevolezza, come singoli e come collettività, per un presente e un futuro migliori.

 

Titolo: La politica spirituale e la rivoluzione interiore

Autore: Domenico Campanelli

Genere: Saggio

Casa Editrice: Europa Edizioni

Collana: Fare Mondi

Pagine: 476

Prezzo: 16,90 €

Codice ISBN: 978-88-938-49-241

 

«Il potere della tecnologia ci ha illuso che l’uomo fosse più forte della natura e che potesse addirittura controllarla, facendoci dimenticare il potere dell’infinito, dell’universo, dell’ignoto, separandoci sempre di più dalla matrice della vita: ma questo errore, se non corretto a tempo, potrebbe costarci molto caro […]».

“La politica spirituale e la rivoluzione interiore” di Domenico Campanelli è un saggio articolato e profondo che riporta diversi esperimenti scientifici, statistiche, teorie e riflessioni in grado di contribuire con efficacia all’attivazione di un nuovo processo psichico individuale e collettivo. Non per questo il testo è di difficile lettura: l’autore riesce infatti a condurre per mano il lettore in un viaggio chiaro e significante alla scoperta della mente umana, delle sue zone di luce e di ombra, ma soprattutto delle sue potenzialità. È indubbio che nel corso del tempo l’essere umano si sia evoluto, ma è meno certo che il progresso sia avanzato di pari passo con la coscienza, che sia stato dunque davvero compreso: non abbiamo ancora raggiunto piena consapevolezza di ciò che siamo, di cosa siamo capaci, su cosa dovremmo focalizzarci per crescere ancora. Lo sviluppo tecnologico ha permesso all’uomo di affermarsi come specie dominante nel mondo, ma tale portentoso processo è potuto avvenire solo alle spese di un equilibrio fondamentale della natura e della nostra psiche. È lo stesso Campanelli ad affermare: “si tratta di cambiare o perdersi”. A questo punto dell’evoluzione umana siamo quasi arrivati al confine, al punto di rottura che potrebbe distruggerci come specie. È il momento di operare un cambiamento radicale, di permettere alle scoperte scientifiche di favorire la nostra vita e non minacciarla, come ad esempio darci più tempo, vero aspetto positivo del progresso tecnologico, per permetterci di guardare dentro noi stessi, di analizzarci e comprenderci, di osservare ed essere consapevoli dei nostri processi consci e inconsci, per modificare in positivo la nostra attitudine mentale. L’autore insiste sull’importanza della consapevolezza individuale - perché solo la conoscenza di noi stessi ci renderà finalmente liberi -. Un nuovo uomo più consapevole e responsabile potrà poi influenzare positivamente la società, la quale è in fondo nient’altro che lo specchio di ciò che siamo, pensiamo e agiamo, è la proiezione generale delle nostre credenze. Tutto è collegato: per entanglement quantistico le nostre esperienze si legano in piccole dosi a quelle di ogni persona, ogni paese, ogni galassia dell’universo. I pensieri dell’uomo sono potenti strumenti che agiscono dall’interno verso l’esterno e si influenzano reciprocamente, nel bene e nel male, in quello che l’autore definisce “il calderone dell’inconscio collettivo”. In questo momento di crisi globale e individuale sarebbe fondamentale utilizzare la consapevolezza del disagio storico presente come stimolo, come opportunità per comprendere gli errori del passato per capire dove cominciare ad agire, per migliorare come uomini e come collettività. La nuova scienza può essere oggi finalmente rapportata ai principi morali dettati da tutte le tradizioni religiose della storia, fornendo così potenzialmente un’etica perfetta in quanto scientifica, in grado di ispirare quindi un nuovo ordine sistemico più in armonia con l’essere ed il pianeta. Tale ideologia prende il nome di politica spirituale, sinonimo di un nuovo sistema politico-economico che sappia orientare l’uomo verso il risveglio, che persegua l’uguaglianza e l’armonia generale e che diffonda l’importanza dei sentimenti di responsabilità collettiva, di consapevolezza storica e ambientale. “Siamo tutti sulla stessa barca planetaria”, dobbiamo dunque fare di tutto affinché essa non affondi. Di fronte all’emergenza globale a cui assistiamo l’umanità non avrà altra scelta che evolvere verso un nuovo cammino: ognuno di noi rappresenta in tal senso la chiave di una grande rivoluzione.

TRAMA. La realtà che ci circonda appare molto spesso immutabile e spaventosamente incontrollabile. Recenti scoperte scientifiche, così come anche grandi tradizioni spirituali del passato, ci dimostrano invece quanto questo presente sia in fondo molto più vasto di quanto immaginiamo. Domenico Campanelli tratteggia argute e logiche linee di connessione tra fisica quantistica, storia, psicologia, filosofia politica, spiritualità e religione, con nettezza e precisione. Il suo saggio esplora le interconnessioni sottili, ma tangibili, che uniscono la realtà fisica al nostro processo interiore, erigendo un ponte tra la mente cosciente e incosciente, tra la razionalità e lo spirito, fornendo informazioni e approfondimenti determinanti per attraversare armonicamente il grande cambiamento sociale, culturale e ambientale a cui stiamo assistendo. Le sue parole, frutto di un lungo lavoro di introspezione, di ricerca e di studio, ci forniscono gli strumenti per comprendere il mondo e il suo funzionamento: solo attraverso tale comprensione potremo riprendere saldamente in mano il timone della nostra vita, imparando così ad influenzare la realtà in modo più profondo tramite il nostro operato. La chiave per una nuova conoscenza è in noi stessi: saper decifrare con precisione il presente che viviamo e le molteplici cause che lo determinano può aiutarci grandemente a percepire nuove vie, a migliorare come persone, può renderci strumenti attivi di una trasformazione positiva oggi sempre più necessaria per salvaguardare il futuro della civiltà.

 

L’AUTORE É DISPONIBILE A RILASCIARE INTERVISTE

Per richiedere e/o prenotare intervista

iltaccuinoufficiostampa@gmail.com

BIOGRAFIA. Domenico Campanelli (Cosenza, 1983) è laureato in Scienze Politiche, indirizzo culture e diritti umani. La sua inesauribile voglia di conoscenza lo porta negli anni in giro per il mondo: in Turchia, Iran, Pakistan, India, Balcani, Europa, Messico, Guatemala, Cile, Bolivia. Nei suoi viaggi studia le culture e le tradizioni di diversi paesi, comunicando attraverso i linguaggi universali della musica e del teatro, e perseguendo ideali umanitari. Musicista diplomato alla scuola di arti sceniche e circensi di Madrid, ha fondato nel 2008 con un gruppo di artisti una delle compagnie di circo teatro contemporaneo più note in Italia. Dal 2010 si trasferisce in Brasile per aderire a un progetto sociale per bambini disagiati a Bahia, e in questo periodo si dedica inoltre ad un approfondito studio del sé e delle discipline interiori, dei testi sacri e della psicologia. Tornato in Italia da pochi anni, si occupa attualmente di organizzare eventi culturali e artistici nella sua regione, di promuovere tecniche rivolte all’auto-conoscenza, e di diffondere propositi sociali e culturali attraverso la musica (è fondatore della band “Dharma music tribe”). “La politica spirituale e la rivoluzione interiore” (Europa Edizioni, 2019) è il suo esordio nella saggistica.

Contatti

Booktrailer del libro “La politica spirituale e la rivoluzione interiore”

Link di vendita

 

IL TACCUINO UFFICIO STAMPA

Indirizzo: Via Silvagni 29 - 401387 Bologna

Phone:+393396038451

Sito: iltaccuinoufficiostampablog.wordpress.com

Facebook: www.facebook.com/iltaccuino.ufficiostampa/

Mail: iltaccuinoufficiostampa@gmail.com