Invio Comunicati Stampa Gratis - WEBcomunicazioni

Articoli & Recensioni

Al "TuttoFood" pizzaioli e chef sposano il progetto "Il mio San Marzano"

Solania S.r.l, azienda conserviera di Nocera Inferiore, ha conquistato la scena milanese di TuttoFood con il progetto ‘Il Mio San Marzano’. Un’iniziativa che premia le qualità organolettiche di un pomodoro gustoso quanto antico come la varietà San Marzano, che ha conquistato buyer e visitatori da tutto il mondo grazie alla possibilità di poter lavorare con un prodotto di cui si conosce l’intera filiera.

Il progetto ‘Il Mio San Marzano’ dà, infatti, la possibilità a chef e pizzaioli di scegliere l’appezzamento di terreno, il lotto di produzione e di personalizzare l’etichetta.

Al TuttoFood Solania S.r.l è stata affiancata da Perrella, distributore dei suoi prodotti in Campania e Molise e titolare del birrificio Valsugana, che produce la linea Fravort.

Negli showcooking talentuosi pizzaioli e importanti chef hanno dimostrato la straordinaria versatilità del San Marzano. Il pregiato ortaggio campano ha esaltato il gusto della pizza interpretata da sedici esperti pizzaioli: Vincenzo Capuano, Giuseppe Pignalosa, Mario Severino, Giuseppe Maglione, Amedeo Romano, Valerio Pucacco, Ciro Casale, Antonio Polichetti, Gaetano Paolella, Luigi Cippitelli, Luca Castellano, Raffaele Bonetta, Ernesto Cibelli, Roberto Miele, Otello Schiavon, Emiliano Corcione. Tra le specialità di arte bianca le classiche Marinara, Margherita, Bufalina e Napoletana e Cosacca, con cacioricotta del Cilento. Più fantasiose le pizze Alfia e Gialla. La prima con cipolla ramata al Brandy, tonno ‘Pinna Bianca’ e olive nere Itrane, la seconda con una varietà tipo San Marzano giallo.

Lo stand targato Solania, non ha mancato di fare luce sulla cucina d’autore, rappresentata dagli chef Maurizio De Riggi del Marcus, Marco Iavazzoe dallo stellato Paolo Gramaglia, al timone del Ristorante President di Pompei. In qualità di autorevoli esponenti dell’alta cucina campana, gli chef hanno deliziato il pubblico dei presenti con show cooking tra valorizzazione e cultura del buon cibo.

Renato Rocco
comunicati@labuonatavola.org

A Sant'Angelo a Fasanella (SA), un convegno per la rivalutazione del territorio

Grande affluenza di pubblico ha riscontrato il convegno “Il patrimonio storico diventa risorsa: Sant’Angelo a Fasanella e gli Alburni”, svoltosi lo scorso 12 Maggio 2019 presso l’aula consiliare del Comune di Sant’Angelo a Fasanella in provincia di Salerno.

Al dibattito, moderato egregiamente dalla Dott.ssa Stefania De Lucia, hanno partecipato il Sindaco Avv. Gaspare Salamone, Don Antonio Alaia, Prof. Emanuele Greco, Dott.ssa Marina Cipriani, Avv. Domenico Caiazza, Prof. Giuseppe Melchionda, Avv. Edoardo Vitale, Prof.ssa Angela Pontrandolfo, Massimo Voira, Dott. Nicola Parisi, Prof. Giovanni Quaranta, Prof.ssa Rosanna Salvia, Dott.ssa Caterina La Bella, Avv. Pierfrancesco del Mercato, Antonio Scorzelli.

L'evento – organizzata dallo stesso Comune di Sant’Angelo a Fasanella con il supporto di G.A.L. I Sentieri del Buon Vivere, Comunità Montana Alburni, Fondazione Medes, Rotary Club di Roccadaspide, Fondazione Paestum – è stato un momento di confronto e di riflessione sulla possibilità di sviluppo del territorio attraverso la rivalutazione del patrimonio storico-archeologico ed enogastronomico.

Una ricca degustazioni gratuita di prodotti tipici locali ha poi concluso l'interessante evento che ha visto protagonista per un giorno la splendida cittadina salernitana celebre per la Grotta di San Michele Arcangelo ed il mastodontico bassorilievo neolitico di Antece.

I Licei della Comunicazione: quando la Scuola guarda al Futuro

Liceo Economico Sociale della Comunicazione, Liceo Classico della Comunicazione, Liceo Scientifico ad indirizzo Marketing e Comunicazione, Liceo Artistico Audiovisivo Multimediale, sono sono alcuni degli indirizzi scolastici innovativi che guardano al futuro della generazione dei cosiddetti “millennials”.

Il successo di questi istituti è partito dal nord per poi dilagare in tutto lo stivale, facendosi portavoce di un’esigenza emersa negli ultimi 5-10 anni, quella di comprendere, analizzare e saper usare al meglio gli strumenti comunicativi online e offline che nella loro repentina evoluzione, hanno cambiato e continuano a cambiare il panorama sociale e lavorativo internazionale. Un occhio di riguardo va ai linguaggi della comunicazione di massa, dalla storia del cinema a quella della televisione, dai quotidiani alla radio, con particolare rilievo nella trattazione, sia della comunicazione interpersonale e sociale sia delle ricadute socio-culturali ed economiche dell’innovazione tecnologica e delle nuove frontiere digitali quali: social media, web marketing, digital branding, storytelling, fake news, solo per citarne alcune.

In che modo le competenze conversazionali influiscono sul posto di lavoro, nella carriera e nello sviluppo personale? In che modo le capacità comunicative sono utili per gli studenti nell'istruzione e negli studi? Il filosofo e sociologo Zygmunt Bauman, uno dei più grandi accademici del nostro secolo, fautore del concetto di "società liquida", affermava che «Il fallimento di una relazione è quasi sempre un fallimento di comunicazione.»

Dunque è fondamentale saper comunicare e conoscere al meglio le dinamiche intrinseche della comunicazione verbale e non verbale, mediata e non, e le regole che costituiscono le basi gnoseologiche dei mass media, dall’ utilizzo allo scopo e alle implicazioni che hanno avuto nella storia e hanno ancora oggi, nelle loro migliaia di diramazioni, su ognuno di noi.

Buone capacità comunicative inoltre, aiutano anche umanamente lo studente dando fiducia e aumentando l’autostima. Le abilità comunicative migliorano la capacità di comprendere e condividere i sentimenti l'uno dell'altro e costruire forti relazioni. Non stupisce dunque il successo di questi licei all’ avanguardia che guardano al futuro donando agli studenti gli strumenti per approfondire il passato, capire il presente ed essere pronti per il domani.

(fonte immagine: it.freepik.com)

Salomone Ferri
salomoneferri@virgilio.it

Esce "Spirito Guerriero", primo esordio discografico degli HANIA

Grintoso esordio quello della band capitolina Hania alle prese con il loro primo lavoro discografico "Spirito Guerriero". Uscito il Settembre scorso in formato digital store, questo E.P. rappresenta la prima fatica discografica ufficiale della formazione capitanata da Vito Iacoviello, voce ed anima degli Hania.

Come nella migliore tradizione del rock internazionale, Vito tramuta le sue esperienze di vita vissuta in musica, le elettrifica insieme al suo mentore e arrangiatore Gabriele Bertozzi e dà vita a questa scossa emotiva che viene rappresentata dalle 4 tracce di questo loro primo E.P.

Ma questo è solo l’epilogo di una favola che parte da molto lontano: il nome della band, Hania, significa appunto "Spirito Guerriero" e rappresenta appieno la storia vissuta dal cantante Vito che dal Brasile approda in Lucania, dando così inizio ad una moderna favola rock.

A pochi mesi dalla sua nascita, Vito arriva in Italia, adottato e voluto con grande amore da mamma Maria e babbo Michele, famiglia Lucana, perché Sandra, la madre biologica, non aveva la possibilità di crescerlo. Il rock è insito nelle vene del poliedrico cantante italo/brasiliano: la madre originale (con cui si sente continuamente) gli ha sempre parlato del suo amore per le grandi rock band internazionali come Led Zeppelin e Kiss; e la stessa cosa la trova nella famiglia italiana adottiva, con cui passa interi pomeriggi a fianco del padre ad ascoltare vinili su vinili dei rocker che scrissero la storia degli anni Settanta ed Ottanta.

Fin dall’adolescenza, Vito dimostra talento nel canto; papà Michele e mamma Maria iniziano a supportarne le scelte artistiche ed i sogni, accompagnando con amore e entusiasmo i suoi progetti: con la band Kings (Vito era poco più che adolescente) ottengono ottimi risultati classificandosi ai primi posti nell’allora contest di RockTV, e arrivano nei primi 10 gruppi che hanno la possibilità di suonare nel mitico Heineken Jammin' Festival.

Il passo successivo è l’iscrizione all’Università della Musica, a Roma che lo porta a farsi notare nell’ambito musicale e cinematografico a un ben più alto livello: entra a far parte della scuderia della promoter romana Nadia Patti che, preso a cuore l’artista, inizia a dare una forma alle idee di Vito, e all’identità visiva del personaggio stesso.

Qui il sodalizio con Gabriele Bertozzi (chitarrista e compositore di alcuni grandi nomi degli anni '90 della musica italiana) lo porta alla produzione di alcuni brani musicali che presenta in numerose rassegne dedicate alla musica emergente: a Sanremo Rock&Trend, Max Montanari (produttore, autore e musicista) di Alkatraz Management viene folgorato dalla sua voce e nasce nel 2017 l'idea di una collaborazione che porta il nome di "Spirito Guerriero".

Questo progetto, cantato interamente in italiano, fonde il suono del rock americano con quello inglese. I testi dei quattro inediti di questo E.P. raccontano tematiche sociali, attuali ed autobiografiche.

Gabriele Bertozzi: chitarrista professionista, arrangiatore, compositore, ha calcato numerosi palchi accompagnando artisti di fama nazionale come Mango, Alex Baroni, Loredana Bertè, Ivana Spagna, con i quali ha sviluppato progetti collaborando al fianco di Mogol.

Vito Iacoviello: cantautore italo brasiliano, ha partecipato in diversi contest nazionali come Sala Prove RockTV, Heineken Jammin' Festival (aggiudicandosi la prima posizione), Joy music live (premiato da Beppe Vessicchio come artista più votati in rete); successivamente è stato ospite all’evento Roma è Moda (patrocinato dal Comune di Roma) interpretando il medley "Mina diventa Rock" ed ha preso parte (vincendo le selezioni all’HardRockCafè di Firenze) al Rock in 1000 tenutosi allo stadio “Artemio Franchi” di Firenze, come una delle 250 Lead Voices.

Ascoltate il loro singolo "Angeli in Vestito Nero" dal profilo SoundCloud: https://soundcloud.com/alkatrazmanagement/vito-iacoviello-angeli-in-vestito-nero


Produzione Discografica, Management e Label:
Alkatraz Management

Produzione artistica musicale:
Massimo Gangalanti e Patrizio Porri (Mix, Mastering e Voci registrate al Solo Vox Recording Studio Roma)

Direzione Artistica Musicale:
Nadia Patti (per Alkatraz Management)

Art Designer:
Nicola Borgia Bia

Musicisti in Studio:
Giulio Proietti (batteria), Sandro Rosati (basso), Gabriele Bertozzi (chitarra elettrica e arrangiamenti), Ayu sakurai (violino), Vito Iacoviello (Voci)

Musicisti del Gruppo:
Valerio Giovanardi (batteria), Michele Kraisky (basso), Lorenzo Viganego (chitarra elettrica), Vito Iacoviello (Voci)

HANIA Facebook Page:
https://www.facebook.com/haniaspiritoguerriero/

HANIA Instagram page:
https://www.instagram.com/haniamusic/

Tracklist:

  1. Angeli in Vestito Nero (3:45)
  2. Cuore di Bandito (3:13)
  3. Fuggi Via (4:23)
  4. Mae (4:23)