Invio Comunicati Stampa Gratis - WEBcomunicazioni

Comunicati Stampa

L’evento di fine corsi alla scuola Dolce & Salato con il Ministro Vincenzo Spadafora accanto ai giovani per il futuro

Sarà un appuntamento speciale quello che si terrà venerdì 6 dicembre 2019 alle ore 17:00 alla scuola Dolce & Salato di Maddaloni (via Forche Caudine), 141 l’ente di Formazione Professionale per la cucina e la pasticceria ospiterà il Ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, per l’evento di fine sessione ‘Cibo, Formazione, Salute e Ambiente’, organizzato con le famiglie e i giovani che lasceranno i percorsi formativi per intraprendere la strada del mondo del lavoro.

Un incontro che ha l’obiettivo di creare un confronto e un dibattito sui temi oggetto delle attività formative della scuola, dove il Ministro dialogherà insieme agli altri ospiti dell’evento: Antonello Velardi (capo redattore centrale de Il Mattino) racconterà il ‘Territorio’, Don Maurizio Patriciello (Parroco Di San Paolo Apostolo Caivano) ‘dialogo tra legalità, ambiente ed etica sociale’, Raffaele Sibilio (docente di Sociologia della Federico II) ‘cambiamento della formazione e mercato del lavoro’, Ottavio Lucarelli (presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania) ‘cultura come magnete per la conoscenza’, Vincenzo Monda (medico nutrizionista della squadra di calcio giovanile del Napoli) ‘il cibo come futuro per la salute’, Chiara Marciani (Assessore Regionale alla Formazione Pari Opportunità) ‘le opportunità verso i giovani nell’ambito dell’occupazione’. Introdurranno lo chef Giuseppe Daddio, (direttore e patron dell’Istituto di Formazione) e la giornalista enogastronomica Antonella D’Avanzo da sempre sul territorio e vicina alla Dolce & Salato. Il coordinamento dei lavori sarà affidato a Franco Buononato (giornalista de Il Mattino).

«Bisogna ricordare che vince non chi sa correre, ma chi è in grado di frenare, quindi fermarsi per riflettere su obiettivi di carriera accettando le condizioni di sacrificio, impegno e rigore, questi gli elementi di base per la crescita professionale – raccontano Giuseppe Daddio e Aniello di Caprio chef patron della Dolce & Salato e – continua – tanta è la considerazione che riceve la scuola dopo il lungo percorso e l’immenso vissuto con la presenza del Ministro Spadafora accanto ai giovani pronti a scommettere su sé stessi e sulle loro ambizioni per il futuro lavoro.»

Retromarcia Regione Campania su "Metro Leggera”: soddisfazione per Fratelli d'Italia Baianese

Il circolo Fratelli d'Italia del baianese si dichiara pienamente soddisfatto per la retromarcia fatta dalla Regione Campania sulla questione Metropolitana ​leggera, progetto che di fatto avrebbe eliminato lo storico tratto ferroviario Baiano-Nola. Un grazie va ai sindaci di Avella, Baiano, Mugnano del Cardinale, Sperone che uniti hanno difeso il nostro territorio, ed al gruppo consiliare di opposizione del comune di Baiano che per primi con una loro mozione già nel mese di aprile aveva sollevato e reso pubblico lo scellerato progetto della Metro leggera che qualche uomo di De Luca tanto demagogicamente propagandava.

Sulla questione interviene anche la dirigente nazionale di Fratelli d'Italia, Carmela Rescigno che afferma: «​Solo degli incapaci potevano pensare di risolvere i disagi nel settore della mobilità pubblica cancellando il tratto ferroviario Nola-Baiano. Siamo soddisfatti che la Regione Campania abbia fatto marcia indietro grazie alla mobilitazione dei cittadini e delle forze politiche.»

Fratelli d'Italia Baianese

A Rocca Imperiale (CS), il convegno "La paura di avere coraggio". Interverrà la scrittrice Maria Lovito

Mercoledì 27 Novembre 2019, alle ore 10:00, presso la Palestra Comunale di Rocca Imperiale (Cosenza) si svolgerà il convegno dal titolo La paura di avere coraggio. Dopo i saluti del sindaco Giuseppe Ranù, l'assessore alla cultura Sabrina Favale e l'assessore alla pubblicazione istruzione Rosaria Suriano, interverrà la scrittrice Maria Lovito (autrice del libro "La gabbia di Anna"), Rosellina Madeo (autrice di "Femmine e maschi diversi ma uguali") e Elisabetta d'Elia (Direttrice dell'Istituto Comprensivo "Federico II di Rocca Imperiale"). Concluderà monsignor Francesco Savino (Vescovo della Diocesi di Cassano all'Jonio).

L'Olio delle Colline: aperte le iscrizioni alla quindicesima edizione del concorso

Sono aperte le iscrizioni alla XV edizione del Concorso Provinciale ‘L’Olio delle Colline’, organizzato dall’Associazione Assaggiatori Produzioni Olivicole Latina “CAPOL”, in collaborazione con l’Associazione Provinciale Produttori Olivicoli “ASPOL” e il patrocinio di Regione Lazio, Provincia di Latina e Camera di Commercio di Latina. La manifestazione si propone di: valorizzare i migliori oli extra vergini di oliva del territorio dei Monti Lepini, Ausoni e Aurunci, per favorirne la conoscenza dei caratteri tipici mediante analisi sensoriali; stimolare gli olivicoltori e frantoiani al miglioramento della qualità del prodotto; contribuire alla diffusione e valorizzazione a livello provinciale della professionalità degli assaggiatori di olio vergine d’oliva; incoraggiare il consumo consapevole e un uso appropriato dell’olio extra vergine di oliva; riconoscere l’importanza dell’olivicoltura nella tutela e conservazione di un ambiente rurale che è storia della Provincia di Latina.

La partecipazione al Concorso è gratuita e riservata all’olio extra vergine d’oliva ottenuto da olive prodotte nella campagna olearia 2019/2020 in Provincia di Latina. Possono iscriversi tutti gli olivicoltori produttori di olio in proprio, singoli o associati. I partecipanti dovranno inviare al CAPOL tramite e-mail - capol.latina@gmail.com - la domanda di partecipazione allegata al Regolamento entro 15 Gennaio 2020. La partita minima per partecipare è 50 chilogrammi di prodotto e ogni olivicoltore potrà gareggiare con un solo campione di olio ottenuto da olive raccolte e molite dal 1 ottobre 2019 al 15 gennaio 2020. Il prelievo dei campioni sarà effettuato da tecnici incaricati entro il 15 gennaio 2020 presso le aziende produttrici che partecipano al concorso: saranno prelevati due campioni di olio in contenitori di dimensione di 0,50 litri, provenienti da partite di almeno 50 chilogrammi di prodotto. È ammessa la partecipazione al Concorso di una stessa azienda per più categorie. I campioni di olio ammessi al Concorso saranno sottoposti ad un esame organolettico effettuato presso la Sala Panel della Camera di Commercio di Latina, secondo quanto disposto dall’allegato XII al Reg. CE 796/2002 e successive modifiche, da una Giuria costituita dagli assaggiatori del Comitato di assaggio professionale CAPOL riconosciuto dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.

La Commissione di assaggio designerà i primi 2 classificati di ogni categoria di fruttato (intenso, medio e leggero), procedendo alla redazione delle classifiche in due sezioni: una per le aziende iscritte alla Camera di Commercio, e l’altra per le aziende che non attivano tale procedura (piccole produzioni). Ai restanti campioni di olio selezionati per la finale sarà assegnata la “Gran Menzione”. Un ulteriore riconoscimento andrà all’olio che avrà ottenuto più punti nelle due sezioni. Saranno premiati il primo e il secondo classificato che hanno imbottigliato il prodotto DOP “Colline Pontine”. Il premio speciale “miglior Olio Biologico” verrà aggiudicato al prodotto, certificato a norma di legge, più votato tra gli oli biologici delle aziende partecipanti. Uno speciale riconoscimento è previsto quest’anno al primo “Giovane Olivicoltore” (titolare rappresentante dell’Azienda con età fino a 40 anni, iscritto alla Camera di Commercio) con il punteggio più alto tra quelli in gara. Premi particolari saranno conferiti alle due migliori confezioni ed etichetta fra le aziende olivicole che confezionano secondo le norme di legge per la categoria merceologica olio extra vergine di oliva.

Per il Premio Custode delle Colline “Paesaggi dell’Extravergine”, tre Commissioni formate da tecnici qualificati (agronomi ed esperti del settore) individueranno tre aziende olivicole che operano rispettando i requisiti agro-ambientali, per ogni comprensorio dei Monti Lepini, Ausoni e Aurunci, Riconfermato il Concorso “L’Oliva Itrana”, prima iniziativa del genere nel settore agroalimentare a livello provinciale, aperto agli olivicoltori produttori di olive da mensa, trasformatori e confezionatori in proprio, singoli o associati della varietà “Itrana”, iscritti alla Camera di Commercio di Latina con partita IVA appartenente al settore agricolo, riservato all’olive da mensa della cultivar “Itrana” (oliva Itrana bianca e oliva di Gaeta) prodotto nella provincia di Latina nella campagna olivicola 2018/19. La Commissione di assaggio CAPOL premierà i primi 2 classificati delle due categorie (Oliva “Itrana bianca” e “Oliva Gaeta”).

La premiazione dei vincitori e la consegna a tutti i concorrenti dell’attestato di partecipazione si terrà il giorno 8 febbraio 2020, nel corso del tradizionale evento promozionale “I Paesaggi dell’Extravergine, percorsi guidati tra Coltura e Cultura”, alla presenza di Autorità, di giornalisti qualificati ed operatori del settore. Per Informazioni: cell. 329.1099593 / e-mail: capol.latina@gmail.com / pagina Facebook Associazione CAPOL Latina.