Invio Comunicati Stampa Gratis - WEBcomunicazioni
Invio Comunicati Stampa Gratis

Arte & Cultura :

 

"Volo pè Cori", al Palazzetto Luciani il vernissage di Pierfranca Gneo

In giro per i vicoli e gli scorci più belli del paese, e non solo, con gli occhi dell’artista che quasi invisibile accompagna lo spettatore come una farfalla che volteggia libera nei dipinti.
Sabato 18 Giugno, alle ore 18:30, al Palazzetto Luciani di Cori, Pierfranca Gneo inaugura la sua quarta mostra personale, ‘Volo pè Cori’, patrocinata dal Comune di Cori. L’esposizione rimarrà aperta la pubblico fino al 26 Giugno, dal lunedì al sabato, dalle ore 16 alle ore 19:30, la domenica anche la mattina dalle ore 10 alle ore 12:30.
Verranno allestiti 28 dipinti, in stragrande maggioranza realizzati nell’ultimo anno e mezzo, da quando Pierfranca è tornata a dedicarsi a tempo pieno alla sua innata passione: fin da bambina, introversa, trovò proprio nella pittura la sua principale forma di comunicazione con il mondo esterno, conseguendo successivamente la maturità artistica.
Dopo essersi a lungo dedicata alla famiglia, dipingendo solo su commissione, ha ritrovato quell’originario modo di esprimersi, ed oggi percorre la sua strada artistica sostenuta da un sano e sincero piacere della scoperta che trascende i compromessi della modernità e proiettando sulle tele la sua originale sensibilità di donna e artista.
Ha dato avvio al suo nuovo corso con l’autoritratto ‘Adesso volo’, trasformandosi in una farfalla, che ora volteggia libera come suo alter ego in tutti i dipinti. La novella pittura di Pierfranca, in gran parte dedicata ai vicoli e agli scorci più belli del suo paese, vuole essere reale, diversa e adatta a tutti, “Colpire gli occhi per accarezzare il cuore”.
Nelle sue opere è evidente l’arte di ritrarre le piccole cose quotidiane che accompagnano la vita di ciascuno e diventano le protagoniste assolute dei suoi quadri. Pierfranca, quasi invisibile come una farfalla, accompagna lo spettatore tra i paesaggi e i soggetti rappresentati, e la sua visuale finisce per diventare un punto di vista universale.


Inkiostro a Giulianello di Cori (LT)

Venerdì 17 Giugno, dalle ore 17, a piazza Umberto I la rassegna di musica e scrittura itinerante che ha tra i suoi obiettivi quello di valorizzare luoghi pubblici e non di rilevanza storico-artistica mediante la collaborazione di collettivi, associazioni ed singoli nei campi della musica, poesia, fotografia, artigianato del libro.
Dopo un anno di assenza torna a Giulianello ‘inKIOSTRO’, la rassegna di musica e scrittura ad ingresso gratuito. L’appuntamento è per venerdì 17 Giugno, dalle ore 17, a piazza Umberto I. ‘inKIOSTRO’ è una rassegna artistica itinerante che ha tra i suoi obiettivi quello di valorizzare luoghi pubblici e non di rilevanza storico-artistica mediante la collaborazione di collettivi, associazioni ed singoli nei campi della musica, poesia, fotografia, artigianato del libro.
Lo spirito di ‘inKIOSTRO’ risiede nell’incontro e nella commistione. Non mancheranno le note del cantautore torinese Daniele Celona e Il Branco (Nicola Pressi, Francesco Gambini, Leonardo Pressi). Si potrà partecipare al Laboratorio di Lettura Creativa per bambini, a cura di Michela Corbi ed Elisa Cappai, in collaborazione con il vignettista Pascal Tora. Betterpress lab allestirà un’esposizione di Manifesti stampati con l’antica tecnica dei caratteri mobili. Sarà presente l’Associazione ‘La Stazione’ con una serie di attività creative.
Messi all’angolo proporrà una straordinaria performance letteraria dell’attrice Annamaria Abbate. L’artista Cristiano Mancini, oltre a mettere in mostra le sue opere, darà prova delle sue abilità con disegni e pitture dal vivo. Le librerie Contromano e Anacleto saranno presenti con i loro banchi, insieme allo stand di artigianato del libro fatto a mano. L’evento, patrocinato dal Comune di Cori, è organizzato dall’artista Sofia Bucci, in collaborazione con l’A.S.B.U.C. di Giulianello e le associazioni ‘Zoo Concept’ e ‘La Stazione’.

Storytelling itinerante tra i vicoli di Cori (LT)

Lunedì 13 Giugno, alle ore 16:30, l’iniziativa interdisciplinare “Se un giorno di Giugno un viaggiatore …”: un viaggio fantastico attraverso i vicoli di Cori che collega 4 punti che simbolicamente rappresentano dei mondi immaginari, contenitori a loro volta di laboratori creativi.
Lunedì 13 Giugno, i bambini con le loro famiglia, tutti gli interessati o semplicemente curiosi, potranno partecipare a “Se un giorno di Giugno un viaggiatore …”. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Cori, nasce dalla sinergia tra l’asilo nido comunale ‘Il Bruco Verde’, struttura gestita dalla Cooperativa Sociale Utopia 2000 Onlus, la Biblioteca civica di Cori ‘Elio Filippo Accrocca’, il Museo della Città e del Territorio di Cori e l’Associazione Musicale Chitart.
Un viaggio fantastico attraverso i vicoli di Cori collegherà 4 punti che simbolicamente rappresentano altrettanti mondi immaginari, contenitori a loro volta di laboratori creativi. La partenza è alle ore 16:30 da piazza Sant’Oliva e sarà il saluto alla città d’Arte, accompagnato dalle tradizioni popolari. Si proseguirà verso Pozzodorico, scenario di un laboratorio musicale, a sua volta “creativamente collegato” alla Biblioteca comunale. Da lì si procederà verso ‘Il Bruco Verde’ per dar vita nella vicina Piazza Stella ad un laboratorio pittorico.
Il progetto, il cui titolo è un omaggio ad Italo Calvino, autore amato dagli organizzatori, è il risultato di anni di condivisione e scambio tra le varie realtà coinvolte, un rapporto iniziato con le giornate tematiche in cui gli alunni dell’asilo facevano il loro ingresso alla scoperta della Biblioteca e del Museo. Tra i team delle associazioni è nata una collaborazione che ha trovato la sua attuale e concreta espressione in questo storytelling.
Inoltre, per impreziosire la manifestazione, sono stati coinvolti il maestro e musicoterapeuta Roberto Caetani, che nell’anno scolastico 2015-2016 ha condotto presso ‘Il Bruco Verde’ un laboratorio di musica, Lavinia Bianchi che sarà la voce narrante, Francesco Ciccone con il suo violino, e la Compagnia Rinascimentale Tres Lusores. Una prima partnership interdisciplinare tra gli istituti formativi e culturali del paese, da potenziare ed ampliare in futuro.

Giulianello di Cori (LT): Revixit Ars prosegue con Sguardi all'indietro

Alla Galleria d’Arte ‘Il Sipario’, il progetto artistico dello storico dell’arte Domenico Bilà propone la mostra di pittura degli artisti Aristide Costantini e Raffaele Sciarretta, altri due protagonisti della pittura a Giulianello tra il 1980 e il 1990. Le loro opere saranno reinterpretate fotograficamente in chiave attuale dai fotografi locali che interverranno alla manifestazione e che esporranno successivamente. 
Dopo le ‘RIFLESSIoni Pittoriche’ di Lorenzo Proietti, il progetto artistico ‘Revixit Ars – I protagonisti dell’arte a Giulianello tra il 1980 e il 1990’ prosegue con la mostra di pittura ‘Sguardi all’indietro’ degli artisti giulianesi Aristide Costantini e Raffaele Sciarretta. L’inaugurazione sabato 11 Giugno, alle ore 18:30, presso la Galleria d’Arte ‘Il Sipario’ di Giulianello, dove rimarrà esposta fino al 23 Giugno. 
L’iniziativa ideata dallo storico dell’arte Domenico Bilà punta a recuperare quegli artisti locali che hanno rappresentato la cultura figurativa a Giulianello negli anni passati e a far rivivere quell’arte attraverso una serie di esposizioni, che non sono semplicemente un’esibizione di opere, bensì lo spunto per una loro reinterpretazione attuale in chiave fotografica affidata ai vari fotografi nostrani che interverranno nel corso della manifestazione. 
Le opere di Aristide Costantini sono ispirate soprattutto dalla natura incontaminata dei suoi paesaggi, spesso fissata prima su bozzetti a matita, magari mentre si recava a Roma per lavoro. Quelle prime impressioni catturate dagli schizzi e dai disegni preparatori sono state poi tradotte in una pittura intensa, malinconica, pervasa dalla luce, che si traduce in una dimensione sospesa, fondata su impasti cromatici vaporosi.
I quadri di matrice espressionista di Raffaele Sciarretta invece sono stati realizzati durante i suoi anni ‘romani’. Sulle tele Sciarretta ha dato forma ai suoi pensieri intimi e personali sui temi dell’esistenza e del rapporto uomo/donna. L’unità tra ritmi lineari e colore si concretizza in una trasfigurazione e deformazione del soggetto da cui emerge un’umanità profonda ed estremamente sensibile.
La Galleria ‘Il Sipario’ opera a Giulianello da ormai 7 anni, proponendo il lavoro di artisti del luogo e non, e contribuendo ad animare la vita sociale e culturale del paese. Parte rilevante della sua attività è rivolta alla valorizzazione del territorio, come dimostra il progetto ‘Domicilio d’Artista’, realizzato in collaborazione con il Comune di Cori e la partecipazione della fotografa internazionale Noel Jabbour.